Iran: il cerchio Usa si stringe intorno a Teheran

Nel recente passato, gli Stati Uniti avevano assegnato all’ Iran un ruolo-chiave nel disegno di riequilibrio delle influenze in Medio Oriente.

di Redazione Pensalibero.it | 4 settembre 2017

Non saranno le tensioni indipendentiste dei curdo-iracheni a porre problemi all’ Iran. Su questo versante, Teheran ha solidi alleati, in primis la Turchia, alle prese con l’endemica ribellione della sua componente curda, e lo stesso Iraq, ove lo strappo dei territori curdi rischierebbe di tradursi anche nella perdita definitiva dei preziosi pozzi di Kirkuk. La ‘questione curda’ è semmai nelle mani di Washington, che sulla fanteria dei peshmerga iracheni e dei curdo-siriani del Rojava punta da tempo per abbattere l’obiettivo primario, il sedicente Stato islamico, l’Isis. Washington si limita per ora a definire il rapporto con i curdi “temporary, transactional, tactical”.

Un progetto Usa rimasto in mezzo al guado
Nel recente passato, gli Stati Uniti avevano assegnato all’ Iran un ruolo-chiave nel disegno di riequilibrio delle influenze in Medio Oriente, delineando un ridimensionamento delle aspirazioni del Golfo e della Turchia. Un disegno ardito e innovatore. Ad esso era ispirata la generosa intesa 
nucleare dell’estate 2015 che sdoganava l’ Iran, prevedendo il progressivo smantellamento delle sanzioni Onu.

Il progetto è rimasto in mezzo al guado. L’influenza iraniana nella regione è andata infatti fortemente consolidandosi in Siria, Iraq ed oltre e, con essa, prevedibilmente, la reazione ostativa dell’Arabia saudita, in un’inedita convergenza con Israele, che mai ha digerito l’idea di un Iran incombente alle proprie frontiere, per di più con residue potenzialità nucleari  ‘dual use’ da spendere entro una decina d’anni. Sullo sfondo, il persistente dogma iraniano che Israele sia uno ‘Stato usurpatore’. Leggi tutto: http://www.affarinternazionali.it/2017/09/iran-cerchio-usa-nucleare-teheran/

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*