Cinema

Il prigioniero coreano

Kim Ki duk imposta un film in cui non prende posizione a favore dell’una o dell’altra Corea ma riesce a scontentare entrambe.

Leggi »

La forma dell’acqua

Una storia d'amore inusuale, un tuffo nella fantasia e non solo, Assolutamente da vedere

Leggi »

Chiamami col tuo nome

Un film romantico? Un film di crescita ? Forse. Il film di Guadagnino, candidato a ben 4 premi Oscar, secondo me,   non riesce a dare emozione allo spettatore che si aspetta troppo. Nonostante i peana di tanta critica che non esita a definirlo un capolavoro, a me non è piaciuto . Mi viene il dubbio di non averlo capito, ma ...

Leggi »

Tre manifesti a Ebbing Missouri

Il regista Martin McDonangh ci tiene incollati alla poltrona, ci fa ridere, ci fa commuovere, ci appassiona.

Leggi »

Ammore e Malavita

Il cinema italiano ha un futuro che parte da Napoli

Leggi »

Nico, 1988 Premio miglior film sezione Orizzonti

Maria Rita Monaco è a Venezia per seguire la 74 edizione della Mostra del Cinema. I suoi contributi in esclusiva su Pensalibero

Leggi »

90 nazioni e 1800 opere: successo del festival del digitale a Imperia

Un bel lavoro e una bella fatica quelli che ormai da dodici anni tengono impegnati ideatori, giuria e organizzatori.

Leggi »

Il diritto di contare

"la scienza non guarda al colore della pelle, la scienza è scienza e il genio è genio" 

Leggi »

Manchester by the Sea

Un film intenso ,un film che non ha eroi , un normale film che racconta la vita chepretende di essere vissuta nonostante il dolore, la colpa, l'incapacità di reagire.

Leggi »

Oscar, una figuraccia cosmica

E adesso, se permettete parliamo di Oscar, di questa grande festa glamour che quest’anno è stata una festa tutta sorrisi, applausi e interviste scontate sul tappeto rosso fino all’ingresso in sala di ospiti e invitati che al suono di una musica trascinante hanno ballato e applaudito, per poi cadere sempre più di tono fino all’infausto finale. Ma andiamo con ordine. ...

Leggi »

Silence

Un film grandioso, una regia da grande maestro, una fotografia affascinante, attori più che grandi e un Liam Neeson eccelso. Niente di tutto questo piace all'Accademy,peccato!

Leggi »