Già in distribuzione gli inviti per la serata della Fondazione Turati con Paolo Hendel

Sarà il giornalista della RAI Alberto Severi ad intervistare Hendel sul suo libro “La giovinezza è sopravvalutata”. Appuntamento martedì 25 al ristorante La Loggia di Firenze.

di Redazione Pensalibero.it | 9 settembre 2018

Sarà Alberto Severi, volto televisivo, giornalista poliedrico della RAI, ad intervistare e “provocare” Paolo Hendel in occasione della serata organizzata dalla Fondazione Turati per presentare il libro “La giovinezza è sopravvalutataIl manifesto per una vecchiaia felice”, scritto dall’attore fiorentino ed edito da Rizzoli.

La serata si svolgerà martedì 25 settembre a Firenze, al ristorante La Loggia del piazzale Michelangelo a partire dalle ore 20,30, dove sarà possibile prendere parte alla cena al costo di 20 euro a persona.

Scritto con il contributo scientifico della geriatra Maria Chiara Cavallini e con l’aiuto di Marco Vicari, autore televisivo e teatrale, «La giovinezza è sopravvalutata» vuole fornire un supporto per imparare a invecchiare ridendoci su. Tra lacrime e risatericordi e consigli medici e pratici, Hendel approfondisce i temi legati alla terza età, dal lavoro alla pensione fino agli esami clinici e a malattie come l’Alzheimer, riflettendo insieme al lettore sul senso della vita e del tempo che passa.

Il dialogo tra Paolo Hendel, uno degli attori comici italiani più esilaranti e Alberto Severi, giornalista, scrittore ed autore teatrale di raffinata e colta ironia, lascia presagire una serata divertente ma anche in grado di lasciare il segno su un tema, quello delle persone anziane, fra i più avvertiti in una società sempre più longeva.

Intanto la distribuzione dei biglietti invito è già cominciata in maniera molto spedita ed è facile presumere il rapido esaurimento dei duecento posti disponibili. Informazioni e prenotazioni possono essere richieste presso l’ufficio fiorentino della Fondazione Turati, via Capo di Mondo, 56/2.  Telefono: 055/5324500.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*