Archivi Tag: costi

Aduc – Osservatorio Firenze. Le nuove telecamere del Comune… a che servono?

Il Comune di Firenze ha deciso di installare altre 250 telecamere per la sicurezza della città. Installate, saranno 800 complessivamente. Per farlo sono previsti cinque bandi di gara da 800 mila euro ciascuno. Tanti soldi. Le telecamere sono un buon strumento di controllo dell’ordine pubblico, ma essenzialmente in termini repressivi. Facciamo un solo esempio, molto comune: ti vedo che fai ...

Leggi »

Governo. La flebo della Ue all’Italia

“Senza la flebo della Ue, l’Italia sarebbe già da tempo insolvente”. E’ la dichiarazione di Alice Weidel, leader di Alternative fur Deutschland (AFD), la formazione di destra euroscettica e sovranista tedesca, che aveva salutato entusiasticamente la vittoria legastellata, in particolare di Salvini, alle elezioni politiche scorse. La flebo che l’Europa somministra all’Italia è il “quantitative easing” (QE), fornito dalla Banca ...

Leggi »

Cimitero o non cimitero? Cremare o non cremare?

In Giappone il 99% dei morti sono cremati. Presso gli Yanomami dell’Amazzonia studiati da Claude Lévi Strauss, si mescolano le ceneri dei cadaveri cremati con gli alimenti sì da poter incorporare i morti. Nell’antichità in Europa e in India oggi, le necropoli raccolgono soprattutto ceneri. In Italia oggi, il 23,90% di corpi vengono cremati (1). Questo rispetto a meno dell’1% ...

Leggi »

Siamo nel mezzo di una crisi che è tutta italiana e che solo noi (con le elezioni?) possiamo smontare

Autolesionismo. Non c’è altra definizione per descrivere la situazione in cui ci siamo cacciati. E non inganni la decisione meno sanzionatoria di quanto si potesse temere di Standard & Poor’s, arrivata in tarda serata, speculare a quella della settimana scorsa di Moody’s: perché se non è stato abbassato il grado di affidabilità del nostro debito, che in questo caso rimane ...

Leggi »

Una mobilità intermodale e integrata per uscire dalla paralisi

Firenze è attanagliata da decenni da un traffico da terzo mondo, che è alla base di molte problematiche: l’inquinamento è solo uno. La paralisi quotidiana, fino all’immobilità, sottrae ai cittadini ore al giorno e quote di reddito. L’alta incidentalità, forte su bambini e anziani, l’incidenza di malattie da smog, gli alti costi sanitari per l’intera comunità, e l’impatto sulla vivibilità ...

Leggi »

Europa. Che ce ne viene?

Il 65% degli italiani vuole rimanere nell’euro, mentre solo il 44% vuole rimanere nell’Unione europea. Dati sorprendenti che dimostrano la scarsa conoscenza di ciò che è Europa, infatti, non si può rimanere nell’euro e uscire dall’Unione europea, perché l’appartenenza a quest’ultima è propedeutica alla moneta unica, cioè l’euro. Una valutazione non proprio benevola del popolo italiano ci collocherebbe nella categoria ...

Leggi »

Il confino come pena e come prevenzione. La storia di ieri, di oggi e di domani. Da Ventotene a Riace

Il Sindaco di Riace, Mimmo Lucano, noto a tutti per essere stato messo agli arresti domiciliari per le sue presunte irregolarità nelle politiche di integrazione degli immigrati, è stato liberato. Ma con dei costi: il ministero dell’Interno ha prima disposto la chiusura del progetto e il trasferimento dei migranti coinvolti, poi il tribunale del Riesame, liberandolo gli ha imposto il ...

Leggi »

La fine della povertà. E’ una cosa seria, molto seria, dove l’Italia e le leggi Di Maio non c’entrano nulla… e il ministro sembra che non lo sappia

La fine della povertà. Questa la stranota frase del ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, quando è stata approvata la norma che ha stabilito il reddito di cittadinanza. Frase su cui abbiamo letto di tutto, grazie anche al contesto dell’altrettanto stranoto balcone dove il nostro ministro si è affacciato per salutare e ringraziare chi lo reclamava. Si tratta della ...

