Archivi Tag: prima repubblica

Che succede in Francia?

I partiti italiani, presi dalle loro beghe che non interessano nessuno, sembrano in questa fase ignorare che da Parigi verranno le prossime novità sulla sopravvivenza dell’euro e dell’Unione Europea.

Leggi »

2017: fine del centrodestra in Italia o nuovo inizio?

Il futuro del centrodestra può ripartire solo dalla risposta a quattro grandi temi: rapporto con l’Unione Europea, immigrazione, debito pubblico e riduzione della tassazione con conseguente taglio della spesa pubblica.

Leggi »

Italia, il paese di provincia del mondo avanzato

Un censimento delle ragioni del nostro declino.

Leggi »

Per la legge elettorale speriamo nel meno peggio

La nuova legge elettorale è ancora ferma, e anche il punto di (ri)partenza, il cosiddetto Mattarellum indicato dal segretario del PD, dà segnali di non ottima tenuta.

Leggi »

Lo volete davvero il partito nuovo? Allora cacciate i soldi…

Le aspettative di una legge elettorale meno truffaldina alimentano il sogno di un partito nuovo. Tutto finirà in chiacchiere vuote se si ripeteranno vecchi errori.

Leggi »

Tutti sull’Aventino nessuno escluso

E' successo l'insospettabile. Francamente era difficile pensare a simili oscenità. E La Mariele sgonnella a destra e a manca.

Leggi »

Amalgama di m.

Sull’epoca e l’epopea di Renzi, tra banche e cantieri, si alza minacciosa l’ondata giudiziaria. Dicevano che prendevano soldi per la rivoluzione, poi per la democrazia, poi per se stessi. Ora ci siamo ridotti ad una corruzione quasi benefica, voluta e cercata per riuscire a fare i lavori, grandi medie e piccolissime opere in un paese tanto depresso da non volere ...

Leggi »

Ripensare all’organizzazione del partito o ripensare al partito?

C' era una volta il comitato centrale, la direzione nazionale, il comitato dei garanti. Roba vecchia. Ora ci sono le primarie, l' autoproclamazione a leader soprattutto se si è padroni della struttura la cosiddetta democrazia del blog, l' investitura mediatica.

Leggi »

Un referendum anomalo.

Non se ne è accorto nemmeno Matteo Renzi di aver proposto un referendum che non pone una scelta ma impone un indirizzo senza via d’uscita. Confesso che fino ad oggi ho comunicato con i miei amici della mia rubrica (oltre 2.500 indirizzi utili !) la mia decisione di votare NO; adesso è il momento del ripensamento motivato, senza, peraltro, voler ...

Leggi »

Il tessuto dei partiti…che oggi non c’è più!

La video intervista settimanale dello "Sceriffo" Graziano Cioni, sulla crisi dei partiti inizita da Sigonella passando per Mani pulite sino alle miserie di oggi.

Leggi »

Ma cosa abbiamo fatto di male…

Non so come andrà, ma è possibile che la maggioranza degli italiani, assordati dalla ossessionante disinformazione, non vada a votare.

Leggi »