Tre libri per mettersi in cammino

di Paolo Ciampi | 28 agosto 2017

Paolo Ciampi

 

 

“Avevano altro e più lungo cammino da percorrere, ma non importa, la strada è vita….”. Così diceva Jack Kerouac e così la penso anch’io, così come tutti coloro che nel cammino vedono assai di più di una meta da raggiungere o di un’esperienza atletica. Non è trekking il cammino che intendo io, piuttosto è una declinazione della lentezza. È strada, sì, ma non strada da misurare in chilometri, piuttosto in capacità di incontro e ascolto. Sono convinto che ci sia una corrispondenza profonda, intima, tra i cammini e le narrazioni, tra i passi e le parole. Ogni tanto ne cerco conferma anche in libri esplicitamente dedicati al tema. Come i tre che vi suggerisco nelle righe seguenti, letture di queste settimane. Leggi tutto: http://www.toscanalibri.it/it/scritti/tre-libri-per-mettersi-in-cammino_2583.html

Nato a Firenze nel 1963, giornalista professionista dal 1993 e scrittore, Paolo Ciampi è stato redattore sportivo e di cronaca giudiziaria a «La Città-Gazzetta di Firenze», corrispondente per la Toscana di quotidiani nazionali, da «Il Giornale» a «Il Manifesto», collaboratore di altri come «Il Secolo XIX», «Il Tirreno», «Il Corriere dello Sport-Stadio». Ha lavorato per periodici come «Firenze, ieri, oggi e domani» e «Toscana Qui» e diretto il mensile «Contrasti». Da molti anni è assunto come giornalista all’ufficio stampa della Regione Toscana. Si divide tra la passione per la letteratura di viaggio e la curiosità per i personaggi dimenticati nelle pieghe della Storia. Per Polistampa ha pubblicato, tra l’altro, Gli occhi di Salgari (Premio Castiglioncello per la biografia) e Il poeta e i pirati. Dal suo romanzo Un nome (Premio Villa Morosin)...

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*