Archivi Tag: debito pubblico

Il monito di Draghi aiuta Tria a resistere ma per la nostra economia non basta non fare niente

Tria, che con l’uscita a suo favore di Draghi e la reiterata copertura di Mattarella, ha mostrato di non essere solo, dovrà attingere al miglior riformismo socialista che per una vita ha frequentato.    “Le parole in questi mesi sono cambiate molte volte, e sfortunatamente abbiamo visto che hanno creato qualche danno; ora aspettiamo i fatti”, sentenzia il presidente della ...

Leggi »

Se l’andazzo è questo e prima che lo spread ci sotterri meglio la crisi di Governo (anche al buio)

Meglio una crisi di governo che un governo che produce crisi. E se alla morte dell’esecutivo dovesse seguire anche quella della legislatura, pazienza. Non è, il nostro, né un auspicio né un’esortazione stile “tanto peggio, tanto meglio”. È una constatazione, per quanto amara: di fronte all’aggravarsi della situazione e in vista di scadenze, ormai prossime, di vitale importanza, è preferibile ...

Leggi »

Governo. Di Maio vuole superare il 3% di deficit, in altre parole vuol dar fuoco alla polveriera della nave Italia, ma sulla nave ci siamo noi

“Se sarà necessario, per avviare reddito di cittadinanza, flat tax e revisione della legge Fornero, il governo sforerà il tetto del 3% al deficit.”, ha dichiarato il vicepremier Luigi Di Maio. In sostanza si farà più debito, giacché 2.300 miliardi di debito non bastano, così come non bastano lo spread Btp/Bund sopra 270 punti, il che significa maggiori interessi da ...

Leggi »

Fondi Immobiliari: per Bnl Portfolio Immobiliare è stata colpa della Brexit!

Il 31 dicembre 2016 ha terminato la propria attività di gestione il Fondo Bnl Portfolio Immobiliare. Con l’ultimo riparto di fine giugno 2017, gli originari sottoscrittori delle quote hanno incassato, tra cosiddetti proventi e rimborsi di capitale, l’importo complessivo di 2.135,48 euro, con una minusvalenza del 14,6% rispetto ai 2.500 euro investiti il 19 maggio del 2000. L’obiettivo di rendimento ...

Leggi »

Governo. Il Sottosegretario Giorgetti e la bufala del “gombloddo”

Deve essere un virus che gira e colpisce il M5S e la Lega. Ricordiamo il “gombloddo” (così è stato definito a Roma) evocato dalla sindaca Raggi per i frigoriferi lasciati in strada: secondo la Raggi qualcuno, di notte, scaricava in strada questi elettrodomestici per mettere in difficoltà l’amministrazione comunale che non riusciva a tenere pulita la città; informiamo che Roma, ...

Leggi »

Trump e i falsi profeti di sinistra

Questa volta, mi assale un vero e proprio impulso che mi spinge a dire basta nei confronti delle squallide beghe di cortile che attanagliano le cronache della politica italiana. Ammesso che ve ne sia ancora una, che sappia pensare a una strategia di medio periodo (sarebbe infatti troppo pretenderne una di lungo periodo!), e quindi a tattiche contrapposte di breve ...

Leggi »

Governo. Savona e i 50 miliardi. Per l’Alitalia?

Giorni fa il ministro per gli Affari Europei, Paolo Savona, già candidato al ministero dell’Economia e delle Finanze, ha dichiarato:”L’avanzo sull’estero di quest’anno è al 2,7% del Pil, per un valore complessivo di circa 50 miliardi: esattamente ciò che manca alla domanda interna” occorre “Una politica della domanda centrata sugli investimenti. “Se l’Ue lo accetta, meglio ancora se propone essa ...

Leggi »

Governo. Addio ‘Contratto per il cambiamento’?

Roma,20.06.2018. L’intervento in Parlamento del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, sulla risoluzione sul Documento di Economia e Finanza (DEF), ricorda quello del precedente ministro Pier Carlo Padoan. Dichiara Tria. “Il consolidamento del bilancio è condizione necessaria per mantenere la fiducia dei mercati finanziari, imprescindibile per tutelare i risparmi italiani e ottenere una crescita stabile”. E’ la stessa cosa che diceva il ...

