Archivi Tag: anni

Si chiude a Siena con Mahler il ciclo sinfonico della celebre Dartmouth Symphony orchestra diretta da Filippo Ciabatti.

Si chiude a Siena, al teatro dei Rinnovati il ciclo di concerti della Dartmouth Symphony Orchestra, che fa parte di una delle più celebri università made in USA.  Dopo Firenze, Lucca e Livorno, la giovane orchestra ha presentato la sinfonia nr 5 di Gustav Mahler. Direttore e ambasciatore musicale, il fiorentino Filippo Ciabatti che alla Dartmouth è di casa da ...

Leggi »

La protesta del fronte (compatto) dei produttori di ricchezza dovrebbe indurre Salvini e la lega alla svolta. Prima che sia troppo tardi

Siamo al punto di svolta. Ci riferiamo, ovviamente, alla legge di bilancio e al braccio di ferro con l’Europa sulla minacciata procedura d’infrazione, il cui esito oscilla tra il tragico e il farsesco, ma anche, e forse soprattutto, alla svolta che sta maturando sul piano politico, grazie alla pressione – tanto inedita quanto straordinaria – del mondo produttivo. La partita ...

Leggi »

Il Cardinal Betori contro il preservativo: personalmente dissentiamo

Sia detto con il massimo del rispetto: non siamo d’accordo con le parole dell’arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, che nel corso dell’omelia per la festa dell’Immacolata in cattedrale, ha criticato con forza, pur senza citarla direttamente, l’iniziativa della Regione Toscana sulla distribuzione gratuita di preservativi ai giovani sotto 25 anni. Secondo l’alto prelato, distribuire i preservativi e, immaginiamo, diffonderne l’uso tra i giovani e meno ...

Leggi »

le code, la Cooppe e i perchè

Impossibile non ricordarsi della pubblicità Coop con il tenente Colombo! Una pietra miliare, che suscitò anche ilarità e prese per i fondelli, al di là dell’azzeccato slogan. E che c’entra con le infinite code quotidiane in auto che fanno tanto soffrire i fiorentini? Lo fanno da decenni,  un tempo considerate inevitabili prezzi da pagare al progresso, al benessere e alla ...

Leggi »

Gli alberi, i monumenti …

Mai vista tanta attenzione, sensibilità, impegno civile dei fiorentini che per decenni hanno snobbato l'inquinamento e gli alberi come scemenze da radical-ecologisti, o le preoccupazioni per i marmi bianchi e le sculture sotto la loggia dei Lanzi come cazzate di gente fuori dal mondo. Ormai migliaia di fiorentini, scossi dai colossali ingorghi del traffico (da 30 anni, oggi causati dalla tramvia ...) stanno vendendo o rottamando 2 delle 3 auto per famiglia, per non contribuire allo smog che respirano loro stessi e i loro figli, e anche le/gli amanti clandestini che vanno a trovare quando il marito è a giocare a calcetto o la moglie in palestra (*). Moltitudini di cittadini assediano Palazzo Vecchio per farsi piantare alberi davanti a casa, al posto di brutti parcheggi, che comunque non servono più, dopo la rottamazione di gran parte del parco auto in possesso ai fiorentini (71 ogni 100 abitanti, vertici mondiali assoluti, fra il doppio e il triplo di città europee), che li ha portati a livelli europei dimezzando o più il numero di auto in circolazione e in sosta. Anche il tema "cambiamento climatico", finora snobbato su larga scala, è diventato argomento di discussione a tavola in famiglia, fra amici al bar e dal barbiere. A monte di questa incredibile e massiccia sensibilizzazione di notai e avvocati, macellai, idraulici, casalinghe, signore ingioiellate, ragazzotti di periferia, c'è un orrore che distrugge Firenze: la tramvia. Gli esperti di psicologia sociale sono strabiliati: l'abbattimento di alberature storiche e loro sostituzione lungo i binari o alle fermate, è riuscito a ribaltare il comune sentire che da decenni se infischiava dello smog, e avrebbe magari visto di buon occhio l'aumento dei parcheggi al posto di qualche inutile leccio o platano. Persino le interminabili code in ogni parte della città, un tempo ritenute normali o inevitabili, e ora nel carniere delle tramvie, hanno scatenato movimenti popolari contro lo smog, per aria più respirabile. Addirittura l'ultradestra fascistoide si è allontanata dai modelli Trump e Bolsonaro, che raderebbero al suolo ogni centimetro di foresta pluviale al grido "è un complotto ecologista per instaurare il comunismo galattico!" Improvvisamente la Frega ExNord e i cespuglietti a braccio teso hanno scoperto la loro anima ecologista. Un risultato strabiliante, impensabile solo qualche anno fa. E poi qualcuno dice che la tramvia è inutile o addirittura anti-ecologica!

Leggi »

I 70 anni della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo. Niente in confronto ai duemila anni del Vangelo

<< Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza>>. Questo è l’incipit della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo che venne approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 217 (a) il 10 dicembre del 1948 in ...

