Il Grande Oriente abbruna i labari nel ricordo dell’eroico fratello francese Arnaud Beltrame

Il Grande Oriente d’Italia rende omaggio a Arnaud Beltrame,il gendarme francese appartenente alla Gran Loggia di Francia sacrificatosi a Carcassonne per salvare la vita di una donna.

di Redazione Pensalibero.it | 26 marzo 2018

Il fratello francese Arnaud Beltrame con il suo straordinario gesto e sacrificando la propria vita, ha dimostrato, al di là del ruolo istituzionale e del senso del dovere in una situazione così drammatica, l’altruismo e la virtù che i massoni hanno come patrimonio genetico nel loro Dna. Un libero muratore ha sacri la vita, la libertà, l’onore e la dignità di tutti. Egli possiede la forza di adempiere in ogni occasione ai doveri del proprio stato nei confronti della Società e della Famiglia e sa esercitarla con disinteresse non fermandosi ne’ davanti ai sacrifici ne’ davanti alla morte. Il fratello Arnaud, tenente colonnello della gendarmeria francese, con grande coraggio ha voluto opporsi alla barbarie con il cuore infiammato d’amore per la difesa dei propri simili. Perché per un libero muratore tutti sono fratelli. Il Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani abbruna i labari nel ricordo di questo eroico e giusto fratello e si stringe in catena attorno ai familiari e ai fratelli francesi.
Il Gran Maestro
Stefano Bisi

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*