Archivi Tag: emma bonino

Elezioni: il non senso della legge Rosatellum

Hanno vinto il Movimento 5 Stelle e la Lega; tutti gli altri partiti hanno perso. Nel disastroso panorama della sinistra, c’è una vincitrice morale che si chiama Emma Bonino; una donna che sta lottando contro il tumore e che, al di là della salute, ha affrontato la campagna elettorale all’ultimo momento, senza mezzi economici e solo dopo aver superato gli ...

Leggi »

Due grandi vecchi azzoppano il giovane

Si ignora con quale maggioranza, anche se ambedue pensano ad un governo di Mattarella con coalizioni improvvisate e trovate in Parlamento.

Leggi »

Per chi voterebbe il PD ma considera Renzi un ostacolo insormontabile, l’unica alternativa è Bonino

Cari lettori-elettori, dopo aver esaminato logiche e conseguenze del voto al centro-destra, formalmente unito in coalizione ma più che mai diviso e destinato a scomporsi ulteriormente dopo le elezioni con la sempre più probabile spaccatura della Lega (destinata però a prendere più seggi di Forza Italia), e dopo aver ragionato intorno al dilemma astensione o voto ai 5stelle, questa volta ...

Leggi »

SITUAZIONE/Largo ai giovani?

E’ oramai comprovato che tutti i posti di lavori inventati con tagli consistenti al cuneo fiscale, spariscono come neve al sole nel momento in cui gli incentivi stessi vengano a mancare.

Leggi »

Il giorno della vergogna: antirazzisti con tutti, salvo gli Italiani

“Che belle le Foibe da Triste in giù”. Oltre all’indignazione, oltre alla sincera rabbia, oltre a tutto questo dobbiamo andare a fondo e guardare l’Abisso fino in fondo: perché? Perché insultare quei dodicimila innocenti, morti per la sola colpa di essere Italiani?

Leggi »

Ci vediamo l’anno prossimo a Gerusalemme. Come paghiamo il deficit europeo di democrazia e politica

“Ci vediamo l‘anno prossimo a Gerusalemme”. Il saluto degli ebrei tra loro in diaspora nel secolo scorso, ha anche significato piu’ ampio per chi usandola -non ebreo-, oltre a solidarizzare con le persone di questa religione, auspica affermazione delle identita’. E questo auspicio lo vogliamo proporre proprio nei giorni in cui gli Stati Uniti d’America hanno deciso di cambiare citta’ ...

Leggi »

Cuore e Critica…radicale al liberalismo. Riflessioni brevi

Mi sono allontanato completamente dal liberalismo economico, sino a diventarne un nemico, quando ho iniziato a vedere gli effetti negativi delle cosiddette leggi di mercato

Leggi »

L’illuminato Marco Pannella nel saggio biografico di Giovanni Negri

Marco Pannella, l'abruzzese ammaliatore, il bastian contrario, il goliarda, l'attento agli ultimi, lo statista da marciapiedie, il patriarca di un partito che fu anche la sua famiglia. Con queste ed altre parole lo descrive Giovanni Negri, il compagno di battaglie radicali a cavallo fra la fine degli Anni '70 ed i primi Anni '90, che oggi, con “L'illuminato – vita e morte di Marco Pannella e dei radicali” edito da Feltrinelli, ne è anche biografo.

Leggi »

I furbetti del partitino (consulenza per i compagni espulsi o in via di espulsione)

Al 40° Congresso straordinario del Partito radicale si è consumata formalmente una insanabile divergenza politica, che si è tentato di spacciare per diversità di vedute sul modello organizzativo, ma in realtà è fondata su una profonda differenza di analisi politica sulla situazione italiana, europea e mondiale. Divergenza d’analisi politica che ha i suoi prodromi in tempi certi. 1. Mentre Marco ...

Leggi »

Ahimè: il Congresso radicale

Il congresso prevede una forte polemica tra due schieramenti: uno che fa capo allo stesso Turco, a Rita Bernardini, Matteo Angioli, Zamparutti e Delìa detti il "cerchio magico" e l'altro che fa capo a Marco Cappato e Riccardo Magi dei Radicali Italiani. Il secondo schieramento gode dell'appoggio di Emma Bonino che è, tra i radicali, di gran lunga il personaggio più conosciuto e più autorevole ma fortemente criticato dalla parte avversa che sostiene che "pensa solo a se stessa".

Leggi »

Marco Pannella e la sua alterità

Marco Pannella

Ha dimostrato che si può fare politica, anche senza deputati; lontani dal potere. E' stato sepolto nella sua Teramo, in un loculo in quarta fila, proprio come un semplice cittadino, che amava vivere fra la gente.

Leggi »