Leggi »

“Auguri al nuovo governo, a prescindere…”!

A quasi tre mesi di distanza dal 4 marzo, giorno delle elezioni, è nato un nuovo governo guidato dal professor Giuseppe Conte. L’esecutivo, che si presenterà alle Camere per ottenere la fiducia, così come previsto dalla Costituzione, è sostenuto dal Movimento 5 Stelle (forte del 32% circa dei votanti) e dalla Lega, che ha raccolto poco più del 17% dei ...

Leggi »

Governo. L’importante è che il popolo ci creda, in attesa delle elezioni europee del prossimo anno. Governo Frankestein

L’importante è che il popolo ci creda, è il mantra, di Lega e M5S e del governo che si è insediato, per prendere voti alle elezioni europee della primavera 2019. Vediamo come si prendono voti, vendendo illusioni. Occorre un governo politico dicevano Salvini e Di Maio, ma dimenticano i numeri: il 40% dei ministri dell’attuale governo non arriva dalla politica. ...

Leggi »

Tutela del risparmio: il progetto definitivo

Devo dire che mi ha fatto veramente impressione ascoltare in diretta il Presidente della Repubblica sostenere di aver rifiutato la proposta di nominare Paolo Savona ministro dell’Economia poiché sentiva il dovere di difendere i risparmi degli italiani. Non desidero minimamente – in questa sede – entrare nello specifico di questioni politiche o costituzionali (poteva o non poteva farlo…) e men ...

Leggi »

Stati Uniti d’Europa. Meno male che l’Europa c’è!

Mentre partiti e movimenti giocano al rimpiattino, arroccandosi sulle proprie posizioni, la Banca Centrale Europea (BCE) prosegue nell’acquisto dei titoli di Stato, mantenendo bassi i tassi di interesse. Dal 2015 la BCE ha acquistato titoli si Stato italiani per un valore di 337 miliardi di euro garantendo la stabilità dei tassi. L’intervento della BCE non riguarda solo l’Italia, ma il ...

Leggi »

Ora tocca al centrodestra

Salvini, Meloni e Berlusconi

Sono passati altri dieci giorni dall’elezioni, o meglio dall’esito dell’elezioni politiche del 4 marzo scorso. E siamo ormai a 65 giorni, senza l’idea precisa di un progetto di governo, che sia esso stesso politico, istituzionale o tecnico. E allora proviamo a fare chiarezza almeno su ciò che non è stato, oltre che su quello che potrebbe accadere e piuttosto è ...

Leggi »

Un premier farmacista

È evidente che mettere a punto la giusta miscela ideologica per salvare un popolo Libero e Democratico non è ancora alla portata di tutti i cervelli altrimenti non staremmo qua a parlarne. Ma è lapalissiano che da solo il comunismo non sa produrre ricchezza e uccide i popoli di povertà e debito pubblico; mentre il liberismo li uccide di ingiustizia ...

Leggi »

Mi sa che al buon governo basterebbero tre pilastri

La civiltà umana credo sia un ammasso di errori fatti oggi e corretti domani con finte soluzioni che generano altri guasti da risanare dopodomani con altre finte soluzioni e così per millenni. Ma su tre fronti, gli errori di pianificazione culturale ed esecuzione politico economica sono mortali per l’uomo e l’ambiente: istruzione, informazione e mercato. La formazione e l’implementazione dei cervelli non ...

Leggi »

Disgusto, paure e ansie all’orgine di un voto autolesionista. Ma per fortnua non ha vinto nessuno

Invece di analizzare il voto e i suoi molteplici perché, il dibattitto politico post elettorale è subito virato verso le sue conseguenze più stringenti: dalla nomina dei presidenti delle due camere alla scelta del presidente del Consiglio incaricato, passando per gli equilibri interni ai partiti e alle coalizioni. Questo senza tener conto di due elementi. Il primo, è che si ...

Leggi »

Elezioni: il non senso della legge Rosatellum

Hanno vinto il Movimento 5 Stelle e la Lega; tutti gli altri partiti hanno perso. Nel disastroso panorama della sinistra, c’è una vincitrice morale che si chiama Emma Bonino; una donna che sta lottando contro il tumore e che, al di là della salute, ha affrontato la campagna elettorale all’ultimo momento, senza mezzi economici e solo dopo aver superato gli ...

