Archivi Tag: francia

Maschio scontro al Senato ma salvate la Dott.ssa Fedeli: è una donna

Terribile e violenta la reazione dei senatori leghisti alla proposta di decreto governativo sullo ius soli. Essi hanno attaccato la cattedra della presidenza del Senato e sono stati necessari, per il solo capogruppo leghista senatore Centinaio, ben sette commessi pagati da noi per portarlo di peso fuori dall'aula.

Leggi »

Il voto bipolare.

I sogni son desideri nati in fondo al cuor.

Leggi »

Riflessioni sull’autodeterminazione, sull’autogestione e sulla libertà

Più che una cosiddetta (o sedicente) Società Aperta che si traduce nell’imposizione del modello americanocentrico al resto del mondo, preferisco una Civiltà dell’Amore, nella quale le singole identità e comunità si rispettino, con le rispettive peculiarità e differenze. Continuo a pensare che, se in Francia si alleassero Front National e France Insoumise, lasciando alle spalle feticismi ideologici del passato e ...

Leggi »

Da Santa Rosa a Giolitti: liberare il Mediterraneo dal dominio turco

L'Italia del 1897 e del 1911 sapeva. E fece. E oggi? Sa e tace... Offre lo ius Solis: cittadinanza a chiunque si spiaggi e si stenda sulle sue coste.

Leggi »

Elezioni: un inglese, un francese, un tedesco, un italiano al voto

Le vie nazionali con velleità sovraniste, non sembrano più antidoto credibile per provare ad uscire della più lunga crisi economica e sociale che l’Europa, in tempo di pace , abbia dovuto subire.

Leggi »

In Francia e alle amministrative italiane vince il non voto. Che necessita, evidentemente, di auto-rappresentanza

A vincere, diciamolo chiaro, è stata l’astensione. Lo è stata, clamorosa, in Francia, con un astensionismo di oltre il 50% e lo è stata anche in questa tornata di amministrative in Italia. Macron, dunque, vince e si prenderà la maggioranza assoluta dei seggi nell’Assemblea Nazionale francese con il 16% netto, ovvero è stato votato da solo il 16% degli aventi ...

Leggi »

Grillo perde male, ma i suoi voti saranno determinanti per i ballottaggi

La sconfitta di Grillo è cocente e senza appello e sicuramente aprirà un conflitto all ‘ interno del Movimento. Ma i voti dei suoi elettori saranno decisivi nei ballottaggi. Anche se si tratterà di una partita diversa. Si riparte da zero.Alcune indicazioni però sono emerse. Il centrodestra ottiene successi se la coalizione è unita. All ‘ interno la forza trainante ...

Leggi »

L’utile non-strage

Quando il nemico calcistico, per i piedi del colonialismo portoghese, uno dei peggiori, ha fatto il terzo gol, non è scoppiato un petardo, altro che bomba, ma è stato come fosse brillata una mina.

Leggi »

Liberta’ di associazione un principio non negoziabile

Nell'Italia odierna da un canto si inneggia al multiculturalismo dall'altra ci si appiglia a pregiudizi arcaici per rimettere in circolazione fantasmi artificiosi.

Leggi »

La necessità di superare i vecchi steccati ideologici in nome del popolo e dei popoli

Jeremy Corbyn, ovvero un socialista tutto d'un pezzo che sta facendo dimenticare il guerrafondaio Tony Blair, vergogna assoluta della politica e del laburismo britannico. Con il suo 40%, Corbyn, dimostra come l'amore (per l'ambiente, per i diritti dei lavoratori, per gli emarginati, per gli animali, per i popoli del mondo oppressi) vince sull'odio. E come il populismo - nel senso originario e più positivo del termine - sia quanto chiedono gli oppressi, i diseredati e gli sfruttati anche nel Regno Unito.

Leggi »

La Repubblica italiana in marcia!

Celebrare la nascita della Repubblica italiana, significa ricordare i principi di libertà e democrazia, che vennero in seguito sanciti dalla Costituzione italiana.

Leggi »