Ecco cosa succede alle elezioni…

di Tuttocchiali | 9 Dicembre 2012

Se Monti non si decide a scendere in campo, Luca Cordero di Montezemolo, come lui stesso ha detto, difficilmente potrà fare la sua lista. Ma se Berlusconi scende in campo, certamente Alfano, che è il segretario,non  potrà indire le primarie del PDL che dovrebbero sancire la sua consacrazione. Invece, se Fini non si toglierà di mezzo, il partito per l’Italia, o il grande centro che dir si voglia, non potrà vedere la luce. Da partito per salvare la patria si trasformerebbe, infatti, in partito per salvare il culo. Se Casini si allea veramente con Montezemolo e Fini, l’UDC rischia di perdere voti, ma se non si allea, rischia di non passare lo sbarramento. Se Di Pietro vuol tornare in Parlamento e preservare l’IDV, dovrà attaccarsi al partito arancione di De Magistris, altrimenti non gli resterebbe che attaccarsi al tram. Se Bersani vuole essere sicuro di vincere ha bisogno di coinvolgere in qualche modo Renzi. Ma se Renzi si lascia coinvolgere, poi non vincerà mai più lui. Se i laici, liberali e socialisti non si mettono assieme, non hanno alcuna possibilità di sopravvivere in quanto tali. Ma se si mettono assieme, significa che non sono veramente dei laici, liberali e socialisti.

E, a questo punto, la nostra nonna è già un carretto anche senza le ruote.

Tuttocchiali: uno scriba errante e discontinuo che appare e scompare da oltre quaranta anni su giornali e testate della Toscana. qualcuno dubita che realmente esista, altri pensano addirittura che i suoi scritti siano frutto dell'opera collettiva di una molteplicità di altri scrivani. Ma non è lecito rivolgersi ad esempi del passato che porterebbero a confondere l'ironia con il ridicolo.

Un commento

  1. puccio cartoni

    In questa panoramica descrittiva dei boss della Casta sta il difertto del nostro Paese : dove il voto non esprime una scelta consapevole (questo vorrebbe dire “eleggere”) ma la suddivisione in tifoserie abituali pronte a scagliarsi sugli arbitri solo quando favoriscono le squadre degli altri. Con la scusa che il calcio è lo sport più bello ,anche la vicenda “politica” viene seguita con la stessa passione….ma non con la testa ,purtroppo ! Forse la tetsa ci pesa un tantino…?

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*