Cinema

90 nazioni e 1800 opere: successo del festival del digitale a Imperia

Un bel lavoro e una bella fatica quelli che ormai da dodici anni tengono impegnati ideatori, giuria e organizzatori.

Leggi »

Il diritto di contare

"la scienza non guarda al colore della pelle, la scienza è scienza e il genio è genio" 

Leggi »

Manchester by the Sea

Un film intenso ,un film che non ha eroi , un normale film che racconta la vita chepretende di essere vissuta nonostante il dolore, la colpa, l'incapacità di reagire.

Leggi »

Oscar, una figuraccia cosmica

E adesso, se permettete parliamo di Oscar, di questa grande festa glamour che quest’anno è stata una festa tutta sorrisi, applausi e interviste scontate sul tappeto rosso fino all’ingresso in sala di ospiti e invitati che al suono di una musica trascinante hanno ballato e applaudito, per poi cadere sempre più di tono fino all’infausto finale. Ma andiamo con ordine. ...

Leggi »

Silence

Un film grandioso, una regia da grande maestro, una fotografia affascinante, attori più che grandi e un Liam Neeson eccelso. Niente di tutto questo piace all'Accademy,peccato!

Leggi »

Il cittadino illustre

Il film di Mariano Cohn e Gaston Duprat , vera sorpresa di Venezia 73, è uscito nelle nostre sale proprio quando si parlava ancora del Nobel a Dylan e della sua assenza a Stoccolma  il giorno della consegna del premio. Quando si dice le curiose e a volte ironiche casualità della vita e la fantasia che anticipa la realtà. Protagonista ...

Leggi »

Animali notturni

Assolutamente da vedere. L'esibizione del bello (l'Arte) e il brutto (La vita) vista con occhio distaccato ma contemporaneamente accusatorio da Tom Ford

Leggi »

Piuma

Un film che tratta con "leggerezza" di adolescenti, delle loro famiglie, della voglia di avere un figlio e navigare verso la vita degli adulti.

Leggi »

I, Daniel Blake

Il film del grande #KenLoach, vincitore di #Cannes 2016, assolutamente da vedere, recensito per Pensalibero da Maria Rita Monaco

Leggi »

Monte, un film di Amir Naderi

“Francamente non credo di aver mai fatto un film che non fosse attraversato dall’ossessione” (Amir Naderi) E per tener fede a queste sue parole il regista ha portato a Venezia  (fuori concorso) il suo primo film girato in Italia sulle montagne dell’Alto Adige, con attori italiani, produzione in gran parte italiana  e un cast tecnico italiano, escluso regia, sceneggiatura, montaggio ...

Leggi »

Indivisibili

Il film era fra quelli papabili per rappresentare l'Italia come miglior film straniero agli Oscar e per un solo voto di differenza ha perso la gara a favore di Fuocoammare ed è stato forse un bene perché pur essendo un buon film non ha il respiro internazionale necessario per arrivare almeno alla cinquina finale, cosa che invece potrebbe avere il film di Rosi, sponsorizzato anche da Meryl Streep.

Leggi »