Pane e olio per i bimbi con genitori morosi. Montevarchi, conoscila prima di visitarla

di Pietro Yates Moretti | 12 novembre 2017

La sindaca di Montevarchi, Silvia Chiassai, ha trovato un nuovo modo per contrastare quei genitori che non pagano regolarmente la mensa scolastica: ai loro figli, niente primo o secondo. Solo pane ed olio.
Ne è passato di tempo da quando a guidare l’amministrazione cittadina c’erano figure come Brunetto Latini, ma a Montevarchi il Medioevo non sembra andarsene.
Ci pare inutile spiegare perché si tratta di una decisione brutale per quei bimbi. Se non lo si intuisce immediatamente, è probabilmente troppo tardi.
Pertanto, a tutti coloro che in Italia e nel Mondo visiteranno la Toscana, facciamo una breve presentazione della città, confidando nella loro moderna umanità:

Montevarchi (Arezzo, Italy) practices what is known as “lunch shaming”, that is, holding children publicly accountable for unpaid school lunch bills by providing only a slice of oiled bread. Think about that before you visit the town.

Pietro Moretti, vicepresidente Aduc

Vicepresidente Aduc

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*