Archivi Tag: mercato del lavoro

Se il “vento del nord” spinge il “partito del PIL” a scendere in piazza e darsi soggettività politica forse il caso Italia è alla svolta

Mentre il governo è esclusivamente impegnato nel dialogo “recitato” con Bruxelles, ormai molto più farsa che dramma, e mentre il G20 riunito a Buenos Aires mette all’ordine del giorno dei lavori il “caso Italia”, inteso come potenziale miccia che potrebbe innescare una nuova recessione, l’infittirsi del calendario delle manifestazioni di protesta (e di proposta) del “partito del pil”, dislocato prevalentemente ...

Leggi »

Il ruolo della contrattazione aziendale per il rilancio della produttività del lavoro: sintesi di una ricerca empirica

La ricerca pubblicata dal Centro Interuniversitario “Ezio Tarantelli”, dal titolo “Contrattazioni integrative aziendali e produttività: nuove evidenze empiriche sulle imprese italiane”, porta un deciso contributo al dibattito sul decentramento contrattuale nel sistema italiano di relazioni industriali. Basata sulla rilevazione Istat “sistema informativo sulla contrattazione aziendale” e sulla Banca Dati sviluppata attraverso integrazione di dati da indagine Istat e archivi amministrativi ...

Leggi »

Galassi (A.P.I.): Basta rigidità e costi per le imprese, così si affossa la ripresa.

«Rigidità, maggior burocrazia, rischio di contenziosi, scarsa flessibilità in ingresso e in uscita, sono di nuovo costi a carico delle imprese che disincentiveranno progetti di sviluppo e assunzioni. Dobbiamo avere il coraggio di guardare oltre, di definire la Politica Industriale italiana e guardare al futuro, questa la chiave per il rilancio». Questo il commento espresso dal presidente di A.P.I. Paolo Galassi all’indomani ...

Leggi »

Mamma…li migranti !

Anno 2016 : 181.436 sbarchi Anno 2017 : 119.369 sbarchi Anno 2018: 16.551 sbarchi (dato al 26 Giugno 2018)   Mamma li Turchi era il grido che nella cultura popolare salentina racchiudeva insieme la tragedia di Otranto del 1480 ( quando avvenne l’assedio, la conquista, il saccheggio ed il massacro degli abitanti  della città salentina da parte di un esercito ...

Leggi »

A. De Poli e P. F. Casini – Disposizioni in materia di partecipazione dei lavoratori alla gestione e ai risultati dell’impresa (DDL n. 106/2018)

Lo sviluppo dell’economia globale e la crescente apertura dei mercati rendono sempre più necessaria ed urgente la realizzazione di un contesto di democrazia economica e partecipativa. È necessario prendere coscienza del fatto che lo sviluppo dell’economia in chiave competitiva non può più prescindere dalla valorizzazione del capitale umano e che soltanto un sistema di relazioni industriali partecipative è in grado ...

Leggi »

Movimentismo: la domanda di politica dei giovani

March for Our Lives ha spostato l’asse della protesta sulla richiesta di partecipazione politica dei giovani statunitensi. La manifestazione, innescata dalla strage nel liceo di Parkland in Florida lo scorso febbraio, vuole dare seguito all’esigenza di maggiori controlli sulle vendite delle armi, contrastando le pressioni esercitate in senso opposto dalla National Rifle Association nel circuito politico-elettorale. La fioritura di movimenti giovanili nell’ultimo decennio, coincisa con la crisi economica, muove ...

Leggi »

Votare Berlusconi, magari turandosi il naso? Occhio perché il centrodestra è un algoritmo impossibile e lo schema tedesco ci aspetta

La Germania si avvia, quasi cinque mesi dopo le elezioni e al termine di una trattativa tanto serrata quanto seria, ad avere un governo. Sarà un esecutivo forte, sia sul piano politico che parlamentare, destinato a durare per l’intera legislatura. Lo compongono forze che in campagna elettorale si sono contrapposte senza mai, però, delegittimarsi reciprocamente. Non a tutti in Germania ...

Leggi »

L’Italia delle donne che la politica non può più ignorare.

Caro direttore, gli “Stati Generali delle donne” ( sic ), la “segreteria del Patto per le Donne”  ( sic ) hanno elaborato e stanno diffondendo il documento che, nel caso in cui fosse sfuggito alla tua attenzione, mi permetto di inviarti. Le “linee di fondo” e gli “interventi prioritari” che vengono segnalati ai candidati alle prossime elezioni politiche sono elencati ...

