Ue: ecco un piano per rivitalizzare l’integrazione

di Redazione Pensalibero.it | 18 dicembre 2017

Dopo anni di crisi multiple, è chiaro a tutti che l’Unione europea debba puntare a rivitalizzare il proprio progetto di integrazione. Il problema è come farlo. In un momento storico di prevedibile imprevedibilità, in cui l’unica certezza è proprio l’assenza di qualsiasi punto fermo, il futuro europeo potrebbe essere fortemente compromesso da tentativi di stravolgere completamente la natura delle istituzioni comuni – idea sostenuta da un gran numero di partiti, che mascherano il proprio scetticismo nei confronti del progetto comune con la necessità di cambiare radicalmente l’Ue -. Anche l’immobilismo è però da evitare.

L’anno temuto ‘horribilis’ è stato meno peggio del previsto
Per essere temuto come un altro ‘annus horribilis’, il 2017 si è dimostrato meno catastrofico del 2016, anno in cui sia il referendul sulla Brexit che l’elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti sembravano essere premonitori di scenari disastrosi per il futuro europeo. Al contrario, le diverse crisi che hanno caratterizzato l’Ue, quella economica in primis, quella della sicurezza e quella migratoria, oltre allo spauracchio delle elezioni in Francia, in Olanda e – parzialmente – in Germania, hanno spinto i governi europei a un maggior dialogo e alla promessa di cooperazione rafforzata in diverse aree politiche.

In Francia e in Germania, il presidente Emmanuel Macron e più recentemente anche Martin Schulz si sono fatti campioni di un nuovo europeismo, che dipinge l’Unione europea non come una minaccia alle identità nazionali e alle sicurezze locali, ma come una fonte di protezione e garanzia di salvaguardia sociale. Per questo motivo, con l’economia in crescita ed una riduzione del numero dei migranti, questa debole ma comunque attuale congiunzione positiva non deve essere usata per promuovere l’inazione, ma al contrario deve essere vista come circostanza favorevole ad infondere nuova energia al futuro dell’Ue, sancendo così un nuovo patto europeo. Leggi tutto:

http://www.affarinternazionali.it/2017/12/ue-piano-integrazione-europea/

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*