Archivi Tag: consenso

Ma quale nuovo bipolarismo! Centro-destra e centro-sinistra non resuscitano (per fortuna) e Grillo resta il (pericolo) numero uno

In politica, come e più che nella vita, ci sono tre errori che rischiano di rivelarsi esiziali: sbagliare analisi, coltivare illusioni, calcolare male i tempi. Ci pare di vederli commettere in modo copioso, di questi tempi. In particolare, dopo queste ultime elezioni amministrative. Due le analisi decisamente errate: i 5 Stelle hanno perso, e dunque sono fuori gioco; è tornato ...

Leggi »

Elezioni: un inglese, un francese, un tedesco, un italiano al voto

Le vie nazionali con velleità sovraniste, non sembrano più antidoto credibile per provare ad uscire della più lunga crisi economica e sociale che l’Europa, in tempo di pace , abbia dovuto subire.

Leggi »

L’assurda legge sul consenso informato

Nulla da dire se il consenso informato venisse richiesto a chi è in grado di leggere e di comprendere i moduli che bisogna firmare, scritti in burocratese difficile da decifrare.

Leggi »

E se il partito della nazione lo realizzasse il Cav?

Se Berlusconi non è cambiato (e non sembra affatto …..) c’è da scommettere che saprà valorizzare ciò che Renzi ha scartato con troppa disinvoltura.

Leggi »

Banche italiane. Continua la serie infinita di errori politici

Banche

Ancora una volta si è perso un sacco di tempo. Ancora una volta sono i negoziati con la burocrazia europea il “problema”.

Leggi »

Per evitare il voto anticipato e le sue disastrose conseguenze c’è la fermezza di Mattarella (e l’aumento dell’iva subito)

Ammesso, e non ancora concesso, che Renzi, Berlusconi e perfino Grillo (ci sarebbe da ridere se non fosse che c’è molto da piangere) siano davvero d’accordo, sulla legge elettorale “finto tedesca”, ma soprattutto su l’anticipo delle elezioni, qui comunque si stanno facendo i conti senza l’oste. Che nello specifico porta il nome di Sergio Mattarella. Il quale, pur non avendo ...

Leggi »

Brexit e non solo

Siamo di nuovo qui a chiederci cosa fare; ma, per parte nostra, piuttosto a chiederci: cosa accade?

Leggi »

Distratti dal caso Boschi e dalle vendette di Renzi, non ci accorgiamo che dopo l’elezione di Macron il nuovo asse franco-tedesco ci mette all’angolo

Poche ore, e l’attenzione della politica italiana alle vicende francesi sta già svanendo, per lasciare il passo alle beghe italiche, dall’ennesimo capitolo della storiaccia del maldestro intervento del mondo renzista nelle banche fino alla milionesima replica dell’inguardabile sceneggiata sulla legge elettorale. Peccato, perché le riflessioni sul nuovo inquilino dell’Eliseo – pur inquinate dal solito approccio provinciale, per cui tutti si ...

Leggi »

Primarie, Renzi ha vinto ma il pd ha perso. E se va così alle elezioni è disastro annunciato

Matteo Renzi ha vinto con largo margine sia la consultazione interna al Pd (66%) sia le primarie aperte del partito (70%, al lordo di contestazioni varie e riconteggi in atto), con ciò non solo riconquistandone la segreteria e consolidando la sua leadership interna, ma anche e soprattutto consumando la sua vendetta nei confronti della sconfitta referendaria di dicembre. Fin qui ...

Leggi »

Dopo il 1° Maggio: sindacato e grillismo

Il Sindacato non viene semplicemente criticato o contraddetto, ma proprio negato nel suo esistere e nella sua funzione rappresentativa.

Leggi »

Telemarketing. Hanno legalizzato cio’ che prima era vietato e tutti facevano. Hanno scelto chi ‘paga’ meglio

Nel ddl concorrenza c’e’ anche il telemarketing, che e’ ritornato ad essere legalmente terra di nessuno. “Legalmente”, per l’appunto. Perche’ se con le nuove norme (che il Garante della Privacy giustamente attacca -1) non c’e’ piu’ bisogno del consenso per telefonarti in qualunque momento per proporti tutto cio’ che e’ vendibile, non e’ che prima -quando il consenso era obbligatorio ...

Leggi »