Archivi Tag: unione europea

Convegno “EUROPA ATTO SECONDO”

Proposta EuroRazionalista   Roma, martedì 9 maggio ore 16,45 Camera dei Deputati Piazza Montecitorio – Sala del Mappamondo   INDIRIZZO DI SALUTO Stefano Dambruoso – Questore della Camera dei Deputati   MODERA Pietro Di Muccio de Quattro – Giurista   INTRODUCONO Vincenzo Olita – Presidente Società Libera Marco Patriarca – Studioso di storia e filosofia politica   INTERVENGONO Lucio Caracciolo ...

Leggi »

Convegno “Europa Atto Secondo” Proposta EuroRazionalista

Martedì 9 maggio ore 16,45 Camera dei Deputati – Piazza Montecitorio – Sala del Mappamondo Ingresso Libero – Prenotazioni su info@societalibera.org Acquisiti i risultati elettorali in Olanda e Francia, Società Libera intende soffermarsi sul futuro dell’Unione europea, ritenendo che, nell’immediato futuro, opportunità ed ostacoli, rilancio e declino potrebbero prospettarsi con equivalenti possibilità. Il progetto europeo necessita di capacità d’analisi e visione strategica, ...

Leggi »

Il linguaggio del corpo (mimica, movimenti, postura), per qualche verso la fisiognomica, e i rapporti Unione Europea/Russia/USA

Il grande zoologo ed etologo inglese Desmond Morris, interrogato di recente a proposito del (per i più, per i meno avvertiti) sorprendente esito delle elezioni americane, ha parlato della necessità, a suo parere, quando in televisione appaiono i politici, di azzerare l’audio – non badando pertanto a quanto vanno dicendo – e di guardare con attenzione ai loro gesti e ...

Leggi »

Stati Uniti d’Europa e Brexit. I conti

A coloro che brindano per l’uscita del Regno Unito (Uk) dall’Unione europea, è opportuno ricordare un po’ di numeri. La Ue a 27 Paesi (senza Uk) ha 445 milioni di abitanti; il Regno unito ne ha 65; il Pil, in termini di parità di potere d’acquisto, nella Ue a 27 è di 15.600 miliardi di dollari, il Regno Unito è ...

Leggi »

Stati Uniti d’Europa. Oggi inizia la Brexit: come farsi male

Oggi iniziano le procedure per l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. L’Europa ha consentito 72 anni di pace, rappresenta il 7% della popolazione mondiale, produce il 25% del Pil mondiale e spende il 50% in welfare (sanità, pensioni, assistenza). Il Regno Unito non è quello del 1800, quando dominava i mari e il commercio e si estendeva in tutti i ...

Leggi »

Trasporti. Taxi, Ncc, Uber, Flixbus. Ecco perche’ l’Italia non crescera’ mai

Se qualcuno aveva dei dubbi, può definitivamente accantonarli. Il nostro Bel Paese non decollerà mai, l’economia si manterrà semisommersa, in palude senza mai uscirne definitivamente. Facciamo un esempio che riguarda i trasporti. Flixbus: e’ una azienda che offre servizi di trasporto attraverso una piattaforma web, organizza una rete di aziende di trasporto che collegano 120 città italiane e 1.000 città ...

Leggi »

Forza Europa

Europa

Cosa emerge dalla Dichiarazione dei leader dei 27 Stati membri riunitisi a Roma per rievocare, a 60 anni esatti di distanza, lo spirito dei due Trattati di Roma istitutivi della CEE e della CEEA (o Euratom) tra Francia, Germania Ovest, Italia, Paesi Bassi e Lussemburgo?

Leggi »

Difesa europea, forse è la volta buona

Europa

Il referendum sulla Brexit e l'elezione di Donald Trump hanno portato ad una accelerazione, in particolare riguardo la cooperazione strutturata permanente.

Leggi »

Jeroen Dijsselbloem: un economista agrario a capo delle Finanze U.E… e si nota

L’ultima sortita dell’ineffabile Presidente dell’Eurogruppo (1), capo dei Ministri delle Finanze dell’Unione Europea ed anche dell’ESM (Consiglio dei Governatori del Meccanismo Europeo di Stabilità) sui paesi del sud Europa che spendono soldi per alcol e donne, è solo l’ultima -e non certo la più grave- uscita del Ministro olandese Jeroen Dijsselbloem, laureato in economia e politica agraria. Molto più grave è dimostrare scarsa ...

Leggi »

La vittoria liberale in Olanda

Il 15 marzo si sono tenute, nei Paesi Bassi, le elezioni, con sistema proporzionale, dei 150 membri della Tweede Kamer, la Camera bassa, e il risultato, benché non ancora definitivo, ha sancito una nuova vittoria del partito liberale al governo, il Partito Popolare per la Libertà e la Democrazia (VVD) del primo ministro Mark Rutte. Dunque, arginato lo spauracchio dei ...

Leggi »

Serbia: il premier sogna da presidente

Il primo ministro serbo, in carica dal 2014, ha deciso di giocarsi il tutto per tutto in questa tornata elettorale, candidandosi in prima persona.

Leggi »