Archivi Tag: religione

La corazzata Brasile

Per un signore come Bolsonaro, che pare abbia detto di non essere un grande estimatore della liberaldemocrazia, creare tensione può significare una sola cosa: togliere libertà, diritti e così via, nonché smantellare lo stato sociale minimo sostenuto da Lula (per ragioni elettorali, ora lo sappiamo).

Leggi »

Un popolo senza storia

“L’onesto uso della memoria è il più valido antidoto all’imbarbarimento. E lo è in ogni stagione politica, in ogni momento del dibattito culturale, in ogni epoca della storia. Un uso onesto che, in quanto tale, presuppone non ci si rivolga al passato in cerca di una legittimazione per le scelte di oggi. Anzi, semmai, per individuare in tempi lontani contraddizioni ...

Leggi »

I cosacchi di Zaporozhye e la prima carta costituzionale al mondo.( seconda e ultima parte)

Con il trattato di Perejaslav del 1654 non si era concluso un accordo di vassallaggio dei Cosacchi di Zaporozhye con lo zarato di Mosca, ma solamente uno dei tanti tratti che tenevano aperta una questione di guerre tra Polacchi, ucraini e moscoviti. Gogol, ucraino di Dikanka, tenterà di scrivere la Storia dell’Ucraina, lui che tanto ne aveva cantato la natura ...

Leggi »

Legalizzazione droghe. Le evidenze scontate, ma nascoste… e che continuano a far male. Anche e soprattutto ai giovani

Le tesi a favore della legalizzazione delle droghe, cannabis in primis, sono varie, e spesso così evidenti che spesso ci si domanda come mai non vengano prese in considerazione dai legislatori ai vari livelli che potrebbero/dovrebbero intervenire. Discorso apparentemente articolato e difficile ma che -a nostro avviso- si scontra contro l’unico metodo utilizzato per eccellenza da chi continua a sostenere ...

Leggi »

1938 Diversi

80 anni fa al Festival di Venezia veniva proiettato “Suss l’ebreo”, pellicola chiaramente antisemita, utile e necessaria per fomentare la diffidenza, trasformata in indifferenza , per poi arrivare al sopruso.

Leggi »

“Il demone Casanova”. Un saggio di Angelo Mainardi

Contemporanei ed entrambi massoni, oltre che dediti a pratiche esoteriche e talvolta occulte, purtuttavia così diversi. Da una parte Alessandro conte di Cagliostro (1743 – 1795), il nobile amico del popolo e dei filosofi, il guaritore degli afflitti, il dispensatore dell’Antica Spienza Gnostica. Dall’altra Giacomo Casanova (1725 – 1798), il conservatore amante dell’Ancien Regime, il fautore del dispotismo illuminato, il ...

Leggi »

Il mio ricordo di Oksana Shachko: paladina d’amore, democrazia e libertà

Non riesco a credere che Oksana non ci sia più. Era la più bella delle attiviste Femen, a parer mio. Quella che in me suscitava maggiore passione e sensibilità, al punto che qualche anno fa, dopo aver scritto l’ennesimo articolo sul loro attivismo (http://amoreeliberta.blogspot.com/2016/11/femen-paladine-damore-democrazia-e.html), decisi di apporre sulla fascia destra del mio blog “Amore e Libertà” una sua foto – ...

Leggi »

Marocco: quando il soft power passa per gli imam

Tutto è iniziato dopo gli attacchi terroristicidi Casablanca del 16 maggio 2003, i più letali nella storia del Marocco. Il secondo campanello d’allarme è invece arrivato da Madrid, quando, nel 2004, 15 marocchini sono stati coinvolti nell’attentato alla metropolitana. La casa reale ha quindi capito che era giunta l’ora di mettere mano a una riforma dell’Islam, per epurarlo dall’influenza esterna ...

Leggi »

Orari negozi e festività. Chi difende chi e cosa?

Con la proposta di legge dell’on. Davide Crippa, sottosegretario allo Sviluppo Economico, ferve il confronto sulla riforma della legge (governo Monti) che ha liberalizzato gli orari degli esercizi commerciali. Dibattito fervente perché serve a far emergere tutti gli aspetti di una questione che, se per qualcuno può sembrare marginale, investe invece diversi aspetti della nostra società: economici e culturali. Sugli ...

Leggi »

I diritti si mangiano?

L’ennesimo grido d’allarme da chi si sente a disagio? Forse perche’ non gli piace il nuovo governo…. Sinceramente ero piu’ preoccupato che il governo non ci fosse (1) rispetto all’esistente. Almeno me la posso prendere con qualcuno che e’ piu’ facile mandare a casa alle prossime elezioni, che non l’impiegato o il burocrate di un qualche ufficio pubblico da cui ...

Leggi »

Marco Balzano. Parole come zattere di salvezza

La copertina dell’ultimo libro di Marco Balzano, “Resto qui”, mostra un’immagine tristemente nota: un campanile che emerge da una distesa d’acqua. E’ il lago di Resia (il più grande dell’Alto Adige) nato artificialmente nel 1950, quando con la costruzione di una diga, lo si unì ad altri due specchi d’acqua, il Curon e il San Valentino. Impresa (a giudizio di ...

Leggi »

I cosiddetti medici obiettori tra coscienza e conoscenza

(Avvertenza: il presente articolo riprende e amplia di molto – e spero migliori – un mio vecchio intervento uscito tempo fa su “L’Opinione”.) I medici obiettori sembrano aver preso il servizio pubblico come un teatro dove mettere in scena l’attività della propria coscienza. Chi glielo spiega a questi signori che garantire un aborto non significa sostenerlo, e che lo Stato ...

Leggi »

Chiamami col tuo nome

Un film romantico? Un film di crescita ? Forse. Il film di Guadagnino, candidato a ben 4 premi Oscar, secondo me,   non riesce a dare emozione allo spettatore che si aspetta troppo. Nonostante i peana di tanta critica che non esita a definirlo un capolavoro, a me non è piaciuto . Mi viene il dubbio di non averlo capito, ma ...

Leggi »

L’ANTISEMITISMO OGGI

Torino – venerdi’ 16 febbraio 2018 ore 18   Venerdì 16 febbraio alle ore 18 nella sede della Fondazione Camis De Fonseca (Via Pietro Micca, 15, scala A), a Torino, Alberto GIANNONI giornalista e Davide ROMANO, portavoce della Comunità ebraica di Milano, discuteranno sul tema “ANTISEMITISMO E ANTI-ISRAELISMO: È ORA DI FARE I CONTI CON QUANTO STA SUCCEDENDO IN ITALIA”,prendendo spunto dal loro libro “LE RETI DEI NUOVI ...

Leggi »