Pastella cruda per dolci. Rischio infezioni

di Primo Mastrantoni | 4 dicembre 2017

Si avvicinano le feste e l’occasione è propizia per fare i dolci in casa. Farina, acqua e altri ingredienti formano una pastella da mettere in forno. Festa anche per i bambini che partecipano all’impasto e, magari, ne mangiano un poco. Il rischio di un’infezione intestinale è dietro l’angolo. La farina, infatti, proviene dal grano non trattato per uccidere i batteri, in particolare l’Escherichia Coli, il che può dar luogo a diarrea e crampi intestinali. L’infezione può degenerare in sintomi più gravi, causando un tipo di insufficienza renale chiamata sindrome emolitico-uremica (HUS). La HUS può manifestarsi in persone di qualsiasi età, ma è più comune nei bambini di età inferiore ai 5 anni, negli adulti più anziani e nelle persone con un sistema immunitario indebolito.
L’allarme arriva dalla FDA americana.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

 

Segretario ADUC

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*