Archivi Tag: andreotti

La difficile comprensione della crisi

Nella presente crisi post voto, quella che è a rischio è la reputazione degli opinionisti, o meglio di quella parte che non si limita a raccontare le cose e ad interpretarle, ma pretende di orientarle. Nell’indotto della politica, cioè in quello spazio specialistico, in cui si muovono esperti, osservatori e misuratori delle scelte elettorali, ci sono stati tempi duri per ...

Leggi »

Luigi Einaudi (1874-1961 ): liberale, economista, europeista

Sabato 12 maggio il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, renderà omaggio a Luigi Einaudi nel 70° della sua elezione a primo presidente effettivo dello Stato d'Italia (11 maggio 1948). Liberale, monarchico, senatore del Regno dal 6 ottobre 1919, Luigi Einaudi è uno dei giganti della nostra storia con Camillo Cavour e Giovanni Giolitti. Lo ricorda sinteticamente il nostro editorialista, Aldo A. Mola, direttore della Associazione di studi storici Giovanni Giolitti.

Leggi »

Il salotto di Roma InConTra

la Tv dal vivo lunedì 27 novembre 2017 – ore 18.30 live ore 18.30 Palazzo Santa Chiara – Piazza di Santa Chiara, 14 in onda martedì 28 novembre su TG Norba 24 (canale 510 di Sky) alle ore 23 e mercoledì 29 novembre sulle principali emittenti regionali   Enrico Cisnetto InConTra     STEFANO ANDREOTTI per la presentazione del romanzo inedito del padre Giulio  “Il buono cattivo” (La nave di Teseo) ...

Leggi »

A 25 anni dal trattato di Maastricht e a 60 anni del trattato di Roma, gli stati sono ancora i peccatori e i mercati i benefattori

25 anni fa, con il Trattato di Maastricht, si costruiva la nuova Europa. Il silenzioso collasso dei regimi comunisti, dopo la caduta del Muro di Berlino, aveva rimesso in moto l’orologio della Storia. Da qui nasce l’obiettivo di darsi una moneta unica mentre si facevano sempre più evidenti gli squilibri all’interno dell’Europa derivanti dalla Riunificazione tedesca. Nella negoziazione del Trattato, ...

Leggi »

Gli ostinati PM di Palermo

Troppi magistrati e troppe risorse concentrate nella “caccia al politico” e troppo trascurata l’operatività mafiosa. Da quando la procura di Palermo ha concentrato la sua attenzione sul livello politico della mafia, sono successe tante cose. Ma soprattutto è successo che troppi magistrati e troppe risorse di quella procura sono state concentrate nella “caccia al politico”, col risultato che l’attività ordinaria, ...

Leggi »