Archivi Tag: fiorentini

le code, la Cooppe e i perchè

Impossibile non ricordarsi della pubblicità Coop con il tenente Colombo! Una pietra miliare, che suscitò anche ilarità e prese per i fondelli, al di là dell’azzeccato slogan. E che c’entra con le infinite code quotidiane in auto che fanno tanto soffrire i fiorentini? Lo fanno da decenni,  un tempo considerate inevitabili prezzi da pagare al progresso, al benessere e alla ...

Leggi »

Gli alberi, i monumenti …

Mai vista tanta attenzione, sensibilità, impegno civile dei fiorentini che per decenni hanno snobbato l'inquinamento e gli alberi come scemenze da radical-ecologisti, o le preoccupazioni per i marmi bianchi e le sculture sotto la loggia dei Lanzi come cazzate di gente fuori dal mondo. Ormai migliaia di fiorentini, scossi dai colossali ingorghi del traffico (da 30 anni, oggi causati dalla tramvia ...) stanno vendendo o rottamando 2 delle 3 auto per famiglia, per non contribuire allo smog che respirano loro stessi e i loro figli, e anche le/gli amanti clandestini che vanno a trovare quando il marito è a giocare a calcetto o la moglie in palestra (*). Moltitudini di cittadini assediano Palazzo Vecchio per farsi piantare alberi davanti a casa, al posto di brutti parcheggi, che comunque non servono più, dopo la rottamazione di gran parte del parco auto in possesso ai fiorentini (71 ogni 100 abitanti, vertici mondiali assoluti, fra il doppio e il triplo di città europee), che li ha portati a livelli europei dimezzando o più il numero di auto in circolazione e in sosta. Anche il tema "cambiamento climatico", finora snobbato su larga scala, è diventato argomento di discussione a tavola in famiglia, fra amici al bar e dal barbiere. A monte di questa incredibile e massiccia sensibilizzazione di notai e avvocati, macellai, idraulici, casalinghe, signore ingioiellate, ragazzotti di periferia, c'è un orrore che distrugge Firenze: la tramvia. Gli esperti di psicologia sociale sono strabiliati: l'abbattimento di alberature storiche e loro sostituzione lungo i binari o alle fermate, è riuscito a ribaltare il comune sentire che da decenni se infischiava dello smog, e avrebbe magari visto di buon occhio l'aumento dei parcheggi al posto di qualche inutile leccio o platano. Persino le interminabili code in ogni parte della città, un tempo ritenute normali o inevitabili, e ora nel carniere delle tramvie, hanno scatenato movimenti popolari contro lo smog, per aria più respirabile. Addirittura l'ultradestra fascistoide si è allontanata dai modelli Trump e Bolsonaro, che raderebbero al suolo ogni centimetro di foresta pluviale al grido "è un complotto ecologista per instaurare il comunismo galattico!" Improvvisamente la Frega ExNord e i cespuglietti a braccio teso hanno scoperto la loro anima ecologista. Un risultato strabiliante, impensabile solo qualche anno fa. E poi qualcuno dice che la tramvia è inutile o addirittura anti-ecologica!

Leggi »

Welcome to Florenceland

Nel maggio del 2017 fu approvato dal Comune di Firenze un NUOVO REGOLAMENTO di MISURE PER LA TUTELA DEL CENTRO STORICO, patrimonio mondiale UNESCO; un Regolamento, che aveva come finalità generali quella di… “perseguire la tutela del Centro Storico Patrimonio Mondiale UNESCO di Firenze, area di particolare pregio ed interesse storico, artistico, architettonico e ambientale della città, attraverso una generale ...

Leggi »

La qualità della vita

Grande clamore sulla classifica di Firenze nelle qualità della vita in città italiane. Prima grandi urla sulla perdita di 17 posizioni, soddisfazione delle destre e ultradestre fiorentine. Poi viene appurato che c’è un errore, cioè in realtà Firenze è migliorata e non peggiorata. I soliti sbraitatori seriali non hanno preso bene la rettifica da parte dell’ Università di Roma – ...

Leggi »

Se fossi il Sindaco di Firenze, parlando si Sicurezza e Legalità farei …

Amministrare la città di Firenze è un compito bellissimo, un privilegio che però non può basarsi su slogan, semplici soluzioni e propaganda sui social network. Firenze ha una popolazione di circa 380.000 abitanti, che diventano altre 600.000 al giorno tra turisti, pendolari, visitatori commerciali, studenti. Firenze è una città in cui i residenti sono in diminuzione, con la presenza di ...

