Archivi Tag: leadership

Un presidente americano ha praticamente scomunicato l’Onu.

Ci si aspettava che Donald Trump debuttasse come oratore all’Onu parlando soprattutto della Corea del Nord e in termini inevitabilmente duri. Invece il presidente Usa ha parlato soprattutto dell’America e dei suoi nemici, inclusa naturalmente la Corea del Nord ma non come eccezione malata in un angolo del mondo, bensì della posizione e del ruolo dell’America nel mondo. E in ...

Leggi »

Gli Italiani alla guida del governo vogliono un “moderato dirompente” ecco perché il mediatore Gentiloni deve diventare anche decisionista

Tra i tanti sondaggi inutili che quotidianamente ci inondano, ce n’è uno, realizzato dalla Ipsos, sui risultati del quale è invece opportuno soffermarsi. La domanda più interessante riguarda il tipo di leader che servirebbe in questo momento. La risposta divide a metà il campione interpellato: il 51% dice soprattutto “moderato”, il 46% “dirompente”. Vince dunque il desiderio di una guida ...

Leggi »

Navigli aperti. L’incognita di un dibattito senza opposizione

Milano con l’acqua nasce diversi secoli orsono e già “disegnata” da Leonardo, e li vi sembra “ritornare” trasformata tra ‘600 e ‘800.

Leggi »

L’evoluzione al centro

In Sicilia, tra vari travagli ma con sufficiente chiarezza, si stanno precisando le condizioni per una nuova risistemazione del quadro politico italiano con il definitivo superamento del bipolarismo.

Leggi »

Populismo moderato ed europeista

Il partito di Grillo, si sa, ha un grande vantaggio che durerà ancora un po’, e cioè di non avere un passato e di poter cancellare per questo la distinzione tra destra e sinistra. Nel Pantheon a 5Stelle ci sono sia Almirante che Berlinguer.

Leggi »

La politica continua a vivere in una bolla di “grandi illusioni” e gli Italiani la puniranno. Urgono alternative

Il sentimento diffuso è che il Paese non sia governato e, soprattutto, che non ci siano le condizioni perché lo diventi prossimamente.

Leggi »

Mister Euro batte miss Dollaro

Per il nostro Paese un paradosso: un italiano di ferro gestisce l’euro e un’Italia di coccio cerca ancora la sua strada.

Leggi »

Ma perché lo zerovirgola di Civati deve valere più dello zerovirgola di Nencini o Biscardini?

Il disagio a sinistra e la via difficile per superare le divisioni. Per Silla Cellino è necessaria una corrente socialista dentro il PD. Per me una unità più ampia e una decisione comune di tutta la galassia laica e socialista.

Leggi »

Nei due forni Salvini rischia di bruciarsi

In fondo il proporzionale apre a molte soluzioni e i corteggiamenti penta stellati hanno il loro fascino.

Leggi »

C’è da rifare il centro-sinistra (quello DC-PSI, non L’Ulivo) ma serve il collante di una forza centrale (stile PRI)

Due decenni di (rovinosa) Seconda Repubblica non hanno insegnato niente a nessuno. Il dibattito politico è infatti ancora tutto imperniato intorno al tema di “come vincere le elezioni”, dimenticandosi completamente di quello ben più importante di “come governare”, e sulla domanda “chi sarà il leader?”, che evidentemente sul piano mediatico vende di più di quella “come si forma una squadra ...

Leggi »

Disastro PD ma la partita per le politiche sarà diversa

A parole ora si farà finta di invocare uno stabile e duraturo governo. In realtà ci saranno regolamenti di conti all’interno delle tre principali forze: PD, 5 Stelle e centrodestra.

Leggi »