Liberali: mettetevi una supposta !

Anthony Scaramucci ha poi dovuto immediatamente sprofondarsi in una serie di scuse dicendo che comunque la frase incriminata riferita a Rachel Maddow era solo da considerarsi come un giuoco polemico.

di Oscar Bartoli | 12 marzo 2018

Anthony Scaramucci è stato solo 12 giorni responsabile della comunicazione della Casa Bianca.
Licenziato in tronco dal generale John Kelly, chief of staff, per certe sue volgari dichiarazioni, adesso bussa alle principali reti televisive e radiofoniche nel tentativo di ricostruirsi una positiva immagine professionale.
Sere fa intervistato dalla Fox News, il canale televisivo grande supporter di Donald Trump, parlando dei media di ispirazione liberale ha detto che, a cominciare da Rachel Maddow della MSNBC, dovrebbero prendere una pillola al giorno di antidepressivi o meglio una supposta.
Come è nel suo costume Scaramucci ha poi dovuto immediatamente sprofondarsi in una serie di scuse dicendo che comunque la frase incriminata riferita a Rachel Maddow era solo da considerarsi come un giuoco polemico.
Rachel Maddow ha un programma sulla MSNBC la sera alle 21, orario di New York.
Gli ascolti nella fascia tra i 25 e i 50 anni sono altissimi ed hanno messo in seria difficoltà CNN.
Rachel Maddow è la portabandiera televisiva delle lesbiche dichiarate negli Stati Uniti.
I suoi genitori ultraconservatori cattolici hanno appreso delle inclinazioni sessuali della figlia leggendo una sua intervista in un giornale della Università che lei frequentava.
Rachel Maddow ha un dottorato in politica ed ha fatto una infinità di mestieri compreso quello di autista di un camion della spazzatura riciclata.
Guadagna 20 milioni di dollari all’anno che non è poi una cifra straordinaria se paragonata ad esempio ai 100 milioni che si mette in tasca ogni anno Anderson Cooper, altro gay e leader dell’informazione CNN.
Rachel Maddow sostiene che più che riferirsi a quello che dicono alla Casa Bianca e dintorni il giornalismo investigativo deve addentrarsi sui fatti.
Ogni sera questa impetuosa quarantenne riesce, con l’aiuto di una redazione di alto livello, a presentare elementi di novità connessi alla figura del presidente degli Stati Uniti, scandali sessuali, ingerenza della Russia nelle elezioni presidenziali USA del novembre 2016.
Di questa giornalista piace soprattutto il modo con il quale intrattiene in un monologo di 20 minuti all’inizio della sua trasmissione gli spettatori, alternando uno stile confidenziale, ironico spesso corroborato da risate.
Rachel Maddow soffre di depressione con la quale convive da decine di anni.
“Ci sono tre modi per cercare di stare bene:, dice questa giornalista, fare esercizio fisico, dormire (ed io sono una cui piace dormire) e pescare.”
Ed infatti Rachel Maddow che abita a New York con la sua partner impiega ogni momento libero per andare sulla riva dello Hudson River con la sua canna da pesca.

Oscar Bartoli  (letter from Washington)

Oscar Bartoli, Avvocato, giornalista pubblicista, collabora con molti media italiani. Risiede negli Stati Uniti dal 1994 e vive tra Washington D.C. e Los Angeles. Ha lavorato per molti anni nel gruppo SMI,leader europeo nel settore metalli non ferrosi, successivamente nell'IRI come responsabile dei contatti con i media e in seguito direttore IRI USA. Ha insegnato per dieci anni alla scuola di giornalismo della Luiss e per due anni alla Catholic University di Washington DC. Tiene un corso sulla comunicazione nel Master di Relazioni Internazionali dello IULM di Milano. Da giovane, per pagarsi gli studi ma, soprattutto, perche' gli piaceva, ha lavorato come chitarrista - cantante suonando nelle case del popolo, circoli cattolici, night clubs, radio e televisione. Gli articoli per la rubrica Pillole d'Oltreatlantico sono pubblicati dal blog Letter from Washington DC

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*