Leggi »

Governo. Il Def e governo del “Cambiamento”: arretrare dal 2018 al 1980

Dice bene Cirino Pomicino, democristiano, ministro della cosiddetta prima Repubblica: “Mi accusano di aver fatto debito pubblico, ma è esattamente quello che fanno loro oggi”. Loro sarebbero M5S e Lega, cioè Luigi di Maio e Matteo Salvini. Fare debito e accollarlo sulle spalle degli italiani, come si fece, appunto, negli anni ’80, solo che, aggiunge Pomicino “noi avevamo una crescita ...

Leggi »

Diamanti Idb: Banco Bpm estende ed aumenta le offerte, ma non soddisfa ancora i clienti

Dopo una prima fase che ha visto proposte di rimborsi solo al 15% – 20% del prezzo pagato, pari alle provvigioni incamerate, Banco Bpm ha in primavera iniziato a mettere sul tavolo (vero, non i tavoli o tavolini annunciati e mai partiti (1)) delle somme più concrete, che però non si potevano considerare soddisfacenti. Avevamo quindi approntato un nuovo testo ...

Leggi »

Il monito di Draghi aiuta Tria a resistere ma per la nostra economia non basta non fare niente

Tria, che con l’uscita a suo favore di Draghi e la reiterata copertura di Mattarella, ha mostrato di non essere solo, dovrà attingere al miglior riformismo socialista che per una vita ha frequentato.    “Le parole in questi mesi sono cambiate molte volte, e sfortunatamente abbiamo visto che hanno creato qualche danno; ora aspettiamo i fatti”, sentenzia il presidente della ...

Leggi »

La svolta moderata del Governo per ora è solo una “svoltina” finalizzata alle future mosse politiche di Salvini

Qualcuno l’ha chiamato “ravvedimento operoso”, mutuandolo dalla terminologia fiscale. Altri, più prosaicamente, hanno parlato di un furbesco mettersi a vento. Sta di fatto che negli ultimi giorni il linguaggio del governo, e in particolare di Salvini e Di Maio, sia sulle scelte di politica economica che ci si accinge a fare sia su Europa, euro e mercati, è improvvisamente e ...

Leggi »

Paura della modernità

La tragedia di Genova con il crollo del viadotto Morandi e la drammatica perdita di vite umane al di là della doverosa ricerca di verità sulle responsabilità politiche e penali di questo disastro pone delle domande su cui è necessario riflettere e dare risposte non emotive né tantomeno ideologiche.

Leggi »

Se l’andazzo è questo e prima che lo spread ci sotterri meglio la crisi di Governo (anche al buio)

Meglio una crisi di governo che un governo che produce crisi. E se alla morte dell’esecutivo dovesse seguire anche quella della legislatura, pazienza. Non è, il nostro, né un auspicio né un’esortazione stile “tanto peggio, tanto meglio”. È una constatazione, per quanto amara: di fronte all’aggravarsi della situazione e in vista di scadenze, ormai prossime, di vitale importanza, è preferibile ...

Leggi »

Dario, Nardella per gli amici, esterna pensieri. Traballa la seggiolina di sindaco e anche lui tiene famiglia.

Il sindaco di Firenze a “L’aria che tira” su la 7 dichiara con forza e aria austera  che  gli è propria e lo contraddistingue, rafforzata  dagli occhiali che offrono  aria professorale e autorevole, ma senza violino, che gli immigrati vanno accolti nel rispetto delle regole, con la certezza della pena e, se delinquono. Esorta inoltre  i magistrati  a non liberare ...

Leggi »

Crollo Ponte Morandi: prime agevolazioni per le famiglie colpite

Il 22 Agosto è stata pubblicata sulla GU un’ordinanza che ha introdotto, tra gli interventi previsti per fronteggiare l’emergenza conseguente al crollo del Ponte Morandi del 14 Agosto scorso, anche una prima serie di aiuti per le famiglie colpite (1). In sintesi CONTRIBUTO PER L’AUTONOMA SISTEMAZIONE (AFFITTO) Ai nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa, è stata in ...

Leggi »