Statisti in erba

di Gerardo Labellarte | 11 Giugno 2018

Come già avvenne per Renzi prima di lui, la crescita del giovane statista Di Maio è in atto. Ha prontamente cominciato, infatti, a chiamare i Ministeri per sigle. Parlare del MISE, del MEF e del MIUR è da iniziati, di quelli che sanno come va il mondo. Poi si comincia a sostituire il banale “stiamo studiando il problema” col ben più affascinante “occorre approfondire il dossier”. Non tarderà l’uso e l’abuso di termini anglosassoni, che dà spessore allo statista e confonde le idee all’elettore. Si va avanti così. Per dare qualche rispostina seria ai bisogni dei cittadini, per esteso e in italiano, c’è sempre tempo.

 

Gerardo Labellarte  (postato su facebook)

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*