Archivi Tag: governo

Costituzione, premier, elezioni

Roma, 08.11.2017.La nostra è la Costituzione più bella del mondo, sosteneva un noto comico (Benigni, 2012), tant’è che quando ci hanno messo mano hanno fatto danni (governo Amato e successivo referendum confermativo, 1991). Il popolo, convocato, di nuovo, per esprimere un parere sulle modifiche costituzionali, proposte del governo Berlusconi, 2005-2006, e dal governo Renzi, 2014-2016, ha sancito che la Costituzione ...

Leggi »

Il mito dell’Impero

La tecnica è ciò che consente di rendere quasi automatico il funzionamento della ragione strumentale (…) la strutturazione di un calcolo che si traduce in una macchina automatica capace di sostituire l’uomo (P. Barcellona)

Leggi »

Marco Aurelio di Saluzzo, un “uomo dello stato” meritevole di memoria

Marco Aurelio di Saluzzo rimane un modello della dirigenza nazionale tra Risorgimento e avvento del regime: formata da persone di grande competenza, rettitudine e dedizione allo Stato.

Leggi »

Di Maio: “inammissibile che volino stracci fra Consob e Bankitalia”

Di Maio in relazione alle mancate comunicazioni tra Bankitalia e Consob sulla situazione della banche andate poi in crisi fa un discorso al solito apparentemente populista, in realtà non utile al raggiungimento della verità

Leggi »

La guerra comunismo liberismo

Se la scienza e la tecnica trasformano il caos della natura in catastrofi ambientali e guerra fra poveri, nella politica e nella giustizia persino democratica, qualcosa di sbagliato dovrà pur esserci, a cominciare dal liberalismo di John Locke  al marxismo di Karl Marx, ed eredi e successori. Alle domande che ci pone la realtà oggettiva, noi umani civilizzati e progrediti ...

Leggi »

7 novembre 1917: cento anni dalla rivoluzione Russa.

Più che una rivoluzione quella di Lenin fu un colpo di stato, forzando la mano dei Soviet (sindacato), dopo che  nel marzo precedente Nicola II abdicò in favore del fratello Michail Aleksandrovic Romanov, che spaventato immediatamente rifiutò. Senza più uno Zar, in balia della bancarotta e del fallimento militare, la Russia si affidò al governo Kerenskij. La successiva l’offensiva militare ...

Leggi »

Batosta PD: ma si sapeva anche senza la Sicilia

E’ sufficiente farsi due domande. La prima è per quali motivi il partito o il suo leader potrebbero avere un calo di consensi; la seconda, per quali motivi i voti dovrebbero aumentare.

Leggi »

Pensioni tra fumo elettorale equità e finanza pubblica

Le grandi agenzie di rating giudicano la capacità di un Paese a contenere il debito in base ai prospetti pensionistici.

Leggi »

Catastrofe della scuola pubblica: come rimediare?

Sarà benemerito chi caccerà i mercanti dal Tempio della Pubblica istruzione, come fece Gesù appena entrato in Gerusalemme, e lo restituirà ai suoi sacerdoti: la Scuola ai docenti.

Leggi »

Il caso Catalogna e l’Europa Unita.

Mancano all’appello  le istanze indipendentiste caucasiche che Putin e la Russia hanno schiacciato nel sangue e nella crudeltà più vergognosa da implorare un processo per crimini di guerra. Cecenia, Abkhazia, Ossezia del Sud, Daghestan, lottano da secoli contro la tirannia russa per l’indipendenza. Qui scorre il sangue. Anche questa è Europa.  Nella Ex Jugoslavia, il separatismo era dovuto da una ...

Leggi »

L’autonomia secondo Maroni. Un documento di difficile interpretazione

La sensazione è che si ammassino parole e concetti allo scopo di avvalorare una generica invocazione di “più autonomia e più soldi”, cercando di far passare il concetto che “più autonomia è sinonimo di più soldi”.

Leggi »