Focus

Marino: ritratto di uno dei tanti “scalcinati” politici nostrani

Merita di andare ad occupare una nuova nicchia nella improponibile ma reale galleria, tra il collega di medicina, Scilipoti e di piccole furbizie, Razzi. Mai abbiamo ritenuto che Marino fosse una risorsa per Roma. Pur tuttavia nemmeno che arrivasse a minarsi con tanta alacrità funzione e immagine: troppo giocosamente indifferente alle responsabilità che il ruolo di sindaco prevede e intempestivo ...

Leggi »

Un buon pareggio nel primo tempo della partita europea ma ora Renzi deve vincere in casa

D’altra parte, lo stesso presidente del Consiglio ha definito il vertice “tosto e complicato”, a testimonianza che il quadro europeo è ben più complesso della solita semplificazione che si tende a fare nell’italico dibattito da pollaio. Un buon risultato in Europa – diciamo un pareggio in trasferta – e partita ancora aperta, ma tutta in salita, a Roma, contro un ...

Leggi »

Felice Besostri mantiene la candidatura alla Corte Costituzionale

A candidare Besostri è stato il Movimento 5 Stelle che ha proposto una rosa di 4 nominativi: Antonio D’Andrea, Franco Modugno, Silvia Niccolai e Felice Besostri. Anche per la quarta votazione congiunta delle due Camere, Felice Besostri, già senatore dal 1996 al 2001, avvocato amministrativista e docente di diritto pubblico comparato, sarà candidato al ruolo di giudice della Corte Costituzionale. Socialista da sempre, ...

Leggi »

Chi si accontenta gode

L’Italia deve ottenere più tempi per il rientro dal debito, come è stato accordato a Francia e Spagna. Senza un intervento incisivo e consistente rischiamo di non agganciare la ripresa. Il Centro Studi di Confindustria ha rivisto a ribasso di mezzo punto la sua previsione di crescita del nostro Pil per il 2014. Dobbiamo accontentarci di un risicato +0,2%. E’ ...

Leggi »

Credibilità in bolletta
Energia retroattiva

I guai del decreto “competitività” nel settore energetico, specie nei rapporti con gli investitori stranieri. Si chiama “decreto competitività”, ma per quanto riguarda l’energia rischia di rivelarsi una partita di giro a somma negativa. Il provvedimento del governo prevede infatti la riduzione, dal 2015, del 10% del costo della bolletta elettrica delle piccole e medie imprese che hanno un’utenza superiore ...

Leggi »

Chi vince le elezioni deve poter governare agevolmente ma non può impadronirsi delle massime cariche dello Stato dal Quirinale al Csm alla Corte

L’intervento di Walter Tocci all’assemblea nazionale del PD. “Caro Matteo consentimi un consiglio. Segui la riforma come segretario del Pd e non come capo del governo. Il potere esecutivo tace quando il potere legislativo scrive la Carta fondamentale”. È merito di Matteo Renzi aver riacceso la speranza degli italiani verso il cambiamento possibile. È merito di Matteo Renzi aver restituito ...

Leggi »

Per un nuovo Welfare

Governo Renzi

Il Governo ha annunciato una riforma completo del Terzo Settore. Dal sito Governo.it riprendiamo le linee guida del provvedimento. La Riforma del Terzo Settore era già stata annunciata dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a Lucca il 12 aprile 2014 alla Festa del Volontariato. Tra gli obiettivi principali vi è quello di costruire un nuovo Welfare partecipativo, fondato su una governance ...

Leggi »

Matteo Renzi e l’effetto 40,8%

Oggi tutti sono chiamati a confrontarsi con l’agenda Renzi (l’unica che c’è) e chiunque tenterà -a qualunque titolo- di abbandonare la nave sarà, facilmente, additato presso e dall’opinione pubblica come il “sabotatore” della Nazione. Il 40,8% sta avendo i suoi effetti. È innegabile, il colpo è stato davvero duro. Tremendamente duro! Tanto da aprire una nuova fase in tutto lo ...

