Archivi Tag: banche centrali

Serve un accordo tra i partiti del nostro paese sulla riforma dell’eurozona

Con un governo a fine legislatura, l’Italia rischia di trattare a Bruxelles da posizioni di oggettiva debolezza.

Leggi »

Bitcoin: la questione di fondo

Il mercato dei bitcoin, tecnicamente, è una bolla. Questo, però, non significa affatto che dai prezzi attuali non possa ancora aumentare vertiginosamente.

Leggi »

Black Friday, telefoni e big del web

E’ vera concorrenza sleale? Il black Friday (il giorno dopo Thanksgiving) è al centro della polemica anche se rappresenta la punta dell’iceberg di un problema mondiale. Alibaba ha venduto in un single day più di 25 miliardi di merci. Amazon ha dimostrato di poter raggiungere in un solo giorno 1,2 milioni di ordini. Nel frattempo bit-coin, la moneta virtuale, ha ...

Leggi »

La pericolosa contraddizione tra l’economia che va meglio (grazie a Draghi) e la politica sempre peggio rischia di aprire le porte al commissariamento europeo

Mentre la campagna elettorale è ormai in pieno svolgimento, il bollettino della congiuntura economica offre armi alle diverse fazioni per continuare la stupida guerra della delegittimazione reciproca. Da un lato, l’aggiungersi di qualche decimale alla previsione di incremento del pil, che potrebbe chiudere l’anno a +1,6% (sicuramente +1,5%), consente alla maggioranza di governo, e in particolare al Pd, di affermare ...

Leggi »

Petrolio, la zavorra dei mercati

Si teme, ancor di più che nel recente passato, la crescita di una "bolla" sostenuta da indebitamento e sovrapproduzione.

Leggi »

Bitcoin: sono un buon investimento?

Ieri sera ero ad una cena ed immancabilmente, sapendo che mi occupo di finanza professionalmente, è uscita fuori la domanda sui bitcoin: sono una buona opportunità d’investimento? I bitcoin stanno diventando sempre di più un tema di moda nel mondo della finanza. La ragione si comprende facilmente guardando il grafico che rappresenta il prezzo espresso in dollari di un bitcoin (https://blockchain.info/it/charts/market-price). ...

Leggi »

Emmanuel Macron e il big bang dell’euro

Ecco dunque per noi il significato delle elezioni francesi: la vittoria di Macron e la sconfitta della Le Pen hanno sigillato il destino dell’Unione europea, un destino di assoluto disordine perché mancherà la spinta a riformarla mentre rimarranno in essere quelle stesse politiche che ne hanno provocato il disastro economico e finanziario.

Leggi »

Forza Europa

Europa

Cosa emerge dalla Dichiarazione dei leader dei 27 Stati membri riunitisi a Roma per rievocare, a 60 anni esatti di distanza, lo spirito dei due Trattati di Roma istitutivi della CEE e della CEEA (o Euratom) tra Francia, Germania Ovest, Italia, Paesi Bassi e Lussemburgo?

Leggi »

G7: verso Taormina e oltre, una roadmap

Occorre che il G7, nonostante le posizioni americane, respinga con energia ogni tipo di tentazione protezionistica

Leggi »

A 25 anni dal trattato di Maastricht e a 60 anni del trattato di Roma, gli stati sono ancora i peccatori e i mercati i benefattori

25 anni fa, con il Trattato di Maastricht, si costruiva la nuova Europa. Il silenzioso collasso dei regimi comunisti, dopo la caduta del Muro di Berlino, aveva rimesso in moto l’orologio della Storia. Da qui nasce l’obiettivo di darsi una moneta unica mentre si facevano sempre più evidenti gli squilibri all’interno dell’Europa derivanti dalla Riunificazione tedesca. Nella negoziazione del Trattato, ...

Leggi »

Anche i robot devono pagare le tasse

Chi accumula ricchezze plurimiliardarie, pagando meno tasse, finge di essere un mecenate distribuendo briciole di beneficienza.

Leggi »