Leggi »

Più libri più Ignorati

Più libri più liberi, fiera nazionale della piccola e media editoria non era all’inizio, nel 2002, promossa dall’Aie (Associazione Italiana editori) ma dai Piccoli editori. Questi dovrebbero rappresentare, con parola e concetto orribili, la bibliodiversità. Si tratta di case editrici che spesso hanno sedi in casa propria, personale fatto solo di stagisti, vendite di libri non oltre il migliaio di ...

Leggi »

West side story a Firenze

Per la prima volta al Teatro del Maggio sarà messo in scena il musical West Side Story del celebre compositore e direttore d’orchestra americano Leonard Bernstein, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita (la prima è giovedì 13, repliche dal 14 fino al 22). Lo spettacolo, che è una produzione WEC – World Entertainment Company, è realizzato grazie ad ...

Leggi »

Mircea Eliade, il mito come archetipo

«Le immagini, i simboli, i miti non sono creazioni irresponsabili della psiche; così rispondono a una necessità e adempiono una funzione importante: mettere a nudo le modalità più segrete dell’essere» (cfr. Immagini e simboli). Mircea Eliade (1907-1986) fu uno dei più insigni esponenti della diaspora intellettuale rumena. Fu battezzato col nome di alcuni principi rumeni di Valacchia, mentre il cognome ...

Leggi »

Governo. Global Compact e l’agitazione elettorale di Salvini

Appena sente parlare di immigrati e immigrazione, il vice premier e ministro all’Interno, Matteo Salvini, entra in agitazione; è roba sua e si capisce perché: ha fatto fortuna elettorale sugli immigrati. Il caso si è presentato in occasione della firma del Global Compact for Migration, un accordo intergovernativo, elaborato sotto l’egida dell’Onu, per regolare in tutti i suoi aspetti, il ...

Leggi »

Se il “vento del nord” spinge il “partito del PIL” a scendere in piazza e darsi soggettività politica forse il caso Italia è alla svolta

Mentre il governo è esclusivamente impegnato nel dialogo “recitato” con Bruxelles, ormai molto più farsa che dramma, e mentre il G20 riunito a Buenos Aires mette all’ordine del giorno dei lavori il “caso Italia”, inteso come potenziale miccia che potrebbe innescare una nuova recessione, l’infittirsi del calendario delle manifestazioni di protesta (e di proposta) del “partito del pil”, dislocato prevalentemente ...

Leggi »

Welcome to Florenceland

Nel maggio del 2017 fu approvato dal Comune di Firenze un NUOVO REGOLAMENTO di MISURE PER LA TUTELA DEL CENTRO STORICO, patrimonio mondiale UNESCO; un Regolamento, che aveva come finalità generali quella di… “perseguire la tutela del Centro Storico Patrimonio Mondiale UNESCO di Firenze, area di particolare pregio ed interesse storico, artistico, architettonico e ambientale della città, attraverso una generale ...

Leggi »

La qualità della vita

Grande clamore sulla classifica di Firenze nelle qualità della vita in città italiane. Prima grandi urla sulla perdita di 17 posizioni, soddisfazione delle destre e ultradestre fiorentine. Poi viene appurato che c’è un errore, cioè in realtà Firenze è migliorata e non peggiorata. I soliti sbraitatori seriali non hanno preso bene la rettifica da parte dell’ Università di Roma – ...

Leggi »

Storia e contemporaneità, quale Firenze?

Firenze ha un enorme patrimonio storico, architettonico, culturale, artistico, di rilevanza mondiale, risalente soprattutto al  Rinascimento (di cui è stata la culla), con radici medievali in gran parte “coperte” dalla trasformazione durante periodo di maggiore splendore mondiale, e dalla Firenze Capitale e risorgimentale. Un patrimonio che ci hanno lasciato in eredità élite cosmopolite e al centro del progresso universale, dalla geopolitica alla scienza. ...

Leggi »

Coena Cypriani Globale

Un certo re, di nome Gioele, le nozze celebrava in Oriente a Cana di Galilea, e molti invitò a partecipare alla sua cena (traduzione di Albertina Fontana). Inizia così la Coena Cypriani, il testo iniziatico della Scrittura riscritta, comica, pariodata, satireggiata mimata, gioco colto che imperversò nel NordItalia, croce e delizia dell’Impero medievale, per 5 secoli dal romano al carolingio.

Leggi »

Il compromesso con l’Europa è quasi impossibile

Non prendiamoci in giro. Ammesso, e non concesso, che ci siano margini per l’Italia di ricucire con l’Europa ed evitare la procedura di infrazione ormai avviata, non è semplicemente un compromesso purchessia quello che oggi serve al paese. E comunque, il primo dei nostri problemi non è il contenzioso con la Commissione Ue. Alla vigilia dell’incontro tra Conte e Juncker ...

Leggi »