Leggi »

A partire da Lyotard, la condizione dell’intellettuale postmoderno

Sfuggendo alle pruderie di intellettuali di altri tempi, d’antan, potremmo dire in senso lato che con la crescita e la diffusione della cultura cresce e si sviluppa anche il ruolo, oggi, dell’intellettuale postmoderno. In un magniloquente brano dell’Introduzione, alla prima edizione del 1979 in madrelingua di La condition postmoderne, estratto della traduzione italiana dell’opera, pubblicata per la prima volta in Italia nel 1981 ...

Leggi »

Il Partito Taxi e le riforme da fare

Il vero è che altro è il fare teso alla modifica razionale dell’esistente, altro il fare con la finalità mediatica della modifica dimostrativa di una mera attività svolta.renziProbabilmente, nella foga del momento, il nostro Presidente del Consiglio, più proclive ad assumere impegni diretti accompagnandoli con battute di sicuro effetto che non alla loro ponderazione, prediligendo sempre l’enunciazione di obiettivi di ...

Leggi »

Irak :la vera posta in gioco

L’intera regione è più che mai in preda alle fiamme. Più che mai a Washington si rifanno i conti, si chiedono dei perché, si rivedono le decisioni prese: dal presidente che pensa troppo ed esita ma soprattutto da quello che pensò troppo poco. L’allarme risuona adesso con lugubre urgenza, ed è giusto. Ma anche, da molte parti, con i toni ...

Leggi »

Gli italiani, il 25 maggio 2014, hanno votato con intelligenza, consapevolezza e determinazione per salvare l’Italia dal baratro economico e culturale

Il voto degli italiani per il Parlamento Europeo, del Maggio 2014, è stato intelligente perchè ha premiato la coerenza e il coraggio di determinati candidati, punito chi rappresentava un pericolo per la democrazia e la libertà e ignorati gli arivisti e gli egoisti impegnati a salvare le proprie fortune. Matteo Renzi ha saputo proporre e dimostrare l’utilità della rottamazione degli ...

Leggi »

Il coma cognitivo per non ricordare

Passati sotto silenzio anniversari-chiave della politica italiana Rottamare il personale politico perdente è nella realtà della vita concreta. Rottamare la storia è invece un “coma cognitivo”. C’è da anni una rimozione ipnotica di massa che ha cancellato le tracce del perché siamo qui. Non c’è terreno, c’è solo una mappa. Tutto ciò che la mappa disegna è sufficiente per sapere ...

Leggi »

Né con Uber né con i taxi, ma per la concorrenza

I tassisti scioperano in nome del “servizio pubblico”, della “sicurezza dei cittadini” e del “rispetto delle leggi”, in realtà per impedire che aumenti e si differenzi l’offerta e quindi per limitare la libertà d’impresa e la libertà di scelta dei consumatori. Oggi nessuno pensa che sia possibile e legittimo proibire la vendita del sale nei minimarket, nei supermercati e nelle panetterie, ...

Leggi »

Consigli non richiesti alla sinistra radicale

Fino a una decina di anni fa c’erano milioni di elettori di Rifondazione, Comunisti Italiani, Verdi, che ora sono scomparsi. Forse sarebbe meglio puntare a recuperare la torta, piuttosto che le briciole. Il 4,03% ottenuto dalla lista Tsipras non è affatto un risultato negativo, ma allo stesso tempo suggerisce alcune analisi che, a quanto pare, nessun elettore/militante/dirigente della sinistra radicale ...

Leggi »

Debito, riforma della giustizia e assemblea costituente ecco le tre grandi rivoluzioni che deve fare Renzi

Qui ci vuole un colpo di reni. Le elezioni sono finite, e con esse la necessità di costruire consenso con l’arma del populismo e dei proclami. Il voto ci consegna un quadro di relativa stabilità politica, insidiata però da una dinamica dentro il Pd che contrappone l’euforia renzista – che non è affatto sinonimo di fiducia e non promette nulla ...

