Archivi Tag: populista

Populist Revolution. Ferrara e la morte della sinistra

Segnalo l’ebook “Populist Revolution. Ferrara e la morte della sinistra”, autore Benito Guerrazzi, edizioni Asino Rosso, 2017. L’ebook, attraverso una singolare esperienza politica di governo vissuta a Ferrara negli ultimi settant’anni, affronta il tema del populismo, risalendo fino alle origini storiche del movimento così come nato in Russia esattamente un secolo fa immediatamente dopo l’insurrezione della rivoluzione d’ottobre … (Angelo Giubileo)   Recensione di ...

Leggi »

Valerio Fabiani, Icaro o David? Dipende tutto da noi

Piombino è un pezzo della storia politica Toscana del dopoguerra. Sindaci sempre “communisti così” fino all’avvento del PDS e successivi, divenuti spesso deputati con un mare di preferenze. Il popolo scegliava eccome anche allora, anzi, data la notevole qualità del personale politico, anche abbastanza agevolmente. Figure come Aldo Arzilli, Rolando Tamburini, Enzo Polidori, Paolo Benesperi, Paolo Baldassarri, Andrea Manciulli e ...

Leggi »

Populisti o popolari?

La recente manovra finanziaria del governo ha finalmente sciolto un enigma che ci arrovellava. Di Maio è populista o popolare? Ora lo sappiamo, è sicuramente popolare. Tanto da fare proprio, letteralmente, anche il più antico detto: ogni promessa è debito. Il Taciturno

Leggi »

Governo. Il Sottosegretario Giorgetti e la bufala del “gombloddo”

Deve essere un virus che gira e colpisce il M5S e la Lega. Ricordiamo il “gombloddo” (così è stato definito a Roma) evocato dalla sindaca Raggi per i frigoriferi lasciati in strada: secondo la Raggi qualcuno, di notte, scaricava in strada questi elettrodomestici per mettere in difficoltà l’amministrazione comunale che non riusciva a tenere pulita la città; informiamo che Roma, ...

Leggi »

Tra gli inciampi della politica e gli affanni dell’economia andiamo in vacanza con un’unica certezza: l’incertezza

Andiamo in vacanza, ma rischiamo di non godercela. Alla vigilia delle ferie, infatti, prevale un senso di incertezza per quello che potrà accadere al nostro ritorno, e forse già in agosto. Due le cose che più di altre ci generano ansia: la tenuta del quadro politico e l’andamento dell’economia. Che finiscono con l’essere insieme causa e conseguenza l’una dell’altra. Il ...

Leggi »

Una alternativa socialista, populista e democratica all’Unione Europea dei mercati

Non ci vuole certo uno storico per capire che questa Europa non è affatto l’Europa dei popoli fratelli sognata e auspicata da Mazzini e Garibaldi, due esponenti che, pur fra varie divisioni, contribuirono, assieme a Bakunin, Proudhon, Marx ed Engels, a dar vita alla Prima Internazionale dei Lavoratori, nel 1864. Quell’idea di Europa, che era anche l’idea del Presidente francese ...

Leggi »

Ci vorrebbe un Marco Pannella

Per una volta seriamente. L’Italia avrà un governo nazionalista, populista, autoritario e giustizialista. Come la maggioranza degli italiani. Queste forze politche si sono organizzate, si sono presentate alle elezioni e le hanno vinte. Tocca a loro. Governeranno bene forse, male probabilmente, governeranno come vorranno e sapranno fare. E’ questione loro. Ma gli altri italiani, quelli come me, per intendersi, che ...

Leggi »

Il socialismo autentico e originario spiegato dal filosofo Jean-Claude Michéa

Con “Il nostro comune nemico – Considerazioni sui giorni tranquilli” (titolo originale “Notre ennemi, le capital”), edito di recente in Italia da Neri Pozza, il filosofo orwelliano, socialista ed ex aderente al Partito Comunista Francese Jean-Claude Michéa, si riconferma il miglior interprete del socialismo autentico e originario e ciò attraverso la sua incessante denuncia del sistema della crescita economica illimitata; ...

Leggi »

La difficile comprensione della crisi

Nella presente crisi post voto, quella che è a rischio è la reputazione degli opinionisti, o meglio di quella parte che non si limita a raccontare le cose e ad interpretarle, ma pretende di orientarle. Nell’indotto della politica, cioè in quello spazio specialistico, in cui si muovono esperti, osservatori e misuratori delle scelte elettorali, ci sono stati tempi duri per ...

Leggi »

Altro che Terza Repubblica, siamo ancora nel pieno di una crisi infinita della prima. Tre le condizioni per uscirne.

Se questa è la Terza Repubblica, Dio ce ne scampi e liberi. No, il problema non è il mese che è già passato dalle elezioni e le settimane, o mesi, che ancora dovranno passare prima di scoprire se avremo un governo, e quale. Ma le modalità con cui si sta affrontando il problema della formazione di una maggioranza e dunque ...

Leggi »

Hotel De La Ville

L’Hotel De La Ville era una volta in Piazza San Carlo e nel 1863 vi si tenne un pranzo in onore di Garibaldi durante una delle sue rare visite a Milano. Tutti i garibaldini più importanti erano presenti e si alternarono in brindisi per l’unità italiana e il Re Vittorio Emanuele. Solo il giovane tenente Nicostrato Castellini brindò alla Repubblica ...

Leggi »

Se le parti sociali scoprono la produttività

Hanno fatto bene, i vertici di Sindacati e Confindustria, a siglare un accordo di 16 pagine sulla nuova contrattazione del lavoro (da ratificare il 9 marzo), mettendolo al riparo dai venti elettorali e anzi inviando un messaggio neutrale alla politica tutta. E anche un buon esempio, perché i compromessi raggiunti sono al rialzo, segno di visione e buona volontà. Qui ...

Leggi »

“10 Volte Meglio”, il partito start-up che non fa politica ma solo cultura “Ormai Destra e Sinistra sono concetti obsoleti”. Parla Francesca Cortese, candidata capolista #Lecce

Sono quasi tutti ex cervelli in fuga rientrati in Italia per sostenere una giusta causa. Sono quasi tutte giovani eccellenze che sognano un’Italia meritocratica e digitalizzata. Giurano di fare cultura e non politica. Perché in fondo, ciò che conta davvero, non è né la Destra né la Sinistra ma solo un’Italia che possa essere dieci volte migliore rispetto a quella ...

Leggi »

Senza Grillo e nonostante scandali e dilettantismi conclamati i 5 Stelle saranno comunque primi ma (per fortuna) sono destinati a spaccarsi e diventare altro

Dopo aver esaminato, la settimana scorsa, i pro (pochi) e i contro (molti) di un voto dato al centro-destra, e in attesa di fare altrettanto, tra sette giorni, con il Pd e il centro-sinistra, stavolta analizziamo logica e possibili conseguenze di una scelta a favore del movimento 5stelle. Intanto, partiamo da un assunto. Fin qui il voto ai grillini è ...

Leggi »