Archivi Tag: costituzione

Libera Massoneria in libero Stato: fermare i barbari

Massoneria

L'articolo 18 della Costituzione recita: “i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati dalla legge penale”

Leggi »

Precisazione sulla formula elettorale

Nell’elettorato stanno sorgendo molti dubbi su punti cruciali. Sarà bene quindi chiarire per quanto possibile, sollevando anche alcuni interrogativi circa la costituzionalità della legge elettorale.

Leggi »

Immigrazione: trenta anni di Far west nelle città

Macerata è solo l’ultimo caso. Stiamo solo subendo come fossimo tutti annichiliti, non governando il fenomeno.

Leggi »

Evviva la continuità

Gli italiani voteranno con un governo in carica che nessuno ha mai sfiduciato (tantomeno il Colle più alto) e che rischia di succedere a se stesso sia in caso di riconferma dell’attuale maggioranza, come nel caso di larghe intese o di un cosiddetto “Governo del Presidente”.

Leggi »

Lo stato forestale alla ricerca della propria identita’ perduta

Dopo decenni di palleggiamenti di competenze, smembramenti e riaccorpamenti, urge una nuova legge forestale che dia sistemazione organica alla materia.

Leggi »

La sostituzione agli esteri del diafano Alfano

Di sicuro gli Esteri non possono rimanere come sono. Non è un problema di coalizioni, di partiti. E' una questione di Stato, cioè di serietà.

Leggi »

Non ce la faccio più!!

Ho quattro tessere in tasca, da parecchi decenni e conservo caparbiamente l’iscrizione al Partito Repubblicano Italiano. Ritrovare le radici del nostro felice passato è sempre e comunque un gran bene.

Leggi »

Siam tornati al Medioevo. L’”inciucio” non è una bestemmia

L’obiettivo non dovrebbe essere quello di “gestire il potere” ma quello di “servire i cittadini”. In questo caso i diversi partiti dovrebbero lavorare assieme.

Leggi »

Votare: un dovere civico contarsi per contare

Salvini, Meloni e Berlusconi

Tempi migliori potranno nascere solo dalla netta vittoria del centro-destra, dalla sconfitta delle due sinistre (i “renziani” e i grassoboldriniani) e dall'emarginazione dei Cinque Stelle.

Leggi »

Saremo costretti a eleggere un parlamento “devitalizzato” ma a fare la partita dopo il voto saranno il capo dello stato e le riserve della repubblica

Aridateci le correnti. Di fronte al nauseante spettacolo della formazione delle liste elettorali – cui, chi più chi meno, non si è sottratto nessuno, neppure le vestali della democrazia diretta – con scelte che porteranno  a Camera e Senato soldatini ciecamente obbedienti, creando un parlamento “devitalizzato”, divampa in noi la nostalgia del tempo che fu, quando i partiti – che tali ...

Leggi »

La Storia e la riforma Boschirenzi

Il lavoro e la responsabilità per una riforma costituzionale decente avrebbero dovuto assumerselo i due o trecento costituzionalisti che abbiamo in Italia.

Leggi »