Archivi Tag: gran bretagna

Cos’è la Massoneria. Interivista ad Aldo A.Mola

Massoneria

800 pagine in formato tascabile dense di nomi, dati, fatti, riferimenti e una ricca iconografia documentale che si leggono però come un romanzo d’appendice, mallevadrice la prosa ricercata e colto, fatta anche di molte maiuscole e parecchi guizzi di stile, ma mai inutilmente pomposa o autocompiacente, di un autore che scrive di Clio come un formidabile Emilio Salgari. È la ...

Leggi »

Trump e i falsi profeti di sinistra

Questa volta, mi assale un vero e proprio impulso che mi spinge a dire basta nei confronti delle squallide beghe di cortile che attanagliano le cronache della politica italiana. Ammesso che ve ne sia ancora una, che sappia pensare a una strategia di medio periodo (sarebbe infatti troppo pretenderne una di lungo periodo!), e quindi a tattiche contrapposte di breve ...

Leggi »

“Wars of Succession”: il gioco per pc sulla Guerra di Successione Spagnola e sulla Grande Guerra del Nord

Il XVIII secolo non fu solo l’Epoca dell’elegante stile barocco, delle curiose parrucche dei nobili, l’Epoca di Bach, Mozart e Casanova, ma anche l’Epoca delle grandi nazioni imperiali, in primis la Francia, la Gran Bretagna, la Svezia e la Russia. Proprio queste quattro sono le protagoniste dell’ultimo wargame per pc sviluppato da Ageod e editato da Slitherine (www.slitherine.com) – “Wars ...

Leggi »

SPREAD: non è una legge della natura, sono regole che ci siamo dati. Farci una riflessione approfondita no, eh?

La famigerata parola “spread” è tornata a spargere terrore nei media. La quasi totalità delle persone non ha la più pallida idea di cosa effettivamente sia e del perché sia così importante, ma la narrazione è comunque super-efficace e funziona benissimo a rendere più “ragionevoli” i politici non allineati all’ortodossia economica attualmente dominante. E’ indubbio che -dato il contesto attuale ...

Leggi »

“Non importa che cosa pensa, tanto ha il cancro e sta morendo”.

Così si estende, con più rapidità che prudenza, il “mondo nuovo” che Donald Trump sembra deciso a costruire sulle ipotetiche rovine di quello vecchio, forgiato in settant’anni da altri presidenti americani. Egli mostra di avere fretta, come se non si fidasse dei suoi concittadini e dei politici. Se il numero dei cambiamenti fosse l’unica forma di giudizio, Trump avrebbe già ...

Leggi »

Trump, Macron e la Merkel: l’accordo con l’Iran e l’Europa

Nessuno può sorprendersi se lo stile e la disinvoltura con cui Emmanuel Macron si muove sul terreno della politica esteracrea in Europa diffusi mugugni, se non malumore. Le reazioni al recente viaggio a Washington ne sono un esempio parlante; tra l’altro tutto ciò avviene poco tempo dopo la partecipazione della Francia ai bombardamenti in Siria assieme a Usa e Gran Bretagna. Le reazioni italiane non ...

Leggi »

Turchia: tra curdi ed elezioni, evolve il ruolo in Siria

Il Vertice di Ankara, svoltosi il 4 aprile, ha visto i presidenti di Iran, Russia e Turchia riuniti per discutere del futuro della gestione della Siria alla conclusione del conflitto. Le posizioni sono parse chiare fin dal principio: la Russia orientata a sostenere la continuità del regime di al-Assad, l’Iran ostile ai movimenti nell’Ovest della Siria legati ad Israele e la Turchia anti-regime, ma attenta ai movimenti – ...

Leggi »

Il giovane Karl Marx, vita contro le ingiustizie. Attualità di un pensiero in movimento

Metà Ottocento. Il vento del socialismo ha cominciato a soffiare e grandi fermenti rivoluzionari agitano l’Europa. Avanzano le proteste delle prime vittime di quella rivoluzione industriale avviatasi quasi un secolo prima. Sono le voci dei lavoratori, operai, artigiani, minatori, contadini. Tutti rivendicano migliori condizioni di vita di fronte all’avanzata del capitalismo che “divora tutto” e non guarda in faccia a ...

Leggi »

Siria: dopo l’attacco, interrogativi su strategia e impatto

Donald Trump aveva ‘twittato’ che l’ attacco americano alla Siria sarebbe arrivato. E così è stato. Una sorta di riedizione con varianti di quello condotto nell’aprile 2017, contro la base aerea siriana di Shayrat, distruggendo circa il 20% delle forze aeree di Bashar al-Assad. Questa volta, i missili sparati sono stati circa 120, contro una sessantina, e Gran Bretagna e Francia hanno partecipato all’azione americana contro tre ...

