Renzi e Di Maio

Renzi contro Di Maio è la sfida tra due nipotini brutti di Berlusconi. Che rimane più giovane di entrambi per un motivo fondamentale: sa ridere di sé.

di Tommaso Ciuffoletti | 6 novembre 2017

Sono entrambi figli bruttini di Berlusconi. E sono entrambi più vecchi di lui.

Renzi è più cinico di Berlusconi, ma da lui ha imparato che per vendere bisogna saper raccontare e credere a quel che si racconta. È il lato aziendale di Silvio, per il quale potrebbe dirigere il marketing di qualche azienda. Rimane il fatto che Silvio è un uomo arrivato alla politica tardi, Renzi c’è cresciuto da quando era un ragazzino. Silvio ha un mito multiforme di sé da narrare, Renzi no e infatti sta già venendo a noia.

Di Maio è il faccino impomatato del grillismo. E il grillismo è più figlio di Antonio Ricci che di Gianroberto Casaleggio. È il cascame di quel che Ricci (grande uomo-Mediaset a tutti gli effetti) faceva fare agli inviati di Striscia la Notizia in tempi di mani pulite. Aggredire il politico facendo domande che non volevano risposte, ma solo offendere. Perfette per un popolo che non vuole soluzioni, ma solo esibire lo sputo della propria bile. E su questa esibizione di bile ci si può sempre guadagnare qualcosa. Berlusconi (grazie a Ricci) lo capì 15 anni prima di Grillo, il quale è giusto un emulo con la bava alla bocca. Il sonno del berlusconismo genera il grillismo, Di Maio dà appena un velo di fondotinta a quel mostriciattolo.

Renzi contro Di Maio è la sfida tra due nipotini brutti di Berlusconi. Che rimane più giovane di entrambi per un motivo fondamentale: sa ridere di sé. Renzi e Di Maio sono totalmente privi di autoironia. Renzi è ironico, ma guai a sfotterlo. Lui può sfottere te, ma se te sfotti lui diventa addirittura vendicativo. Di Maio è oggettivamente troppo ottuso per poter essere autoironico.
Silvio è un professionista del travestimento. Ed è talmente serio che sa ridere di sé.

 

Tommaso Ciuffoletti

Nacqui. E questo è quanto.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*