Leggi »

Banca d’Italia: non di sola Tasi ha parlato il Governatore!

Banca d'Italia

Quello che Bankitalia chiede nell’immediato è il rilancio degli “investimenti fissi”: infrastrutture pubbliche e strumenti di base dell’economia al servizio della piccola impresa. E’ un segno dei tempi, legati all’immediato, al contingente, al maledetto problema fiscale sulla casa, il fatto che la relazione del Governatore della Banca d’Italia sia stata commentata dai media più per un capitolo dell’allegato, quello relativo ...

Leggi »

Un vertice mondiale all’ombra di Putin

Obama che vorrebbe che l’Europa riarmasse in funzione antirussa e i Paesi europei che invece tengono molto a buone relazioni economiche con la Russia, a cominciare dalla Germania proseguendo con l’Italia (vedi forniture energetiche) e con la Francia, che si appresta a vendere a Mosca navi da guerra. La settimana che si è appena chiusa è stata molto densa. Riempita ...

Leggi »

Cina, pensioni e club sep

Durante gli ultimi due anni, varie delegazioni cinesi hanno visitato il Cile per studiare il suo modello pensionistico a copertura finanziaria completa. Nel frattempo nel “razionale” mondo occidentale, le classi politiche stanno facendo il contrario di tutto quello che vorrebbe il buon senso. Negli ultimi anni, gli esperti cinesi si sono preoccupati dei crescenti oneri finanziari causati dall’invecchiamento della popolazione cinese, problema ...

Leggi »

SPQA (sono pazzi questi americani)

Miliardi di dollari di armi, veicoli ed equipaggiamenti militari verranno abbandonati dagli USA in Afghanistan, che diventerà così il supermercato mondiale delle armi usate, con priorità per i clienti del terrorismo mussulmano. La motivazione di questa folle decisione è che “costa troppo portarli via con un ponte aereo, e il Pakistan, ancora offeso perchè gli USA si sono permessi di ...

Leggi »

Maidan: la democrazia vive nella piazza

Piazza Maidan ha creato un nuovo fronte, molto delicato, sia per la giovane democrazia ucraina, sia per le conseguenze internazionali. L’impegno di Maidan è la volontà di ottenere per la popolazione, libertà di movimento in occidente, scambio economico e di conoscenza con gli altri paesi europei. Maidan, la piazza di Kiev è come l’agorà greca, e rappresenta la democrazia. Resterà ...

Leggi »

Ora Renzi è fortissimo ma non ha scampo: o fa sul serio o crolla

Adesso che abbiamo capito cosa è successo nelle urne (vedil’edizione speciale di TerzaRepubblica , che replichiamo per chi non l’avesse vista in settimana), cerchiamo di capire cosa succederà per effetto del voto. Gli scenari a cui badare sono sostanzialmente quattro: le dinamiche dentro il Pd, quelle nel centro-destra, l’azione del Governo, gli assetti europei. Ma il punto di partenza è, ovviamente, ...

Leggi »

Squinzi chiama Renzi

Dalla platea di Confindustria Il presidente degli industriali lancia una mano tesa verso il Premier. Ora è il momento delle riforme. Peccato che Matteo Renzi – per una comprensibile ma non per questo utile par condicio con la sua assenza all’assemblea della Cgil – non fosse ieri ad ascoltare la relazione di Giorgio Squinzi all’assemblea di Confindustria. Se ci fosse ...

Leggi »

Il Cavaliere oscuro

Matteo Renzi e Silvio Berlusconi

Non se ne vogliano gli altri, ma si è trattato piuttosto di uno scontro elettorale tra tre leaders, rappresentativi di diversi schieramenti, uno decaduto e gli altri due democraticamente non eletti in Parlamento. In Italia, le recenti elezioni europee hanno dato esito ad un risultato certamente non pronosticato da alcuno fino a subito prima del voto. Immediatamente dopo l’esito, qualcuno ha ...