Leggi »

Elezioni 2018. Reddito di cittadinanza: sempre bufala è

Abbiamo un sorriso alla notizia che alcuni giovani del Sud Italia chiedevano i moduli avere il reddito di cittadinanza. Il sorriso è scemato ricordando, proprio, la bufala del reddito di cittadinanza. Se la lingua italiana ha un senso (per qualcuno non lo ha), l’asserzione “reddito di cittadinanza” significa che tutti i cittadini maggiorenni ne possono usufruire, ricchi e poveri: l’importo ...

Leggi »

Salvini e Di Maio auto-candidati premier, senza averne i titoli

La campagna elettorale, che si avvia alla  conclusione, passerà alla storia per la mancanza del dibattito politico. Con l’accantonamento della politica vera, che partiva dal basso, dalle sezioni dei partiti, e dai movimenti dei lavoratori, i discorsi hanno riguardato per lo più gli scandali  delle candidature. Il tempo a disposizione è stato impiegato per parlare delle espulsioni dei 5 Stelle ...

Leggi »

Senza Grillo e nonostante scandali e dilettantismi conclamati i 5 Stelle saranno comunque primi ma (per fortuna) sono destinati a spaccarsi e diventare altro

Dopo aver esaminato, la settimana scorsa, i pro (pochi) e i contro (molti) di un voto dato al centro-destra, e in attesa di fare altrettanto, tra sette giorni, con il Pd e il centro-sinistra, stavolta analizziamo logica e possibili conseguenze di una scelta a favore del movimento 5stelle. Intanto, partiamo da un assunto. Fin qui il voto ai grillini è ...

Leggi »

Elezioni 2018. Cosa chiedete a Babbo Elettorale? Noi qualcosa di importante sulle tlc…

Firenze, Febbraio 2018. Per Babbo Elettorale presso Parlamento in seduta comune Palazzo Montecitorio Roma Caro Babbo Elettorale, durante l’ultima legislatura penso di essere stata abbastanza buona, sono andata a voltare tutte le volte che me lo hanno chiesto, anche al referendum. Per il prossimo 4 marzo vorrei che tu mi portassi una legge nuova. Non ti chiedo la diminuzione del ...

Leggi »

Gli “incapaci” di Berlusconi e Renzi

In tempi di propaganda, è difficile dialogare. E tuttavia, sembra anche che, in Italia almeno, la propaganda politica sia destinata a durare quasi per sempre. Il termine deriva dal latino pro-pagare, ovvero piantare, consolidare nel senso di un legame, essenzialmente pattizio, unito a uno sguardo che, potremmo dire, è proiettato avanti o lontano nel tempo. In parole più semplici, la ...

Leggi »

La resistenza della cultura liberale

Il prossimo 4 marzo non ci asterremo dal voto. Si tratta di rinnovare il Parlamento italiano: un appuntamento elettorale importante, che non mancheremo. Faremo, quindi, il nostro dovere di cittadini e di elettori. Non abbiamo un partito, meno che mai una coalizione, di riferimento. Ciò significa che sceglieremo quel candidato nel collegio uninominale e quella lista (nel collegio plurinominale) che, ...

Leggi »

Elezioni 2018. Promesse suggestive e impegni reali

In vista delle elezioni del 4 marzo prossimo si iniziano a fare promesse, per lo più suggestive, che hanno come motivo principale l’aumento della spesa pubblica: diminuzione delle tasse e aumento della spesa sociale. Siamo tutti d’accordo nel ritenere che la tassazione sia eccessiva e che gli interventi di carattere sociale debbano essere più incisivi. Una diminuzione e rimodulazione delle ...

Leggi »

Anno vecchio, anno nuovo

Si spera che il nuovo anno porti una nuova stagione politica. Ma, intanto, il bilancio della "seconda repubblica" (che doveva portare stabilità) ci dice che le legislature sono durate in media 3 anni e mezzo: uno in meno rispetto alla media della "prima repubblica".

Leggi »