Prostituzione: Ramonda (Apg23) “Emilia-Romagna prima regione d’Italia contro la tratta. Sia esempio per tutti”

di Redazione Pensalibero.it | 4 dicembre 2017

«Pieno appoggio alla Regione Emilia-Romagna, prima regione d’Italia contro la tratta e lo sfruttamento sessuale. Grati per aver approvato una risoluzione che prevede il contrasto alla prostituzione tramite la sanzione del cliente. Dopo il comune di Firenze e Rimini, ora è una Regione a indicare la strada: il cliente è responsabile. La nostra speranza è che sia di esempio per tutti i Sindaci e Governatori».

E’ quanto afferma Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità fondata da Don Oreste Benzi, il sacerdote che per primo in Italia ha combattuto la cultura della prostituzione in Italia. La notizia riguarda l’approvazione di una risoluzione dei consiglieri dell’Emilia Romagna, con Giuseppe Paruolo primo firmatario, in cui si invita a promuovere e sostenere interventi normativi volti a contrastare lo sfruttamento della prostituzione e a sostenere le vittime del traffico di esseri umani, scoraggiando soprattutto la domanda di prestazioni sessuali a pagamento.

«Don Benzi lo aveva capito 30 anni fa. Ora, a 10 anni dalla sua morte, stiamo assistendo al cambiamento di un paradigma culturale: il riconoscimento della corresponsabilità del cliente che sfrutta la condizione di vulnerabilità della donna. – continua Ramonda – Sono i primi risultati di una lunga battaglia. Per questo ci troveremo sabato sera a Modena per ricordare che la prostituzione oggi in Italia è una moderna forma di schiavitù».

La Comunità Papa Giovanni XXIII ha liberato dalla strada e accolto oltre 7000 ragazze vittime del racket della prostituzione. Ogni settimana è presente con 25 unità di strada e 100 volontari per incontrare le persone che si prostituiscono. Promuove, insieme ad un cartello di associazioni, l’iniziativa Questo è il mio Corpocampagna di liberazione per le vittime della tratta e della prostituzione. La proposta, ispirata al modello nordico, ha l’obiettivo di ridurre sensibilmente il fenomeno colpendo la domanda e sanzionando i clienti delle persone che si prostituiscono.

Don Oreste Benzi (1925-2007) è stato un presbitero italiano, fondatore della Comunità Papa Giovanni XXIII, che ha speso la sua vita a favore degli ultimi. In occasione dei 10 anni della sua morte, si stanno tenendo in tutta Italia numerosi eventi per ricordarlo.

Il testo della risoluzione è disponibile all’indirizzo: Emilia Romagna contro la tratta

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*