Leggi »

Droghe, prostituzione e mafie. Amministratori che gestiscono -male- solo l’esistente?

Una recente operazione della Procura di Firenze, ha messo a nudo come in questa citta’ -come in tante altre- la criminalita’ organizzata non risparmi nessuno. Nello specifico, essendo coinvolto un importante esercizio commerciale del centro citta’, il clamore e’ stato maggiore del solito, e il Sindaco della citta’ ha dato buona prova di se’ come guardiano della legalita’ (1). Ma ...

Leggi »

Massoneria: il vero complotto è contro la libertà di associazione

Avviso alla Commissione parlamentare d’inchiesta su Mafia e massoneria: se in Italia non esiste una legge a “tutela del nome”, la colpa non è dei massoni ma della perdurante distrazione di massa dei “politici” che si pascono di pappolate sui “segreti massonici”. L’unico vero complotto in atto è quello contro la libertà d’associazione. Vediamo perché. Il 21 dicembre 2017 sull’Italia ...

Leggi »

La seleção

Dopo un quarto di secolo, mentre in Gran Bretagna governa Theresa May (che ha sostituito David Cameron, che ha sostituito Gordon Brown, che ha sostituito Tony Blair, tutti da mo’ a tagliare rose nel giardino di casa loro) da noi c’è chi pensa seriamente di dare di nuovo sto cavolo di voto a D’Alema, a Berlusconi o a Grillo.

Leggi »

Una segregazione senza fine

Imparai presto che la segregazione era una «necessità» perché le ragazze con più di nove anni (considerata l’età della maturità) sono «fonti di fitnah», «tentazioni che incitano la lussuria degli uomini» conducendo infine all’adulterio (Zina). La segregazione era umiliante. La semplice presenza di simboli che dicevano che non potevi usare l’entrata principale o che non potevi usare questa o quella ...

Leggi »

Ue: con la Brexit, s’accelera verso un’Europa più difesa

Brexit

I negoziati sulla Brexit sono in stallo mentre l’Ue cambia passo sulla difesa europea. L’uscita del Regno Unito dall’Unione facilita il consolidamento di un’Europa della difesa sul Continente, ma si tratta di un equilibrio delicato da gestire su diversi fronti. L’incertezza dei negoziati e il motore franco-tedesco I negoziati sulla Brexit proseguono a rilento e senza registrare progressi. La scorsa settimana il Consiglio europeo ha ...

Leggi »

RIprendiamoci il Mare Nostrum

Ottone II di Sassonia, “Imperator Romanorum”, spese la vita per liberare l’Italia dagli islamici. Li cacciò da Taranto, ma fu sconfitto a Capo Cotrone (982). Salvò la vita a stento. Quasi non ne parla  James Bryce  nel poderoso volume “Il Sacro Romano Impero” (un “classico” cresciuto lungo mezzo secolo di studi, tra il 1860 e il 1904), curato da Paolo ...

Leggi »

In che era siamo? Teniamoci la “cristiana”

“O tempora, o mores!”. In Gran Bretagna viene proposto di datare gli anni non “prima” o “dopo” Cristo ma da una “Era Comune”: da un “anno uno”, che comunque dovrebbe essere, salvo ripensamenti, quello (convenzionale) della nascita di Gesù Cristo Redentore. Cambiare il 2017 in chissà quale altro comporterebbe di introdurre una datazione nuova in tutti i “documenti”,  non solo ...

Leggi »

Ue: elementi di una riforma alla Macron (e alla Juncker)

Sapevamo che il mese di settembre sarebbe stato il punto di svolta per i destini dell’Unione europea. E le aspettative non sono state tradite, almeno dal punto di vista delle intenzioni e del posizionamento dei principali attori coinvolti. Il governo di Theresa May arranca tra divisioni interne e incertezze sul dopo-Brexit, e nell’algido discorso pronunciato a Firenze il 22 settembre la premier ...

Leggi »

Giornate mondiali di sostegno al Venezuela sovrano ed alla Rivoluzione Bolivariana

Dal 15 al 19 settembre si sono tenute, in tutto il mondo, in contemporanea con Caracas, delle manifestazioni di sostegno alla Rivoluzione Bolivariana ed al Venezuela sovrano, minacciato dagli Stati Uniti d’America di Donald Trump, il quale ha annunciato contro il Paese sudamericano sanzioni economiche ed un intervento militare con l’obiettivo di rovesciare il governo venezuelano democraticamente eletto e guidato ...

Leggi »