Archivi Tag: disprezzo

Claudio Piersanti e la forza di gravità, quella della vita

Si chiama Dario Posatore il professore protagonista de “La forza di gravità”, ultimo romanzo di Claudio Piersanti (Feltrinelli, 2018). E’ un professore in pensione senza pensione, misantropo, disilluso, ex ribelle che rifiuta di adeguarsi al mondo attuale e che si è creato, in alternativa (e in ostilità), un mondo tutto proprio. Visti i tempi, merita tutta la nostra comprensione. Il mondo surreale dell’anziano insegnante ...

Leggi »

Chi sono i vincitori delle elezioni: un’inchiesta sul populismo italiano

L'esito del voto del 4 marzo ha suscitato un vivace dibattito. C'è stato chi ha parlato della nascita di una Terza repubblica, chi della fine di un'epoca, chi dell'inizio di una fase nuova. Ma a ben guardare quanto accaduto non ha nulla di davvero sorprendente: è il risultato di un processo più ampio, che va al di là dei confini storici e geografici della politica italiana.

Leggi »

Vittorio Emanuele III nel 70° della morte

Vittorio Emanuele III fu re d’Italia dal 29 luglio 1900 al 9 maggio 1946. Il 5 giugno 1944 aveva trasferito tutti i poteri della Corona al figlio Umberto, Principe di Piemonte. All’abdicazione,   il 9 maggio 1946, partì per Alessandria d’Egitto con la Regina Elena. Vi morì il 28 dicembre 1947, cittadino italiano di pieno diritto perché la Costituzione entrò in ...

Leggi »

Legge contro l’apologia fascista? Che errore combattere il fascismo con strumenti fascisti

La Camera dei Deputati ha approvato una (ennesima) proposta di legge contro l’apologia del fascismo (1). Se fosse approvata anche dal Senato, verrebbe punito con il carcere “chiunque propaganda le immagini o i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco, ovvero delle relative ideologie, anche solo attraverso la produzione, distribuzione, diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, ...

Leggi »

Emmanuel Macron e il big bang dell’euro

Ecco dunque per noi il significato delle elezioni francesi: la vittoria di Macron e la sconfitta della Le Pen hanno sigillato il destino dell’Unione europea, un destino di assoluto disordine perché mancherà la spinta a riformarla mentre rimarranno in essere quelle stesse politiche che ne hanno provocato il disastro economico e finanziario.

Leggi »

Aduc- Osservatorio Firenze. Chiusura centro storico e corporazioni all’assalto. Procedere senza indugi

Firenze, Museo degli Uffizi

Una volta e’ stato il turno dei taxisti, poi dei commercianti. L’importante e’ “fare casino” bloccare qualche cosa, far credere che i propri interessi di corporazione siano quelli comuni, ed ecco che i sindacati di queste corporazioni ottengono quello che vogliono. Il loro confronto e’ con un’amministrazione che vive di vento esterno alle sue politiche. Abbiamo visto il Sindaco Nardella ...

Leggi »

Internet e populismo. Un legame che va oltre un blog

Internet è uno strumento senza precedenti di elaborazione e trasmissione di informazioni, conoscenze e approfondimento. Ma è anche uno strumento straordinario di diffusione di ignoranza e pregiudizi. Contrariamente alla piazza pubblica, dove difficilmente ci si può isolare del tutto dalla contaminazione di opinioni diverse dalle proprie, la piazza virtuale ci consente di isolarci acriticamente, selezionando a monte le fonti di informazione e ...

Leggi »

Débâcle laburista: la lezione dei seggi dimenticati

Brexit

È stato il celebre regista Ken Loach ad offrire i commenti più incisivi sui risultati delle elezioni suppletive tenutesi il 23 febbraio in due circoscrizioni fin qui considerate del tutto marginali nello scenario politico inglese: Copeland in Cumbria, nell’estremo nord-ovest del Paese, e Stoke, nei vecchi Midlands industriali. Entrambi i collegi erano considerati da sempre roccaforti del partito laburista: negli ...

Leggi »

FUGA IN SIBERIA (A TERMINE)

La storia di un uomo che decide di lasciare la vita ordinaria per raggiungere un posto selvaggio non è certo nuova, tantomeno lo è se il soggiorno è stabilito a termine. Bisogna dunque scoprire se, riportatone il resoconto in una sorta di diario, il protagonista/scrittore abbia comunque di che sollecitare e incuriosire il lettore. Sotto questo profilo “Nelle foreste siberiane”, ...

Leggi »

Il deretano della storia

Costantino Mortati sosteneva che per la democrazia è più importante l'opposizione che non la maggioranza. Non solo perché una buona opposizione sferza la maggioranza e ne impedisce gli errori ma anche perché rappresenta il futuro cioè la possibilità di un ricambio. Per queste ragioni si sostiene che nell'analisi di un situazione politica occorre partire dall'opposizione.

Leggi »

Sottosegretario Boschi ‘non gradita’ alla Normale? Evviva la Normale!

Un membro del Governo della Repubblica, il sottosegretario Maria Elena Boschi, viene invitato a parlare alla Normale di Pisa, una università pubblica, nell’ambito di un ciclo di incontri aperti. Si tratta di iniziative ordinarie, diffuse nelle migliori università del mondo. Ma c’è sempre il puro di turno, quello che è convinto (ma soprattutto cerca di convincere il mondo) di essere in lotta ...

Leggi »

L’America latina e gli USA al tempo di Donald Trump e di America First

Che vuol dire per l’America latina quel mantra “America first”, declinato ossessivamente da Donald Trump? Il neo-isolazionista Trump, che non ammetterebbe mai che anche gli immigrati siano americani, vuole un muro che, come a Berlino, divida in due il Continente e sostiene che gli accordi di libero commercio perseguiti sistematicamente dagli USA vadano smantellati. In questi mesi ha ribaltato sistematicamente la ...

Leggi »

Il cittadino illustre

Il film di Mariano Cohn e Gaston Duprat , vera sorpresa di Venezia 73, è uscito nelle nostre sale proprio quando si parlava ancora del Nobel a Dylan e della sua assenza a Stoccolma  il giorno della consegna del premio. Quando si dice le curiose e a volte ironiche casualità della vita e la fantasia che anticipa la realtà. Protagonista ...

Leggi »

Una svolta epocale?

Sembra di assistere a una svolta “epocale”. E non si creda che dipenda dal fatto che i processi siano più difficilmente governabili, dati i numeri delle popolazioni, che si dice comunemente, siano in costante aumento. E’ evidente che non è affatto così o almeno non per ogni situazione di governabilità, vera o presunta, come a esempio su tutti mostra il ...

Leggi »

ombre e polveri

    Sono state oltraggiate due volte queste donne, giovani, adolescenti, qualcuna ancora bambina. Strappate innocenti e inconsapevoli alle famiglie; con l’inganno e la brutalità degli occupanti; con la logica antica dell’asservimento sessuale; deportate e mandate a lavorare nei bordelli; umiliate e ferite nel corpo e nello spirito; alla mercè dei soldati, alla barbarie dei padroni, all’insulto della profanazione dei ...

Leggi »