Archivi Tag: legge elettorale

Uno spettro si aggira nel PD: la Socialdemocrazia

Gli interventi di Epifani e di Veltroni, da opposte angolazioni, offrono spunti interessanti per comprendere la crisi del PD.v

Leggi »

Le ragioni della crisi

Nel sistema politico c’è solo un fatto nuovo, e cioè la nascita di uno spazio a sinistra del PD, un contenitore che non c’era al momento dell’avventura di Civati e delle decisioni elitarie di Sinistra Italiana.

Leggi »

Siamo ad un bivio drammatico e ci arriviamo schiacciati tra un partito che non c’è più e uno che non c’è ancora

Chiuso definitivamente con il referendum il più che ventennale periodo maggioritario e bipolare, impropriamente chiamato Seconda Repubblica, della storia politica post bellica, l’Italia è entrata in una fase di transizione, una zona grigia in cui quel che resta del sistema politico è vittima tanto del partito che “non c’è più” quanto di quello che “non c’è ancora”. Il primo, naturalmente, ...

Leggi »

Sono esterrefatto

Il Profeta: "e’ che di tempo ne abbiamo tutti poco per evitare la definitiva disgregazione di una società......."(P. Nenni. anno che va, anno che viene 1 gennaio 1980)

Leggi »

Una coalizione moderata per dare all’Italia stabilità e prospettiva

Da una lettura in filigrana delle pagine lasciate in bianco dal Segretario PD all’assise del Nazareno, dell’intervista a tutta pagina del Presidente rosso-nero concessa al giornale del rivale di sempre, tessera n. 2 del PD (niente avviene a caso!) ed il silenzio del plenipotenziario Franceschini alla Direzione PD, molto appare assai più chiaro.

Leggi »

Il declino di Renzi, l’ascesa di Macron, le chances di Schulz e il “Partito che non c’è”

Cercano risposte a problemi complessi, e non fanno credere ai francesi e ai tedeschi che basterà la loro personalità per risolverli.

Leggi »

Quando il proporzionale si rivela una trappola

La legge n. 52/2015 è, sotto tutti i punti di vista, una legge pessima, così come era pessima la legge n. 270/2005.

Leggi »

Un’alleanza populista Grillo-Salvini-Meloni è un pericolo più che reale. Guai a chi lo favorisce

Mentre, per fortuna, s’infittisce e cresce di autorevolezza la schiera di coloro che si rifiutano di pensare che la soluzione dei problemi nazionali stia nell’anticipare di un anno le elezioni politiche, qualcuno ha ragionato su quale potrebbe essere l’effetto della (infausta) decisione della Corte Costituzionale di non cassare il premio per chi raggiunge il 40% dei voti? Fermo restando che ...

Leggi »

Quello che i giornali non scrivono sull’annullamento di Porcellum e Italicum

Corte Costituzionale

Una cultura data per spacciata e politicamente non rappresentata nelle istituzioni, ha prodotto un atto politico importante e positivo per il Paese

Leggi »

Il vizietto del cavallo Incitatus

Vi piace il presepe? No, a me non piace affatto, ma, nelle circostanze date, è davvero inutile sperare che il Parlamento in carica possa produrre leggi elettorali appena più dignitose.

Leggi »

Altro che elezioni subito qui c’è da fronteggiare la resa del nostro capitalismo e la fuga del risparmio.

Ai fini del governo del Paese, è più importante la decisione della Corte Costituzionale sulla legge elettorale, di cui tutta la politica e buona parte dei media sembrano occuparsi in modo spasmodico al fine di indicare o pronosticare la data delle prossime elezioni, oppure le conseguenze dello spread a 175-180 punti, sui massimi dal 2015, di cui nessuno parla, e della ...

Leggi »