Archivi Tag: massa

L’Italia ha bisogno di ricominciare daccapo

e le “forze paradossali” potrebbero tornarci utili. Paradossalmente

Leggi »

Lo sguardo lungo negli investimenti finanziari

Fra le tante false narrazioni che si sentono nel mondo degli investimenti finanziari, vi è quella in base alla quale i grandi investitori istituzionali sarebbero enormemente avvantaggiati rispetto ai piccoli investitori privati e farebbero sempre montagne di soldi. Naturalmente ci sono diversi casi di grandi investitori che lo hanno fatto, ma ci sono anche tanti casi (ovviamente molto meno pubblicizzati ...

Leggi »

Nasce la rete regionale di “Punto e a capo”

Una rete di liste civiche in tutta la Toscana. E’ questo lo scenario che si va delineando in vista delle elezioni amministrative del 2019. E che le imminenti votazioni per i nuovi sindaci a Pisa, Siena e Massa (tra circa un mese) rende ancora più plausibile. Nelle tre città toscane, dove già da tempo si avverte il clima elettorale, i ...

Leggi »

Spagna: una questione giustizia irrisolta e multiforme

Da alcuni mesi, in Spagna la giustizia occupa la scena mediatica. È successo con la vicenda catalana, in cui il ricorso ai tribunali e alla legalità ha sostituito la politica fin dal principio. Poi si è compreso che si trattava solo della punta dell’iceberg e quello che c’era sotto è venuto a galla un po’ alla volta. Si è visto allora che la giustizia spagnola presenta ...

Leggi »

Il socialismo autentico e originario spiegato dal filosofo Jean-Claude Michéa

Con “Il nostro comune nemico – Considerazioni sui giorni tranquilli” (titolo originale “Notre ennemi, le capital”), edito di recente in Italia da Neri Pozza, il filosofo orwelliano, socialista ed ex aderente al Partito Comunista Francese Jean-Claude Michéa, si riconferma il miglior interprete del socialismo autentico e originario e ciò attraverso la sua incessante denuncia del sistema della crescita economica illimitata; ...

Leggi »

Siria: le armi chimiche, il regime, noi e la guerra

Risale alla metà dell’Ottocento la prima volta in cui, nella regione del Mena, venne utilizzato del fumo come arma per asfissiare dei civili. Il generale francese Bugeaud adottò allora un “nuovo metodo” per sterminare centinaia di uomini, donne e bambini in Algeria: “Se [gli algerini] si rifugiano nelle loro caverne”, intimò Bugeaud, “stanateli come volpi con il fumo”. Settant’anni dopo, il Medio ...

Leggi »

La piccola Masa l’illuminismo e lo storicismo

C’è un giornalismo di parte per il quale gli avversari politici e militari di Assad non sarebbero più milizie combattenti ma semplici "oppositori".

Leggi »

Sulla sicurezza il Pd è disarmatobe

Tutti apprendisti sociologi, dopo il voto del 4 marzo.  E tutti sulla cattedra a spiegare, soprattutto al Pd, quali sono i problemi veri del Paese, tutti a insegnare il mestiere alla sinistra, che non avrebbe capito nulla di come vanno le cose nel mondo reale e va un po’ rieducata. E giù grandi dissertazioni sulla povertà, sulle periferie, sulla solitudine. ...

Leggi »

Gli affari della Baiona e le grandi banche angloamericane

“Questo è un affare della Baiona” si diceva in Piemonte negli anni 30, dopo che l’importante Banca Agricola saltò per aver concesso al finanziere Gualino troppi finanziamenti garantiti da obbligazioni della Cassa di Risparmio di Bayonne (località turistica francese sull’Atlantico ai confini con la Spagna), obbligazioni risultate false e prodotte dal truffatore Stavisky (su cui è stato fatto un bel ...

Leggi »

L’informazione e la formazione delle opinioni nella societa’ globale degli algoritmi

La nostra e’ una societa’ complessa, e lo diventa sempre di piu’. Dal momento in cui l’accesso all’informazione -strumento principe del potere- e’ stato liberalizzato, la complessita’ e’ diventata maggiore. Nei secoli e nei lustri passati cio’ che il principe o il potente sapeva, era strumento di sottomissione di coloro che non sapevano. Via via che ci siamo avvicinati alla ...

Leggi »

A Firenze e Massa Marittima presentazione di “Quel che resta del sogno”

La presentazione del libro “Quel che resta del sogno” di Cesare Bindi ha un apertura di rilievo istituzionale. Delle due presentazioni previste in soli tre giorni, infatti, la prima sarà Il 17 aprile al Consiglio Regionale della Toscana, nella  Sala del Giglio di via Cavour 4 ore 17.00. E’ previsto il saluto del Presidente, Eugenio Giani e quello del Presidente. della Commissione ...

Leggi »