Nasce la rete regionale di “Punto e a capo”

di Redazione Pensalibero.it | 14 maggio 2018

Una rete di liste civiche in tutta la Toscana. E’ questo lo scenario che si va delineando in vista delle elezioni amministrative del 2019. E che le imminenti votazioni per i nuovi sindaci a Pisa, Siena e Massa (tra circa un mese) rende ancora più plausibile. Nelle tre città toscane, dove già da tempo si avverte il clima elettorale, i candidati sindaci e le liste che non fanno riferimento ad alcuna forza politica sono più numerosi di quelli espressi dai partiti.

Il prossimo anno, quando si voterà , in Toscana, nei comuni di Firenze, Livorno, Prato e nella maggior parte dei municipi non capoluogo di provincia, tutti prevedono che il fenomeno delle liste civiche crescerà ulteriormente.

A riprova di ciò, l’esito della riunione del coordinamento dei circoli socialisti toscani che aderiscono a Socialismo XXI, svoltasi a Montecatini Terme. In vista delle elezioni comunali del prossimo anno è stato deciso di promuovere liste civiche, ovunque possibile, in collegamento con la lista “Punto e a capo” che sta nascendo a Firenze. All’incontro erano presenti Nicola Cariglia e Graziano Cioni, promotori di Punto e a capo, lista civica fiorentina, i quali hanno sottolineato come, rispetto alle altre liste civiche, Punto e a capo si distingue per essere l’unica in grado di esprimere una rete a carattere regionale.

In autunno una grande Convention programmatica di Punto e a capo si svolgerà a Firenze e vi prenderanno parte gli aderenti alla lista fiorentina e degli altri comuni della Toscana.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*