Leggi »

Elezioni 2018. Pensioni. Con le riforme di Lega e M5S le donne non vanno più in pensione, scrive Cazzola

“Con le riforme di Lega e M5S le donne non vanno più in pensione”, scrive Giuliano Cazzola, uno dei massimi esperti in sistemi previdenziali (1). Una notizia che ci ha fatto sobbalzare dalla sedia. Com’è possibile? Le pensioni sono al centro della campagna elettorale e le liste che si presentano propongono riforme e controriforme, ma quelle della Lega e del ...

Leggi »

2017, bilancio modesto legislatura, ennesima occasione mancata. Per fortuna c’è Mattarella

Con un atto di saggezza istituzionale e di intelligenza politica di Sergio Mattarella si è (finalmente) chiusa la 17ma legislatura repubblicana, il cui bilancio è disastroso sotto il profilo parlamentare, politico e strategico, mentre è buono – ma solo apparentemente – per quanto riguarda la salute economica del Paese, nel confronto tra quella da prognosi riservata di inizio mandato e ...

Leggi »

Nuova Zelanda: incognite dal governo di laburisti e nazionalisti

Jacinda Ardern, proveniente da una famiglia di estrazione media originaria della città di Hamilton e leader del Partito laburista neozelandese, è il nuovo primo ministro della Nuova Zelanda, la seconda donna dopo Helen Clark. La Ardern, che si è ufficialmente insediata il 26 ottobre si erge a rappresentante delle istanze sociali. Alla guida da circa tre mesi di un partito socialdemocratico e ...

Leggi »

Separazione e divorzio: per la Cassazione Berlusconi paga, l’ex ministro Grilli no. Una sentenza contra personam?

Dopo nemmeno una settimana dalla sentenza della Corte di Cassazione che “cambia” le regole sull’assegno di mantenimento all’ex coniuge in caso di divorzio, la stessa Corte nega la modifica dell’assegno che l’ex Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, deve all’ex moglie per il periodo di separazione. L’interessato grida all’ennesima sentenza contra personam, ma siamo certi che i suoi avvocati ben gli ...

Leggi »

La Festa del Primo Maggio: il lavoro come diritto, ma anche come dovere!

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società Art.4 della Costituzione  della Repubblica italiana Nel 1886, il 1 maggio, una ...

Leggi »

Sciopero taxi. Caos e violenze per colpa del legislatore che non decide per liberta’ di lavoro e di economia

Citta’ bloccate e senza servizi privati di trasporto pubblico. Questa e’ la situazione determinata dagli scioperi dei taxisti contro l’emendamento della sen. Linda Lanzillotta al disegno di legge Milleproroghe: la proroga al 31 dicembre del termine per l’emanazione del divieto contro l’esercizio abusivo del servizio taxi e di noleggio con conducente (1). Proroga che dovrebbe servire a prendere tempo per ...

Leggi »

Vita da cani. Piu’ dog sitter che insegnanti, il mercato del lavoro nel futuro Usa

Promemoria per chi cerca occupazione: il mercato del lavoro del prossimo decennio avra’ piu’ offerte per chi si occupa di portare a passeggio i cani piuttosto che di insegnare ai bambini. Questa e’ una delle conclusioni del nuovo report del Conference Board di New York in merito ai cambiamenti della domanda dei consumatori –il motore principale dell’economia- per i prossimi ...

Leggi »

Per il ritorno al Socialismo rivoluzionario e autogestionario, contro la globalizzazione e per l’autogoverno

Il mese scorso scrivemmo di come il 2016 si stesse chiudendo con le richieste della gran parte dei popoli d’Europa e Stati Uniti d’America, di maggiori politiche in favore del popolo, di sovranità e di autodeterminazione. Questo ciò che è stato possibile rilevare relativamente al risultato del referendum sulla Brexit, alle proteste francesi relative alla deregolamentazione del lavoro attraverso la ...

Leggi »

Psicolabili e schizofrenici o qualche pista di troppo?

Le parole, quando dette dalle figure istituzionali e ancor più di governo sono come macigni. Dunque  dovrebbero imparare, tutti quanti, ad assorbire il ruolo che ricoprono e parlare in modo non offensivo. E, in ispecie,  lavorare sodo per il loro dicastero. invece di blaterare a vanvera. Ieri il ministro, in un video, si è scusato. Naturalmente arrampicandosi sugli specchi e ...

Leggi »

Stati Uniti d’Europa Tutta colpa dell’euro? No!

Facile attribuire la colpa dell’attuale situazione economica all’euro. Alcune formazioni politiche sono a caccia di consensi cavalcando lo scontento popolare. Tutta colpa dell’euro, dicono. Attribuire ad altri le proprie responsabilita’ e’ un esercizio furbo, per accattare consensi. La colpa di come siamo messi e’ dell’euro? La risposta e’negativa. Da quando e’ entrato in vigore l’euro (anno 2002) i nostri governanti ...

Leggi »