Ciao, “Cappuccio Rosso”

di Maria Mantello | 3 luglio 2017

Ayse Deniz Karacagil, è morta in battaglia alle porte di Raqqa mentre combatteva nella brigata internazionale contro i miliziani dell’Isis. Aveva partecipato con le partigiane curde alla liberazione di Kobane. Il fumettista romano Michele Rech, in arte Zerocalcare, l’aveva immortalata nel suo libro Kobane Calling, dove narra il coraggio di questa giovane turca ventenne, animatrice delle manifestazione contro Erdogan e combattente contro il Califfato.

Ayse Deniz era soprannominata “Cappuccio rosso”, perchè amava indossare sempre un berretto rosso o una sciarpa rossa alle manifestazioni contro il regime di Erdgan. Diventata una bandiera dell’ attivismo dalla parte delle donne e per i diritti democratici, il regime turco di Erdogan aveva condannato questa ragazza di 24 anni a 103 anni di carcere con l’accusa di terrorismo. Fuggita, mentre era in libertà vigilata, si era unita alle resistenti curde, che tante parte continuano ad avere nella contro l’Isis.

 

Correlato: Alvaro Belardinelli. La resistenza contro l’Isis. Moltissime le donne partigiane, “Libero Pensiero” n° 70

http://www.periodicoliberopensiero.it/pdf/periodico-dicembre-2014/belardinelli-editoriale.pdf

 

Maria Mantello (www.periodicoliberopensiero.it/)

Presidente Associazione Nazionale del Libero Pensiero Giordano Bruno

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*