Archivi Tag: amministrazione

I soggetti con disabilità

AA VV  Casa Editrice: Lucio Pugliese Editore Anno: 2006 N.Pagine: 608 Formato: 17X24 Prezzo : 23,70 €  “I soggetti con disabilità” è un testo di particolare rilevanza poiché tratta, in maniera professionale ma accessibile, numerose tematiche di interesse concreto per il disabile, e soprattutto, per i familiari, gli operatori e i professionisti che, a diverso titolo, gli sono vicini. Si tratta di un’opera completa ...

Leggi »

Torna Alberto Veronesi e questa volta in veste di Presidente della Fondazione dedicata a Giacomo Puccini e alla sua musica

Torna il Festival Pucciniano e Pensalibero, come ogni anno, offre ai propri lettori, attraverso i servizi di Stefano Mecenate, uno spazio tutto dedicato alla prestigiosa kermesse. Classe 1967, diplomato in Conservatorio di Piano, Composizione e Direzione d’Orchestra, Alberto Veronesi è il primo Direttore Stabile della storia della Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari. Secondo italiano, dopo Arturo Toscanini alla Direzione Musicale ...

Leggi »

L’INPGI mette le mani in tasca ai giornalisti pensionati

Intanto il suo presidente porta a casa 314 mila euro l’anno (tre volte l’assegno del presidente dell’INPS!) Il Consiglio di amministrazione INPGI é seriamente intenzionato a varare il 27 luglio prossimo la riforma delle pensioni, ivi compreso il taglio dei vitalizi in corso di pagamento. Al momento non si conosce ancora il testo definitivo. Ma non si esclude che la ...

Leggi »

Anche a Firenze puntare sulle misure preventive alla corruzione conviene: ma il whistleblowing funzionera’?

L’anonimato del segnalante non è e non può essere assoluto e ciò apre le porte al rischio che il whistleblowing diventi un istituto a cui scarsamente si farà ricorso, come d’altra parte in questi due anni è accaduto. Poche settimane fa, a marzo, è stato presentato a Palazzo Vecchio il “Piano triennale di prevenzione della corruzione del Comune di Firenze ...

Leggi »

Franco Nicolazzi: tra coloro che tennero viva in tempi difficili la fiamma del riformismo

Partigiano nelle Brigate Matteotti, Nicolazzi fu Parlamentare dal 1963 al 1992 ed è stato segretario nazionale del PSDI, ministro dell'industria nel 1979 e poi ministro dei lavori pubblici sino al 1987.

Leggi »

Chi dissente, non faccia come lo Judenrat nel Ghetto di Varsavia

Quello che si sta cercando di affermare non è un bipartitismo di tipo anglosassone, dove sono presenti e forti quei meccanismi di autonomia e  bilanciamento dei poteri che lo caratterizzano. Ho letto ieri su ADN Kronos vedi: http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/?id=3.2.1212846833 )alcune dichiarazioni del Segretario del PD circa la proposta di legge elettorale Berlusconi-Renzi. Due di queste mi paiono particolarmente gravi, anche perché evidentemente meditate. ...

Leggi »

A tu per tu con Matteo Renzi

foto Christian Ghelardini

L’ incontro tra il Sindaco di Firenze Matteo Renzi ed i cittadini: ecco le risposte, comprese quelle che i lettori di Pensalibero avevano posto nello spazio che avevamo messo a disposizione.

Leggi »

Zitti zitti ecco un decreto per piazzare “amici” negli Enti Locali

"Nani e ballerine", ora non li pagano più i partiti ma direttamente Comuni ed enti pubblici. Cambiamo la legge per evitare la bancarotta.

Leggi »

MPS: altro che derivati e banda del 5%, ora tutti si accorgono delle acquisizioni miliardarie e dell’intreccio con la politica

Emerge quello che Pensalibero aveva denunciato con le interviste a Mazzoni della Stella. Fino a quando si potrà stampare liberamente anche un solo volantino, la verità potrà sempre saltare fuori.

Leggi »

La strana guerra all’Italia, 1992-2012

Le indagini di “tangentopoli” produssero una selezione politica, nella quale furono salvaguardate le forze più contrarie (il PCI-PDS) o solo estranee (la Lega ad es.) al sistema misto sul quale l’Italia aveva costruito le sue fortune come paese libero e autonomo nel panorama mondiale.

Leggi »

La mia Firenze……..

A proposito della libreria Edison, divagazioni sugli effetti della globalizzazione su Firenze. E che almeno, nel nuovo negozio ci sia un commesso fiorentino che dia di bischero a quelli che fanno la coda per accaparrarsi l’iPphone 1,2 o 3.

Leggi »