Esteri

CNN e il giornalismo indipendente che non fa lecchini

CNN sta perdendo ascolti a causa di MSNBC che ha un carnet di anchors di tutto rispetto a cominciare da Rachel Meadow, lesbica e super odiata da Trump. Allora uno si chiede perchè il presidente continui a scagliarsi contro CNN e la ragione sta nel fatto che questa TV è vista in tutto il mondo. Per risalire negli ascolti CNN ...

Leggi »

Fine della presidenza Trump nel 2018?

Secondo CheatSheet.com , un blog molto seguito dallo stesso Trump vi sono sette buone ragioni per prevedere la fine della presidenza entro il 2018. Le riassumiamo in italiano per i nostri Lettori, convinti come siamo che Donald Trump riuscira’ a sfangarla anche alle elezioni di mid term del prossimo novembre, sostenuto da quel 40% degli elettori americani che per motivi ...

Leggi »

Onu / Usa: con Trump una relazione complicata

Il 2017 ha visto l’emergere di un rapporto più conflittuale tra Nazioni Unite e Stati Uniti. Donald Trump, fin dalla campagna elettorale, non ha fatto mancare le critiche all’ Onu e nei mesi seguenti la vittoria elettorale le difficoltà e le incomprensioni sono aumentate. Nel suo primo discorso alle Nazioni Unite (19 settembre 2017), il presidente statunitense ha ribadito la sua visione di America First, così ...

Leggi »

Nucleare: quando la tecnologia uccide la dissuasione

Mentre assistiamo stupiti, divertiti e, forse, anche un po’ preoccupati alla competizione tra chi pensa di avere a sua disposizione il “bottone rosso” più grosso, lucido e potente, è il caso di domandarsi in che condizioni sia la dissuasione nucleare: la famosa “deterrenza” che sinora ha potentemente contribuito ad evitare la guerra tra le superpotenze e a mantenere la pace nella ...

Leggi »

Sull’orlo di una nuova guerra

Accanto a una tenacia surreale, i nordcoreani possiedono (anche oggi con il loro bluff nucleare) una rimarchevole fantasia.

Leggi »

Ue-Turchia: integrazione differenziata

Quando negli ambienti dell’Unione europea si parla di Turchia, e viceversa quando ad Ankara si parla di Ue, i toni sono oggi aspri da entrambe le parti e vengono alimentati da reciproche recriminazioni, contrapposizioni e divergenze. Lo stesso presidente francese Emmanuel Macron, incontrando l’omologo turco Recep Tayyp Erdoğan all’Eliseo a inizio 2018, ha raggelato le prospettive di adesione, dopo che il leader di Ankara si era ...

Leggi »

Osce: dalla parte dei difensori dei diritti umani

Creata come istituzione dedicata alla sicurezza intesa come cornice per la stabilità e la pace nel Vecchio continente, l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce) aveva fin dal suo atto istitutivo riconosciuto la centralità dei diritti umani e delle libertà fondamentali come componenti della cosiddetta dimensione “umana” della sicurezza, accanto alla dimensione politico-militare ed a quella economico-ambientale. La dimensione umana della ...

Leggi »

Iran: se la politica estera diventa un fattore penalizzante

Le proteste iraniane sono anche la conseguenza, non calcolata, della politica regionale di Teheran: una strategia di successo, ma dal forte impatto, diretto e indiretto, sull’economia nazionale. Ciò che avviene in Iran è in parte indecifrabile. Però, più passano i giorni, più lo scontro fra le storiche fazioni interne al sistema della Repubblica islamica (il presidente riformatore Hassan Rohani vs Qassem Suleimani, il pasdaran capo degli Al-Quds, ...

Leggi »

Colombia: volontari Italiani di Operazione Colomba testimoni di un attacco armato contro la Comunità di Pace di San José de Apartadò

I volontari di Operazione Colomba, il Corpo di Pace della Comunità Papa Giovanni XXIII, sono stati testimoni di un attacco armato in Colombia. E’ successo la mattina del 29 Dicembre, alle 10:15 ora locale, presso la Comunità di Pace di San José de Apartadò, in Colombia. Quattro uomini armati appartenenti a gruppi neoparamilitari hanno cercato di assassinare il leader della Comunità di Pace, Germàn ...

Leggi »

Europa dinnanzi alla sfida di Trump

Euforia di Wall Street per gli aiuti fiscali alle imprese. Di contro, la frammentazione fiscale in Europa avvantaggia solo le multinazionali. Gli effetti positivi sulla governabiità dell'Italia dal nuovo Regolamento del Senato.

Leggi »

Il controllo sull’export italiano di equipaggiamento militare

Una recente inchiesta del New York Times ha riportato l’attenzione sulla vendita all’Arabia Saudita di bombe aeree prodotte in Italia. In realtà, quello che è stato presentato come uno scoop non fa altro che riproporre in modo più accattivante quanto già mostrato in un servizio televisivo de Le Iene nell’ottobre 2016 e poi ripreso dalla stampa nazionale, oltre che in interrogazioni parlamentari. In questo ...

Leggi »