OMAGGIO A ALDA MERINI

di Redazione Pensalibero.it | 29 Ottobre 2018

PARTE IL TOUR INVERNALE IN ITALIA DI

 

DIO ARRIVERA’ ALL’ALBA

 

 

Dopo il successo di Roma e Napoli, la Liguria ospiterà la prima tappa della tournée di DIO ARRIVERA’ ALL’ALBA – Omaggio a Alda Merini, scritto e diretto da Antonio Nobili e prodotto da TEATROSENZATEMPO PRODUZIONE SPETTACOLI TEATRALI.

Nei giorni 17 e 18 Novembre 2018 DIO ARRIVERA’ ALL’ALBA sarà in scena a LA SPEZIA presso il TEATRO DIALMA RUGGIERO alle ore21,00 (domenica pomeridiana ore 18)

 

Le prossime date del tour invernale di DIO ARRIVERA’ ALL’ALBA in continuo aggiornamento:

 

Sabato 17 e Domenica 18 Novembre 2018 : La Spezia (SP) – Teatro Dialma Ruggiero

Sabato 1 e Domenica 2 Dicembre 2018 : Pianoro (BO) – Teatro Le Rose

Venerdì 1 e Sabato 2 Marzo 2019 : Firenze (FI) – Teatro Lumière

Sabato 4 e Domenica 5 Maggio 2018 : Bari (BA) – Piccolo Teatro di Bari Eugenio D’Attoma

 

LO SPETTACOLO ‘DIO ARRIVERA’ ALL’ALBA’

 

In occasione dei 40 anni dall’emanazione della Legge Basaglia (che ha chiuso i manicomi) e dei 10 anni dalla scomparsa di Alda Merini, Antonio Nobili con il suo testo pregno di poesia, rende omaggio alla poetessa dei Navigli, narrandone la quotidianità come fonte inesauribile ed imprevedibile della sua produzione poetica.

Una telefonata anticipa un incontro.

Da un capo del telefono un professore universitario chiama la sua vecchia e stimata amica Alda Merini chiedendole la cortesia di seguire un giovanotto molto talentuoso che sta svolgendo da parte sua delle ricerche su alcune dinamiche della poesia contemporanea.

Inizialmente titubante la Merini accetta la richiesta dell’amico accogliendo il suo assistente a casa in diverse occasioni….Nel suo appartamento, sul pavimento, mozziconi di sigarette, fogli sparsi e lattine vuote stazionano sul tavolo per intere settimane, mentre alle pareti foto, ritagli di giornale, ma soprattutto appunti, tanti appunti e numeri di telefono scritti col rossetto intorno al telefono, pile di libri ovunque e stufette e ventilatori a comporre una sorta di istallazione concettuale, il più bizzarro dei salotti intellettuali.

 

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*