Spezzeremo le reni alla Grecia…

di Claudio Bellavita | 10 luglio 2018

….una frase tra le più caratteristiche (e meno preveggenti) della retorica mussoliniana alla quale si ispirano i fulminei messaggi di Salvini, convinto, come il Nostro, di avere sempre ragione. Frasi secche, brevi, con parole di facile comprensione per tutti, con contenuti più spesso minacciosi per gli avversari che promettenti per i sostenitori. Le biografie di Salvini non si dilungano sui suoi studi, ma certo qualcosa di Mussolini ha letto, e deve anche aver visto dei cinegiornali, donde, con assidua esercitazione , avrà imparato a sollevare il mento quando emana i suoi proclami al mondo. Per ora non ha ancora la sifilide, e quindi non gli riesce di roteare gli occhi quando proferisce le sue minacce, ma con l’esercizio migliorerà. Nonostante che il livello culturale dei leghisti sia più o meno quello dei leader, non hanno ancora imparato a applaudire a comando a ogni frase “epocale”, ma ci arriveranno.. Non mancando l’Italia di giornalisti bisognosi, sono già in preparazione le prime agiografie che accompagneranno l’ascesa del nuovo ascellone…sommessamente, noi aspettiamo il discorso del bagnasciuga, che verrà rivolto alla commissione UE…

Claudio Bellavita

claudio bellavita, dirigente Stet-telecom in pensione, è anche stato amministratore di banche. Ora si occupa di politica locale (capogruppo pd circoscrizione centro di Torino) e scrive. La sua “tutta la storia del mondo in un pomeriggio” uscita come e-book su Amazon è in testa alla classifica del settore educazione, e verrà adottata dal liceo italiano di Parigi e consigliata come lettura alle matricole di ingegneria gestionale del Politecnico

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*