Archivi Tag: parigi

Il giovane Karl Marx, vita contro le ingiustizie. Attualità di un pensiero in movimento

Metà Ottocento. Il vento del socialismo ha cominciato a soffiare e grandi fermenti rivoluzionari agitano l’Europa. Avanzano le proteste delle prime vittime di quella rivoluzione industriale avviatasi quasi un secolo prima. Sono le voci dei lavoratori, operai, artigiani, minatori, contadini. Tutti rivendicano migliori condizioni di vita di fronte all’avanzata del capitalismo che “divora tutto” e non guarda in faccia a ...

Leggi »

Lezioni di vita a scuola. Bene, il Sindaco di Firenze. Come andare oltre la propaganda

Una sorta di educazione civica che dovrebbe essere di un’ora a settimana nella scuola dell’obbligo.

Leggi »

Francia: Macron quasi un anno dopo, luci ed ombre

Il primo anniversario dell’elezione di Emmanuel Macron all’Eliseo è ormai dietro l’angolo – 23 aprile e 7 maggio 2017 le date dei voti – ed è dunque giunto il momento per un primo bilancio del suo operato. Se una valutazione dei risultati economici conseguiti sarebbe sostanzialmente assurda, un primo studio della tenuta a livello di supporto popolare è invece opportuna. Une: una ...

Leggi »

A Firenze e Massa Marittima presentazione di “Quel che resta del sogno”

La presentazione del libro “Quel che resta del sogno” di Cesare Bindi ha un apertura di rilievo istituzionale. Delle due presentazioni previste in soli tre giorni, infatti, la prima sarà Il 17 aprile al Consiglio Regionale della Toscana, nella  Sala del Giglio di via Cavour 4 ore 17.00. E’ previsto il saluto del Presidente, Eugenio Giani e quello del Presidente. della Commissione ...

Leggi »

Nico 1988, l’amara vita della sacerdotessa di “tenebre” e eccessi. Dai Velvet a Morrison a Fellini

Bob Dylan, Jim Morrison, Jimmy Page, Jim Hendrix, Andy Warhol, Jackson Browne, Iggy Pop, Lou Reed, Philippe Garrel, Federico Fellini e Alain Delon. Oltre ad essere stati tra i più grandi artisti, hanno tutti avuto qualcos’altro in comune. Nella loro vita hanno conosciuto Christa Päffgen in arte Nico, la “femme fatale” degli anni ’60. Cresciuta nella Germania nazista, nel corso degli anni ’50 inizia una ...

Leggi »

Il caso di Bardonecchia è emblematico

Se ci sono state delle leggerezze da parte francese chi di dovere dovrà farlo presente e chiedere risposte chiare e convincenti: dopodiché i Salvini e i Di Maio vari si occupino delle questioni veramente importanti.

Leggi »

Ora i piddini hanno scoperto che opposizione è bello.

(Ovvero dal doppiopetto al loden alla camicia alla felpa alla giacchettina e cravattina. Ma l’abito fa il monaco?) C’è da crederci? O qualcosa non quadra. Del resto  hanno capito, forse, che dedicare tempo a battaglie inarrestabili  estenuanti e infinite su diritti civili per  pochi tralasciando quelli che interessano i più è stato un errore madornale. Chi fa politica deve capire ...

Leggi »

Quel puntino rosso nella foresta blu-verde

All’interno della coloratura omogenea del Nord, compaiono due puntini rossi, Milano e Torino, e in particolare il cuore pulsante delle due città.

Leggi »

I bambini pensano al loro futuro

Come è successo negli USA, un’associazione no profit, Glan, che si occupa di diritti umani, vuole rappresentare di fronte alla Corte Europea dei diritti dell’uomo un gruppo di adolescenti che vogliono denunciare gli Stati Europei per la loro inerzia nella riduzione dei gas serra.

Leggi »

Hotel De La Ville

L’Hotel De La Ville era una volta in Piazza San Carlo e nel 1863 vi si tenne un pranzo in onore di Garibaldi durante una delle sue rare visite a Milano. Tutti i garibaldini più importanti erano presenti e si alternarono in brindisi per l’unità italiana e il Re Vittorio Emanuele. Solo il giovane tenente Nicostrato Castellini brindò alla Repubblica ...

Leggi »

Elezioni 2018. Vincolo di mandato da abolire? Dimenticato. Ora va di moda la “responsabilità”

Un governo di “responsabilità”. E’ la proposta che i “poteri forti” (quelli che non si sa chi siano, ma si sanno), sostengono: Confindustria, giornaloni, televisioni, apparati burocratici, ecc. Vedremo i talk show (le fumerie d’oppio mediatiche) scatenarsi sull’argomento. Vittima sacrificale è il PD, nella funzione di donatore di sangue, che dovrebbe fornire appoggio a un governo del M5S. “Responsabilmente”, s’intende. ...

Leggi »