Leggi »

UNO SPETTACOLO GIAPPONESE e un viaggio nella Misericordia di Firenze, e poi…

Il 4 ottobre 2017 la Compagnia delle Seggiole, in collaborazione con la Fondazione Teatro della Toscana debuttava in Prima Assoluta in Giappone, nel Museo di Storia Naturale della Città di Gifu, con lo spettacolo: INQUIETO SIA  IL GENIO – Vita e opere di Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti  Era la seconda esperienza giapponese della Compagnia che nel 2009 aveva ...

Leggi »

Tutti a chiedersi chi sarà il candidato sindaco che le liste di Punto e a Capo sosterranno.

Tutti a chiedersi chi sarà il  candidato sindaco che le liste di Punto e a Capo sosterranno. E da che parte stanno. E con chi si alleeranno.  E noi a sgolarsi per far comprendere  che a queste istanze non c’è risposta.  O meglio,  la risposta è implicita  perchè il gruppo e le liste (probabilmente due o più), che ne scaturiranno, ...

Leggi »

Se a Levico parli toscano

Capita che passeggiando tra gli alberi secolari del Parco pubblico di Levico Teme, provincia di Trento,  sotto l’imponente costruzione del Grand Hotel Imperiale, dove alloggiarono cugine e parenti della principessa Sissi, si senta parlar toscano. E, ad orecchio un poco più sensibile,  anche fiorentino. Fascino del richiamo delle terme e delle pendici delle Alpi che non sono ancora così dure ...

Leggi »

Acqua pubblica, acqua privata, referendum, giochi politici. Il caso fiorentino e toscano

Qualcuno ha capito qualcosa nella vicenda che da alcuni giorni appassiona i politici fiorentini e toscani in merito alla gestione del servizio idrico? Il cittadino -utente medio del servizio- sarebbe preoccupato solo che le bollette non aumentino (anzi, che diminuiscano visto l’alto livello di quelle in vigore) e che il servizio abbia una qualità decente. Forse con la privatizzazione qualcosa ...

Leggi »

Virgilio Sieni divide il pubblico del Maggio

La realizzazione coreografica di Virgilio Sieni che ha accompagnato l’opera Il prigioniero di Dallapiccola e i Quattro pezzi sacri di Verdi è stata accolta in maniera molto variegata dal pubblico fiorentino, diviso fra sostenitori più o meno entusiasti e convinti detrattori. Come anticipato dal noto coreografo, coadiuvato dalla scenografa e costumista Giulia Bonaldi, nel lavoro di Dallapiccola l’idea di fondo ...

Leggi »

Al via sabato e domenica la seconda edizione del Caruso Wine Food & Summer Festival

Sabato 9 e Domenica 10 Giugno nella splendida Villa A Lastra a Signa Caruso, il Festival! Arriva la seconda edizione del Caruso Wine Food & Summer Festival A Lastra a Signa, nello splendido scenario di Villa Caruso di Bellosguardo, già dimora storica del celebre tenore, torna la seconda edizione di CARUSO WINE FOOD & SUMMER FESTIVAL, la manifestazione promossa dall’Associazione ...

Leggi »

L’irriverente. I bottegai fiorentini vogliono il braccialetto per i minorenni. A quando l’anello al naso per i negri e gli immigrati?

Lo abbiamo letto e riletto. Niente, lo hanno proprio pensato e detto e, soprattutto, proposto ai funzionari della Questura che l’altro giorno hanno incontrato i cosiddetti imprenditori della movida fiorentina per cercare di far fronte ai vari fenomeni di ordine pubblico che i loro clienti provocano nel centro della città. Un braccialetto per i minorenni, si’ da poterli individuare subito ...

Leggi »

9 SERATE DELLA COMPAGNIA DELLE SEGGIOLE

SPECIALE PIAZZA BARTALI 9 SERATE DELLA COMPAGNIA DELLE SEGGIOLE TUTTI I MARTEDI’ DAL 05 GIUGNO AL 31 LUGLIO ALLE ORE 21 INGRESSO LIBERO  Calendario degli eventi della Compagnia delle Seggiole Tutti  alle ore 21,00 e ad ingresso libero Martedì 05/06 BARTALI: “il bene si fa ma non si dice” di Marcello Lazzerini   PRIMA NAZIONALE ASSOLUTA  a cura di Sabrina Tinalli selezione musicale ...

Leggi »

L’81° MAGGIO “AI CONFINI DELLA LIBERTA’”

Si intitola “Dialoghi ai confini della libertà” l’edizione numero 81 del Maggio Musicale Fiorentino, che vuole rappresentare un’occasione per uno sguardo sulla storia e, in modo particolare, sul ruolo dell’artista nella società. Tutto avrà inizio il 5 maggio con una lectio magistralis dal titolo “Tragedie e progressi del Novecento” tenuta da Bernardo Valli nell’Aula Magna dell’Università di Firenze alle ore ...

Leggi »