Solidarieta’ al sindaco di Riace di “Socialisti in movimento”: siamo pronti all’autodenuncia

di Redazione Pensalibero.it | 8 ottobre 2018

“Ognuno di noi ogni giorno aiuta direttamente o indirettamente un clandestino commettendo di fatto un piccolo reato. Quando diamo qualche centesimo fuori da un bar o ad un angolo della strada. E in alcuni casi facendo molto di più. Siamo pronti ad autodenunciarci in segno di solidarietà con il Sindaco di Riace.”

Lo ha dichiarato Roberto Biscardini, coordinatore nazionale di Socialisti in Movimento che garantisce la presenza dei propri militanti alla manifestazione di sabato prossimo a Riace e nelle altre città d’Italia.

“Siamo dalla parte del Sindaco Domenico Lucano senza se e senza ma. Nella sua azione ci possono essere forse delle irregolarità amministrative, ma configurare la solidarietà e l’integrazione di immigrati come reato di favoreggiamento alla clandestinità è frutto di una concezione inaccettabile anche se messa in campo da un organo di magistratura ordinaria. Aspettiamo comunque il corso della giustizia. Una cosa è certa, dietro ad alcune bufale raccontate in queste ore, compresa quella dell’Amministrazione allegra, si nasconde qualcosa di molto più complesso e preoccupante. La controprova è la solerte decisione con la quale il Prefetto ha disposto la decadenza del Sindaco, esasperando uno scontro che ormai è diventato tutto politico e che ha nell’azione del Governo la sua lunga mano. Ma diciamo di più: imparino gli altri Sindaci a fare ciò che ha fatto il Sindaco di Riace affinché quel modello di integrazione sia esteso, per dare una mano concreta all’integrazione e per far rinascere comunità purtroppo in via di estinzione, così come sono quelle di molti Comuni del sud del nostro paese.”

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*