Corea: Moon vuole la distensione fra Sud e Nord

di Lorenzo Mariani | 14 maggio 2017

Elezioni presidenziali
Corea: Moon vuole la distensione fra Sud e Nord
Lorenzo Mariani
 
La vittoria di Moon Jae-in alle elezioni presidenziali di martedì scorso segna il ritorno dei liberali alla guida della Corea del Sud dopo quasi dieci anni di dominio conservatore. Con un’affluenza di circa il 77%, i sudcoreani hanno risposto alle crescenti sfide interne e alla problematica questione regionale decidendo di dare fiducia all’uomo che aveva promesso una svolta radicale nella conduzione politica del Paese.

Con lo scemare del fervore post-elettorale, a Moon, che si insedierà mercoledì 17, toccherà dimostrare la concreta applicabilità ed efficacia delle molte riforme promesse nel corso dei mesi scorsi. Nonostante gli stringenti problemi interni, gli occhi della comunità internazionale sono ora puntati sulla Corea del Sud per vedere se il nuovo presidente saprà realmente portare Kim Jong-un al tavolo dei negoziati.

Durante la breve campagna elettorale che ha fatto seguito all’impeachment dell’ex presidentessa Park Geun-hye e che ha portato al risultato di martedì, Moon Jae-in aveva delineato, senza scendere troppo nei dettagli, la sua strategia per riportare la Corea del Nord al dialogo e cercare di evitare quel confronto che solo qualche settimana fa veniva dato per imminente. Leggi tutto: http://www.affarinternazionali.it/articolo.asp?ID=3945

 

 

Lorenzo Mariani è assistente alla ricerca dell’area Asia dello IAI, dove si occupa di Relazioni internazionali dell’Asia orientale.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*