Fondo Europa Immobiliare 1: iniziano le arrabbiature… degli investitori

di Giuseppe D'Orta | 9 aprile 2018

Avevamo detto… altrimenti ci arrabbiamo! (1)
Lo siamo, e molto, ma non è niente rispetto a ciò a cui si potrà assistere a partire dalla prossima settimana nelle agenzie postali di tutta Italia.

La notizia della sospensione del pagamento finale da parte del Fondo Europa Immobiliare 1 è infatti ancora poco nota, ma adesso gli interessati verificheranno la mancanza dell’accredito sul proprio conto o libretto e si recheranno alle Poste per domandare spiegazioni. In più, molti di loro si metteranno in cerca di notizie.

Notizie che stanno iniziando ad apparire, ma ancora parziali. L’evento certo sono gli accertamenti della Guardia di Finanza a Vegagest Sgr per operazioni effettuate dal Fondo Europa Immobiliare 1 a partire dal 2006 e condotte tramite società residenti all’estero. Non è ancora noto se l’iniziativa parte dall’Agenzia delle Entrate oppure dalla Procura della Repubblica di Milano, come non è noto il potenziale impatto negativo sul Fondo.

Nonostante ciò, gli amministratori di Vegagest non si sono ancora degnati di emanare un comunicato.

Poste Italiane era già pronta ad intervenire per tappare la forte perdita in conto capitale pari al -26,915% e dopo ben tredici anni. (2)
Ora alle Poste non solo si trovano davanti ad un potenziale danno per altri 46 milioni e 400 mila euro ma, come detto all’inizio, si ritroveranno agli sportelli migliaia di clienti inferociti che se la prenderanno non con Vegagest ma con Poste Italiane, che ha venduto loro il Fondo Europa Immobiliare 1 con metodi spesso al di fuori dell’ordinario. (3)

Consob ha fatto sapere che la fase di liquidazione del Fondo è di competenza della Banca d’Italia agli sportelli, ma ribadiamo che Poste Italiane sono emittente quotato e che un potenziale contraccolpo negativo per 46 milioni e 400 mila euro è notizia che esige la massima trasparenza verso gli azionisti ed il mercato.

Abbiamo quindi nuovamente sollecitato Banca d’Italia e Consob ad intervenire, imponendo a Vegagest Sgr di emanare un comunicato che contenga tutte le informazioni di cui la società è in possesso, e quali sono le eventuali ricadute negative a cui gli investitori vanno incontro, nell’ipotesi migliore e in quella peggiore.

1 – https://investire.aduc.it/articolo/fondo+europa+immobiliare+prosegue+colpevole_27713.php
2 – https://investire.aduc.it/antipatico/fondo+europa+immobiliare+poste+italiane+26+915_27675.php
3 – https://investire.aduc.it/comunicato/se+direttamente+stato+tradire+risparmiatori_7877.php

Giuseppe D’Orta, responsabile Aduc Tutela del Risparmio

responsabile Aduc Tutela del Risparmio-www.aduc.it

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*