Archivi Tag: carta costituzionale

I 70 anni della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo. Niente in confronto ai duemila anni del Vangelo

<< Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza>>. Questo è l’incipit della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo che venne approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 217 (a) il 10 dicembre del 1948 in ...

Leggi »

I cosacchi di Zaporozhye e la prima carta costituzionale al mondo.( seconda e ultima parte)

Con il trattato di Perejaslav del 1654 non si era concluso un accordo di vassallaggio dei Cosacchi di Zaporozhye con lo zarato di Mosca, ma solamente uno dei tanti tratti che tenevano aperta una questione di guerre tra Polacchi, ucraini e moscoviti. Gogol, ucraino di Dikanka, tenterà di scrivere la Storia dell’Ucraina, lui che tanto ne aveva cantato la natura ...

Leggi »

“E gli è tutto da rifare”….aveva proprio ragione il Ginetaccio Bartali!

Il Popolo si è espresso chiaramente, a Lei spettava garantirne la sovranità! Ma il non aver garantito la coesione sociale implica una mossa alquanto azzardata, con prospettive che non vogliamo neanche immaginare. Certi della buona fede nel Suo operato auspichiamo che i toni si abbassino  e che il tutto rientri in un alveo di discussione costruttiva al fine di raggiungere il “Bene Comune”, patrimonio di tutti

Leggi »

Mi sa che al buon governo basterebbero tre pilastri

La civiltà umana credo sia un ammasso di errori fatti oggi e corretti domani con finte soluzioni che generano altri guasti da risanare dopodomani con altre finte soluzioni e così per millenni. Ma su tre fronti, gli errori di pianificazione culturale ed esecuzione politico economica sono mortali per l’uomo e l’ambiente: istruzione, informazione e mercato. La formazione e l’implementazione dei cervelli non ...

Leggi »

La fine del liderismo

Stavolta il cronista auspica che vi mostriate ancora più benevoli nei suoi confronti e con maggiore pazienza siate quindi disposti ad ascoltarlo. Il mio primo articolo di politica – Pci: identità e mutamento – risale ormai al lontano ottobre 1989, rispetto al presente un tempo direi sufficiente per trarre un bilancio di un’esperienza che potrebbe anche dirsi completa, e questo perché caratterizzata ...

Leggi »

Angelo SenzaDio, l’ultimo libro di Carmelo Musumeci

Prefazione di Agnese Moro   Prodotto e distribuito da Amazon https://www.amazon.it/Angelo-SenzaDio-Carmelo-Musumeci/dp/1544016441/ref=asap_bc?ie=UTF8       Recensione di Nella Leone* Prodotto e distribuito da Amazon, “Angelo SenzaDio” è il nuovo libro di Carmelo Musumeci   Un cuore vibrante nel respiro di Dio   Intensamente permeato di amore e di sofferenza, il nuovo libro, “Angelo SenzaDio”, di Carmelo Musumeci, con Prefazione di Agnese Moro, ...

Leggi »

La marcia su Roma degli italiani sovrani.

Perché la politica smetta di essere un affare per i governanti e una iattura per i governati, serve qualche piccolo aggiustamento legislativo che riporti i servi nella stalla e i regnanti nella reggia, del tipo: Chi governa avrebbe il diritto di continuare a vivere da strapagato cittadino di serie A, a spese dei contribuenti, solo dopo aver garantito a tutti, ...

Leggi »

Non è un gioco

Fuori di metafora, il punto è che si avvicina il giorno in cui il governo dovrà fissare la data dello svolgimento del prossimo referendum costituzionale, a quanto pare il 26 p.v. in Consiglio dei ministri. Andremo a votare, in base a un testo di riforma di 41 articoli, la modifica o no di oltre 40 articoli dell’attuale vigente Carta costituzionale

Leggi »

Esistono un’anima ed un’identità europee?

Brexit

… La nostra è un’Europa sì portatrice di valori fondamentali, ma anche un’Europa che ha perso la sua anima per strada, che fa fatica a spiegare non solo agli altri, ma anche a se stessa le sue ragioni… Lucrezia Reichlin  Corriere della Sera  25 giugno In un libro uscito recentemente Italia. L’invenzione della Patria il docente universitario di letteratura italiana ...

Leggi »

Per quale Europa

Brexit

C’è un referendum che agita e agiterà molti italiani: si scontrano già ‘innovatori’ e ‘conservatori’, i sostenitori del restyling costituzionale e i tutori della Costituzione-più-bella-del-mondo, quelli che invocano un futuro progressivo e coloro che lo dipingono autoritario. Eppure non è in gioco una innovazione sistematica, un grande cambiamento. Per quanto possa suonare provocatorio, è il referendum del 23 giugno quello ...

Leggi »

diversamente italiani

il pensiero della Costituzione negli interventi dei Padri Costituenti   [Il 22 marzo 1947, nella seduta pomeridiana, l’Assemblea Costituente inizia l’esame degli emendamenti agli articoli delle «Disposizioni generali»]   Coppa. […] Ai successivi comma, cioè: «La Repubblica italiana ha per fondamento il lavoro e la partecipazione effettiva di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese», noi abbiamo ...

Leggi »

La crisi politica e’ la vera causa del decadimento italiano

La mancanza di politici con ideologie laiche, riformiste moderate, liberale e di assoluta etica morale, ha ridotto l’Italia nello stato pietoso in cui è oggi. La mancanza di politici con ideologie laiche, riformiste moderate, liberale e di assoluta etica morale, ha ridotto l’Italia nello stato pietoso in cui è oggi. La fine della sinistra comunista annidata nel PD è dovuta, ...

Leggi »

Diversamente italiani

      il pensiero della Costituzione negli interventi dei Padri Costituenti     [Il 18 marzo 1947, nella seduta pomeridiana, l’Assemblea Costituente prosegue la discussione generale delle «Disposizioni generali» del progetto di Costituzione della Repubblica italiana.]     Labriola. […] L’essenza logica del democratismo è la eguaglianza dei cittadini: in ciò che essi sono eguali. Insiste a ragione uno ...

Leggi »

diversamente italiani

il pensiero della Costituzione negli interventi dei Padri Costituenti   [Il 17 marzo 1947, nella seduta pomeridiana, l’Assemblea Costituente prosegue la discussione generale delle «Disposizioni generali» del progetto di Costituzione della Repubblica italiana.]   Valiani. […] E ancora vi dirò che la partecipazione effettiva di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, che è invece un’esigenza giusta e concreta, non trova, a ...

Leggi »

diversamente italiani

il pensiero della Costituzione negli interventi dei Padri Costituenti   [Il 14 marzo 1947, nella seduta pomeridiana, l’Assemblea Costituente prosegue la discussione generale delle «Disposizioni generali» del progetto di Costituzione della Repubblica italiana.]   Russo Perez. […] Dall’articolo 1 si desume che l’Italia vuol essere una repubblica di lavoratori. Il progetto non dice così, ma è questa la dizione proposta ...

Leggi »

Il matrimonio del nostro amico Enrico

Fiori d’arancio ad allietare la comunità di Pensalibero. Nella splendida Villa Medicea di Poggio a Caiano, che Lorenzo il Magnifico commissionò a Giuliano da Sangallo, oggi sede del Comune, il nostro validissimo collaboratore Enrico Martelloni si è unito in matrimonio con Irina. Cornice d’eccezione dell’evento, la Sala della Giostra, al piano terreno della Villa, quello dove si consumò la scandalosa ...

Leggi »