Il bicchiere di Bersani

di Chiara Boriosi | 4 marzo 2013

Dopo l’invenzione della ruota e della sigaretta elettronica, il bicchiere con i lati apre scenari inimmaginabili all’evoluzione della specie umana.

bicchiere mezzo pienoLa domanda che ci assilla ormai da giorni, facendo emergere tutte le nostre democratiche incertezze, non riguarda la possibilità – del tutto inconsistente ed aleatoria – di assemblare un qualche sottoprodotto di governo con le schegge impazzite del fu bipolarismo italiano, ma tocca invece la parte più squisitamente introspettiva ed indagatrice della nostra natura di esseri umani sempre sull’orlo di nuove affascinanti scoperte. Dunque: ma a casa di Bersani, i bicchieri, come sono fatti?!

Perchè quando alle cinque della sera – l’ora fatale per i poeti, i toreri e gli scommettitori di Borsa – quel che restava del Segretario del Partito Devastato si è presentato sul palco che doveva essere della vittoria ed invece, come da prassi ormai consolidata, ospitava solo la sconfitta, ci saremmo aspettati, persino legittimamente, almeno una vaga traccia di autocritica – che so, un harakiri in diretta, una dimissione alla Ratzinger o almeno una testa di Gotor appena tagliata. Così, giusto per dare un segno di vita sul pianeta dei Giusti.

Invece, Bersani ci ha folgorati con questa strepitosa enunciazione: “bisogna vedere i due lati del bicchiere”, scatenando acutissime, e persino folgoranti, interpretazioni che hanno avuto vasta eco a livello mondiale. Perchè dopo l’invenzione della ruota e della sigaretta elettronica, il bicchiere con i lati apre scenari inimmaginabili all’evoluzione della specie umana. Di seguito, vi forniamo una prima selezione dei più avvincenti:

Modello Fassina: teoria matematica che, moltiplicando i due lati del bicchiere per 3,14 diviso la base, ottiene una nuova figura geometrica, quella della batosta elettorale, altrimenti detta figura di m…. La Società degli Studi sul paranormale, sezione Paraguru, invita però alla cautela, perchè sul pallottoliere di Fassina il sistema di misurazione non è del tutto stabile, e varia da “siamo il primo partito” a “ma in fondo abbiamo solo perso a calcetto”. Da rivedere con molta calma dopo la prova dell’etilometro.

Modello D’Alema: teoria storica che vede nei due lati del bicchiere la configurazione degli ultimi due secoli, spiegata sull’Unità con questa sintesi pregevole: “Bersani è un uomo dell’Ottocento, io sono un uomo del Novecento”. La Società degli Studi Storici applicati alla analisi delle trombonate ha però facilmente individuato la falla di questa teoria: se il Segretario di un partito appartiene a due secoli fa, ed il suo Dominus a quello scorso, se ne deduce che presentandosi alle elezioni nel 2013 senza candidati appartenenti a questo secolo, si perde per manifesta inesistenza. Bocciati tutti, e senza appello, all’esame della Storia.

Modello Stumpo: teoria delle probabilità, altrimenti nota come La cacciata degli elettori dalle urne, che considera i due lati del bicchiere come il perimetro oltre il quale non poter andare per poter partecipare alle primarie. La Società degli Studi sulla Memoria lunga ed incazzata assai, ha provveduto a smontarla dimostrando, dati elettorali alla mano, che la probabilità che gli elettori respinti ti puniscano non votandoti più è del tutto equivalente alla somma dei voti presa da Grillo al netto dei voti non presi da Vendola. Un botto – in entrambi i casi.

Modello Vendola: teoria antropologica che propone i due lati del bicchiere come modello di sviluppo equo, solidale e compatibile con la bottiglia a due lati con cui ti sei sbronzato. La Società dell’Energia eolica sviluppata dal giramento delle pale, con sede in Puglia ma con filiali in tutta Italia, ha smentito con forza tale modello, dimostrando che se con i tuoi voti si vincono le primarie ma si perdono le elezioni, il vento generato dalle tue parole non è sufficiente neanche a sfiorare un ricciolo di Grillo.

Modello Bindi: teoria biblica, di chiara matrice paleocristiana, che colloca sui due lati del bicchiere la castità e l’astinenza, ovvero una scelta libera ed una forzata. L’Associazione Elettori Depressi ha ufficialmente chiesto a nome dei propri iscritti – un numero, a dire il vero, impressionante – che si adotti l’astinenza da ogni e qualsiasi ulteriore manifestazione audio, video e affini, al fine di garantire una stabile e duratura disintossicazione dalla pericolosissima dipendenza Bindi, i cui effetti collaterali si calcola verranno del tutto smaltiti solo a partire dal 2056. Fino ad allora, infatti, i Presidenti del Consiglio saranno scelti con il televoto tra i partecipanti ad Amici ed X Factor, e Maria De Filippi ricoprirà il ruolo di Garante della Giuria Popolare direttamente dal Quirinale.

Modello trombati: quelli che vedono i bicchieri con i lati, i tacchini sui tetti, i giaguari da smacchiare, e nonostante questo credono ancora di essere più intelligenti dei loro elettori.

Il modello in casa Bersani, ovviamente, è l’ultimo. Chissà perchè agli italiani non è piaciuto.

Chiara Boriosi, umbra di nascita e fiorentina di adozione, laureata in Lettere all’Università di Firenze con il Prof. Giorgio Luti, accanita lettrice, scocciatrice per vocazione, polemica di natura...insomma, Chi.Bo.

12 commenti

  1. Marzio Siracusa

    Nemmeno io su Renzi, ma per carità non ricominciamo.

  2. Puccio, grazie, spero di averti rallegrato.
    Marzio, io però non ho cambiato idea, l’ho sempre pensata così….

  3. Cosa c’è di democratico in chi anzichè domandarsi perchè la gente non lo ha votato e cerca di capirne le motivazioni, si indigna.

  4. Marzio Siracusa

    Finalmente ci troviamo d’accordo.

  5. puccio cartoni

    Come sempre ,in mezzo al grigiore della giornata e della situazione politica nostrana ,i tuoi commenti fanno compagnia…forse smette anche di piavere !

  6. Grazie a te Simona :)

  7. simona gori nidito

    l’ho letto con avidità da un lato perché mi sono sempre interessata di politica, dall’altro perché sei stata fantastica. con la leggerezza dell’ironia ci hai rappresentata una situazione tragica: questi sarebbero quelli che vogliono governare l’italia. grazie per i tuoi articoli, sempre belli

  8. Grazie Chiara, sei sempre arguta e spiritosissima!

  9. Ahahahah! Carolina io ero rimasta alla Nutella nei bicchieri circolari, dove i lati non ci sono….però le figurine son tutte alle Direzione del Pd. Un abbraccio a te :)

  10. Chiara ai mitici esponenti del Pd manca il bicchiere modello Socrate……a loro mezzo non basterebbe ci vuole doppio…come il whisky…..di cicuta però!!!!!.

    Strepitosa come sempre

    • Cara Chiara… tutto giusto e perfetto come sempre, ma….. si vede che non sei una fruitrice assidua di Nutella. Sono quelli i bicchieri che si possono guardare dai due lati e che hanno immagini diverse. Pigi e il bambino che è in lui….. ;)
      Grazie per condividere sempre i tuoi articoli sulla mia bacheca.
      Un abbraccio

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*