Archivi Tag: amministrazione

L’Italia paga caro l’avere penalizzato il merito

Gli italiani hanno via via imparato a rinunciare a estromettere dalla politica i peggiori, gli analfabeti e i corrotti.

Leggi »

A Brescia anche per parlare di programma

Urgente avviare politiche a tutela dei diritti dei cittadini nelle loro molteplici vesti:individui, soggetti di diritti politici, fruitori dei servizi della Pubblica Amministrazione, consumatori.  Come preannunciato, venerdì 6 Luglio si terrà il secondo incontro di “Spirito Libero”, questa volta a Brescia. A Firenze, il 15 Aprile, si sono avviati dei comuni ragionamenti e -cosa forse ancor più importante- si è ...

Leggi »

SPIRITO LIBERO: Convenzione Laico-Liberale-Socialista.

Qui di seguito, è consultabile il Manifesto, che viene proposto all’attenzione di tutti coloro che condividono il fatto che “nell’Italia di oggi, le gravi condizioni del Paese facciano sì che le responsabilità verso di esso e verso le proprie tradizioni e ruoli impongano alle forze di democrazia laica, liberale, socialista, la consapevolezza comune di dover insieme far sentire la loro ...

Leggi »

Riforme/3: norme per la selezione dei candidati e delle candidate alle elezioni per la Camera dei Deputati, il Senato, i Consigli Regionali

Pubblichiamo una prima bozza della proposta di legge sulle primarie obbligatorie. Il testo prevede le primarie solo per le elezioni di Camera, Senato e Regioni. Ci è sembrato opportuno limitarci ai livelli nei quali le disposizioni elettorali in vigore hanno previsto l’eliminazione del voto di preferenza da parte degli elettori. Il testo che vi sottoponiamo, elaborato adattando le norme in ...

Leggi »

Recessione e fase due

La nostra economia è letteralmente trascinata da una componente importante ma assolutamente minoritaria della sua struttura produttiva, senza la quale la caduta del pil sarebbe drammatica.  L’Italia è in recessione, ma la decrescita del pil è una media tra le due Italie, quella dell’export (che va bene) e quella, purtroppo predominante, dell’economia nazionale (che va malissimo). Il segno meno finora ...

Leggi »

Politica culturale e sensualità in una serata alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Oggi assumere l’atteggiamento simpatico e intrigante della dissacrazione salutare come usa dire, è molto facile. La direttrice della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, presa forse dall’assillo dell’aggiornamento, è stata preda di un abbaglio, ha fatto confusione tra beni culturali e politica culturale, tra strumenti dell’intelligenza nella loro storicità, e intelligenza critica e vivente che di quegli strumenti si serve. A ...

Leggi »

Il governo Monti e le pensioni – parte seconda

L’adozione di un sistema pensionistico a ripartizione comporta che chi lavora paghi per chi è in pensione. Fino ad ora, e per un ventennio dal governo Amato del 1992, inmateria di mantenimento dell’equilibrio finanziario tra il fattore della contribuzione di lavoro e quello delle prestazioni di pensione, gli interventi di correzione hanno riguardato in via praticamente esclusiva il fattore delle ...

Leggi »

Per uno Stato forte, cioè leggero

Ho letto in gioventù Anarchia, stato e utopia di Robert Nozick e oggi ritengo che quella dello Stato minimo sia, come orientamento, la corretta direzione di marcia.  Il concetto è semplice: che cosa si fa per far mantenere o conferire vitalità ad un albero? Lo si pota. Si elimina ciò che non è essenziale. Magari può sembrare azzardato accostare lo ...

Leggi »

Respirano le aziende di pubblicità fiorentine dopo che il TAR ha bloccato il piano del Comune

Quello che adesso le stesse aziende chiedono è che, finalmente, si apra un dialogo con l’Amministrazione e che vengano ascoltate le loro ragioni. Nei giorni scorsi, il TAR della Toscana ha esaminato le istanze cautelari dei ricorsi che le aziende fiorentine di Pubblicità Esterna avevano presentato contro il Piano della Pubblicità voluto dal Vicesindaco Nardella. Nel loro ricorso le aziende ...

Leggi »

Siena assediata dai vicini

Il sindaco di Siena in una intervista all’Unità ha detto che i capoluoghi soffrono di asfissia perchè non hanno più territorio per compiere le proprie scelte.   Franco Ceccuzzi si sente accerchiato e chiede aiuto alla Regione. Il sindaco di Siena in una intervista all’Unità ha detto che i capoluoghi soffrono di asfissia perchè non hanno più territorio per compiere le ...

Leggi »

RISCHI SUL LAVORO, DIVERSI PER UOMINI E DONNE

Un protocollo Regione - Inail per la sicurezza delle lavoratrici toscane. I settori più pericolosi per le donne: industria tessile, conciaria, alimentare
di Lucia Zambelli

Leggi »