Archivi Tag: consenso

Anche la sinistra italiana finirà al museo…

...nella sezione di antropologia culturale, sottogruppo sinistre superate e sconfitte?

Leggi »

La Toscana delle «convenienze parallele»

Il PD, trarrebbe un forte input di consenso, dall’abbinamento delle elezioni politiche con quelle della Toscana. Così come la candidatura di Rossi avrebbe un effetto trascinamento per il movimento degli scissionisti.

Leggi »

Armi nucleari: Onu discute se abolirle

È possibile abolire completamente le armi atomiche? Si, secondo una proposta austriaca. La proposta, frutto dell’iniziativa sull’impatto umanitario delle armi nucleari, è ormai approdata alle Nazioni Unite dopo essere stata discussa nell’ambito di tre conferenze internazionali. Questi i passaggi: una risoluzione (la 258) è stata adottata dall’Assemblea generale (AG) delle Nazioni Unite il 23 dicembre 2016, preceduta da un testo ...

Leggi »

Scudi missilistici e crisi politica: Corea Sud dopo Park 

Usa e Corea del Sud hanno trovato un accordo per l’installazione dello scudo missilistico Thaad (Terminal High Altitude Area Defense), che avrà il compito di neutralizzare la minaccia missilistica nordcoreana.

Leggi »

La vittoria liberale in Olanda

Il 15 marzo si sono tenute, nei Paesi Bassi, le elezioni, con sistema proporzionale, dei 150 membri della Tweede Kamer, la Camera bassa, e il risultato, benché non ancora definitivo, ha sancito una nuova vittoria del partito liberale al governo, il Partito Popolare per la Libertà e la Democrazia (VVD) del primo ministro Mark Rutte. Dunque, arginato lo spauracchio dei ...

Leggi »

Le primarie strumento  della rivincita di Renzi? Sarà un disastro per lui, il pd e il paese

Signori, ma non vi siete accorti che nel frattempo la stagione del maggioritario si è chiusa dopo due decenni di fallimentare Seconda Repubblica?

Leggi »

Donald l’Apostata

Solo il tempo potrà dire se Trump sia l’apostata del nostro tempo, l’uomo venuto a bloccare il potere totale ed univoco del sacerdozio intellettuale.

Leggi »

Talk show. Applausi a pagamento

Ci siamo messi d’impegno e in una settimana abbiamo visionato i cosiddetti talk show televisivi. Gli argomenti sono in sostanza gli stessi: la casta. Quella dei politici, ovviamente, e, altrettanto ovviamente, non si parla delle altre caste. Argomento facile perche’ la casta e’ bersaglio facile e anche perche’ offre spontaneamente il petto ai plotoni di esecuzione televisivi. Il successo della ...

Leggi »

L’unica alternativa alla deriva populista-sovranista è la “santa alleanza” tra moderati e riformisti. Ma è tutta ancora da costruire

Uomo avvertito, mezzo salvato: le prossime elezioni politiche le vinceranno i 5stelle, e più in generale le forze populiste e sovraniste, che con buona probabilità troveranno il modo di sommare le loro rappresentanze parlamentari. Ma, attenzione, non perché questi sentimenti, e in particolare quello di avversione all’Europa e all’euro, alberghino nella testa, o se si vuole nella pancia, della maggior ...

Leggi »

Se ci sarà un domani: la Russia è in cerca di una visione di Stato

L’auto-identificazione, come sappiamo, è un problema chiave non solo nello sviluppo dell’individuo, ma anche di qualsiasi società. L’aforisma del famoso cartone animato sovietico “come chiami una barca, così galleggerà” non è sarcasmo per bambini, ma un messaggio politico. Qual è, dunque, il posto della Russia nel mondo? Durante la Monarchia e la fase Sovietica, il problema non si è posto. ...

Leggi »

Siamo ad un bivio drammatico e ci arriviamo schiacciati tra un partito che non c’è più e uno che non c’è ancora

Chiuso definitivamente con il referendum il più che ventennale periodo maggioritario e bipolare, impropriamente chiamato Seconda Repubblica, della storia politica post bellica, l’Italia è entrata in una fase di transizione, una zona grigia in cui quel che resta del sistema politico è vittima tanto del partito che “non c’è più” quanto di quello che “non c’è ancora”. Il primo, naturalmente, ...

Leggi »