Leggi »

Qualcuno ha voglia di ragionare su questi temi piuttosto che di entomologia dell’italica sinistra supponente?

Gli USA non intendono più intervenire direttamente con loro truppe in giro per il mondo, o per lo meno non per lungo tempo e il più da lontano possibile. E’ il caso che gli europei ci ragionino un po’ sopra. Qualche giorno fa Obama ha tenuto un discorso ai cadetti di West Point che è passato inosservato nella baraonda postelettorale ...

Leggi »

L’Europa della speranza

Uno spettro si aggira per l’Europa: lo spettro del populismo. Kark Marx ( nel 2014) Come un fiume carsico, soprattutto in tempi di grave crisi economica, il fenomeno politico del populismo, sia di destra che di sinistra, riaffiora periodicamente nelle società di ogni stato democratico e si afferma prepotentemente al momento delle consultazioni elettorali vagheggiando palingenesi morali e civili. I ...

Leggi »

Per crescere serve cambiar rotta

La ripresa non c’è e non ci sarà, senza un piano Marshall che non sia “lacrime e sangue”, ma neanche un libro dei sogni. isiRealtà batte fantasia 6 a 0. Dopo aver “scoperto” con inusitato stupore che nel primo trimestre la nostra economia è tornata a decrescere – chissà cosa faceva pensare il contrario, a parte le evocazioni della “luce ...

Leggi »

I rottamati e i perdenti del PD uniti ai fuoriusciti dal PDL per non far cadere il governo Renzi hanno indotto il popolo tradito e umiliato a sostenere un comico nelle vesti di Robespierre

Se il bravo comico Grillo dovesse continuare ad essere, dopo quelle europee, lo spauracchio anche delle prossime elezioni politiche, la colpa sarà tutta di chi ha rovinato i partiti sia di sinistra, sia dell’area moderata di centro destra per problemi di egoismo personale. I cittadini impoveriti per la mancanza di lavoro, senza una prospettiva per il futuro per sé e ...

Leggi »

Un dopo “Equitalia” ma con nuove leggi

La violenza dei provvedimenti, emessi da Equitalia, costituisce un problema, perché i suicidi che si verificano in tutt’Italia hanno scosso e scuotono le coscienze delle persone sensibili. Il problema Equitalia merita ancora un nostro editoriale, in considerazione dei molteplici aspetti che, a causa del suo operato, toccano la vita della stragrande maggioranza dei cittadini. Parliamo di problema, perché Equitalia, per ...

Leggi »

Il Parmenide di Heidegger

Il Parmenide di Heidegger è un’opera, che racchiude il testo rielaborato dall’autore, del corso di lezioni che Martin Heidegger svolse all’Università di Friburgo nel semestre invernale 1942-43. Nella conversazione di un dibattito televisivo trasmesso dal canale pubblico britannico Channel 4, il 27 marzo 1986, Cornelius Castoriadis (1922-1997) e Christopher Lasch (1932-1994) s’interrogano “sulla modernità e i suoi costi”, e più precisamente nel ...

Leggi »

Dove va l’Italia?

Le riforme proposte da Renzi tendono a dare compimento istituzionale ad un processo di involuzione della democrazia che dura da almeno un ventennio. Complice la mancanza di una Sinistra moderna, l’Italia si incammina verso un’oligarchia tribale e feudale. E’ mia opinione che l’avvento del governo Renzi non rappresenti affatto una discontinuità, ma tenda invece a dare forma compiuta a quel ...

Leggi »

Elezioni 2014

Lunedì 26 maggio alle ore 9.00, la nostra collaboratrice Chiara Boriosi commenterà in diretta i risultati elettorali nella trasmissione di approfondimento condotta da Andrea Vignolini su Lady Radio, notissima emittente fiorentina. Potete sintonizzarvi sulla frequenza 102.1 Fm oppure seguire in streaming dal sito www.ladyradio.it

Leggi »