Archivi Tag: bettino craxi

Una alternativa socialista, populista e democratica all’Unione Europea dei mercati

Non ci vuole certo uno storico per capire che questa Europa non è affatto l’Europa dei popoli fratelli sognata e auspicata da Mazzini e Garibaldi, due esponenti che, pur fra varie divisioni, contribuirono, assieme a Bakunin, Proudhon, Marx ed Engels, a dar vita alla Prima Internazionale dei Lavoratori, nel 1864. Quell’idea di Europa, che era anche l’idea del Presidente francese ...

Leggi »

“La seconda vita di Bettino Craxi” di Pietro Carubbi e un ricordo di Craxi

Massimo D’Alema giunge troppo tardi a definire Bettino Craxi “di sinistra” rispetto a Matteo Renzi. D’Alema ed i suoi sanno bene di essere stati i carnefici del socialismo italiano e di aver dato vita – negli anni – ad un partito liberal-capitalista che ha, oggi, Renzi suo leader e rappresentante. Ad ogni modo, chi è rimasto socialista, lo sa bene. ...

Leggi »

Per la rinascita del Socialismo

Leggo sempre con interesse gli editoriali del Direttore di Pensalibero.it Nicola Cariglia che, da oltre dieci anni, propone e sostiene il progetto di riunificazione socialista, anche se non li ho mai condivisi. Come ebbi modo credo già una decina di anni fa di dirgli, il socialismo italiano per come lo abbiamo conosciuto, è morto con la fine del PSI di Bettino Craxi. ...

Leggi »

Siamo ad un bivio drammatico e ci arriviamo schiacciati tra un partito che non c’è più e uno che non c’è ancora

Chiuso definitivamente con il referendum il più che ventennale periodo maggioritario e bipolare, impropriamente chiamato Seconda Repubblica, della storia politica post bellica, l’Italia è entrata in una fase di transizione, una zona grigia in cui quel che resta del sistema politico è vittima tanto del partito che “non c’è più” quanto di quello che “non c’è ancora”. Il primo, naturalmente, ...

Leggi »

Craxi, Fo, Togliatti, e Foibe. Quando la memoria fa cilecca

Il 27 Gennaio di ogni anno, è universalmente dedicato a tenere viva ‘la memoria’, della più grande tragedia, che la mente umana abbia mai saputo generare: la Shoah, il ‘generalizzato’ ed ‘ingegnerizzato’ sterminio di un popolo pacifico, la cui colpa risiedeva nella propria religione e nel saper essere comunità. Se la Shoah è la più tragica dell’espressioni che hanno caratterizzato ...

Leggi »

Per il ritorno al Socialismo rivoluzionario e autogestionario, contro la globalizzazione e per l’autogoverno

Il mese scorso scrivemmo di come il 2016 si stesse chiudendo con le richieste della gran parte dei popoli d’Europa e Stati Uniti d’America, di maggiori politiche in favore del popolo, di sovranità e di autodeterminazione. Questo ciò che è stato possibile rilevare relativamente al risultato del referendum sulla Brexit, alle proteste francesi relative alla deregolamentazione del lavoro attraverso la ...

Leggi »

Il Re è nudo

Speriamo che ormai sia finita: Fra un mese conosceremo la sorte delle Leggi Elettorali, in primis quell’obrobrioso italikum, stilato con canguri e voti di fiducia, in previsione della certissima conferma di nuove regole “costituzionali”, che avrebbero abolito il Senato e udite udite li CNEL, oltre che adattare il famigerato Titolo V°, che solo chi pensa solo a comandare aveva modificato ...

Leggi »

D’Alema e Craxi

A Campobasso D'Alema ci racconta come tentò, da Premier in carica, di "salvare" Bettino Craxi facendolo rientrare in Italia per curarsi. L'ostracismo dei PM ed il tentennamento di Chirac lo impedirono. Le parole di D'Alema ci fanno capire che Craxi poteva essere salvato. Non si volle farlo. Non si permise neppure un gesto umanitario. Tristezza.

Leggi »

Craxi: l’ultimo statista italiano

Per il saggista Francesco Carlesi, Bettino Craxi è l’ultimo statista italiano e, debbo dire, sono d’accordo con lui. L’amore per la sovranità e l’autonomia politica; le sfide lanciate all’establishment economico-finanziario;, l’avversione per le privatizzazioni selvagge ed i ripetuti braccio di ferro con gli Stati Uniti d’America, hanno fatto di Craxi un leader moderno unico nel suo genere. Dopo Craxi, infatti, ...

Leggi »

Le banche sono il nuovo spread e Renzi è come Berlusconi del 2011: ormai siamo a un passo dal punto di non ritorno

Matteo Renzi

L’estate del 2016 è come l’autunno del 2011? Per trovare una risposta a questa domanda, che non ha nulla di meteorologico, consigliamo i nostri lettori di andarsi a rileggere l’editoriale del Corriere della Sera del 30 ottobre di cinque anni fa, a firma Mario Monti (*in fondo alla pagina trovate il link). Si trattava di una “lettera aperta” a Silvio ...

Leggi »

Rai 3, questa sera alle 21.05 “Socialismo. L’ultima utopia”

La Grande Storia propone venerdì 8 luglio alle 21.05 su Rai3  “Socialismo. L’ultima utopia” di Francesco Miccichè. Il 15 agosto 1892 si riuniscono nella Sala Sivori di Genova le Camere del Lavoro e le Leghe contadine di tutta Italia per fondare il Partito dei Lavoratori, che diventerà di lì a poco il Partito Socialista Italiano. Il vero vincitore del Congresso è Filippo ...

Leggi »

Gioiello Orsini, sindaco di Vecchiano. Un ricordo a 33 anni dalla morte

E’ passato un terzo di secolo, ormai, dalla morte di Gioiello Orsini, avvenuta il 5 giugno 1983. Abbastanza da rendere utile, se non addirittura necessaria, una presentazione alle nuove generazioni dell’opera politica di questo passato sindaco di Vecchiano e presidente della provincia di Pisa. Gioiello Orsini nacque a Pisa il 16 marzo 1922. Cresce nel conformismo dell’Italia fascista, ma qualcosa, ...

Leggi »

Socialismo del XXI secolo contro sinistra del XXI secolo: risposta a Enrico Rossi

Desidero rifarmi all’articolo di Giancarlo Magni, apparso su Pensalibero.it il 17 aprile scorso dal titolo “La sinistra del XXI secolo” (http://www.pensalibero.it/2016/04/17/la-sinistra-del-xxi-secolo/), al fine di dimostrare l’assoluta incompatibilità fra il concetto di “sinistra” e quello di “socialismo” e rilanciare – contrapponendomi all’idea di una “sinistra del XXI secolo” – il “Socialismo del XXI secolo”, tema centrale della stragrande maggioranza dei governi ...

Leggi »

Per un ritorno al socialismo delle origini: né a destra, né a sinistra. Per l’autogoverno e l’autogestione

Il termine socialismo è spesso frainteso ed equivocato, specie da coloro i quali pretendono di collocarlo a “sinistra”, ma talvolta anche a “destra” dell’agone politico, allorquando, invece, i socialisti delle origini, primo fra tutti quel Pierre Leroux (1797 – 1871) – ex carbonaro, operaio tipografo e filosofo francese – che ideò il termine ed il concetto di Socialismo, mai si definirono di ...

Leggi »