Terrorismo: emergenza, promesse (mancate?) del presidente Macron

di Redazione Pensalibero.it | 6 novembre 2017

Il progetto francese «renforçant la sécurité intérieure et la lutte contre le terrorisme»  è ormai legge con l’approvazione definitiva del Senato il 18 ottobre. Esaminiamola nelle premesse ideologiche e nel contenuto. Quanto alle prime, che costituiscono l’occasio legis dell’atto in oggetto, essa dà seguito alla promessa del presidente Emmanuel Macron di non differire ulteriormente la vigenza dello stato d’ emergenza, dichiarato nel 2015 e giunto alla sua 26a proroga[1]: cioè la legge vuole essere un ritorno alla normalità istituzionale, perché ragioni di opportunità politica e valutazioni giuridiche consigliavano una lettura della realtà nei termini del venire meno dello stato d’emergenza. Ne consegue che la legge in esame non si presenta più come una disciplina eccezionale e a tempo determinato, ma nelle vesti di una regolazione ordinaria e a vigenza illimitata.

Chiediamoci se la promessa del presidente di revocare l’état d’urgence, cioè lo stato d’ emergenza, in Francia sia stata mantenuta anche nella sostanza. Risponderemo a questa domanda dopo aver esaminato la legge francese nel suo contenuto.

I contenuti d’una legge del terrorismo del tempo ordinario
Essa intende individuare un’equilibrata misura di coesistenza tra sicurezza e libertà, ma, a differenza dei modelli che l’hanno preceduta, non ha come presupposto lo stato d’ emergenza, non più prorogato, bensì la constatazione di una singolare situazione di fatto: il terrorismo del tempo ordinario. Con questa espressione intendo dire che giustamente i francesi hanno smesso di differire di tre mesi in tre mesi la situazione eccezionale perché essa ha perso i tratti dell’eccezionalità e della temporaneità per acquisire quelli dell’ordinarietà e della longevità. La legge coglie bene una situazione di fatto effettiva: il terrorismo non è più quell’episodio racchiudibile in una parentesi temporale irripetibile, ma un concatenarsi di eventi che si dilatano e si distendono nello spazio e nel  tempo. Leggi tutto: http://www.affarinternazionali.it/2017/11/terrorismo-emergenza-promesse-macron/

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*