Cinema

Chiamami col tuo nome

Un film romantico? Un film di crescita ? Forse. Il film di Guadagnino, candidato a ben 4 premi Oscar, secondo me,   non riesce a dare emozione allo spettatore che si aspetta troppo. Nonostante i peana di tanta critica che non esita a definirlo un capolavoro, a me non è piaciuto . Mi viene il dubbio di non averlo capito, ma ...

Leggi »

Oscar, una figuraccia cosmica

E adesso, se permettete parliamo di Oscar, di questa grande festa glamour che quest’anno è stata una festa tutta sorrisi, applausi e interviste scontate sul tappeto rosso fino all’ingresso in sala di ospiti e invitati che al suono di una musica trascinante hanno ballato e applaudito, per poi cadere sempre più di tono fino all’infausto finale. Ma andiamo con ordine. ...

Leggi »

Il cittadino illustre

Il film di Mariano Cohn e Gaston Duprat , vera sorpresa di Venezia 73, è uscito nelle nostre sale proprio quando si parlava ancora del Nobel a Dylan e della sua assenza a Stoccolma  il giorno della consegna del premio. Quando si dice le curiose e a volte ironiche casualità della vita e la fantasia che anticipa la realtà. Protagonista ...

Leggi »

Monte, un film di Amir Naderi

“Francamente non credo di aver mai fatto un film che non fosse attraversato dall’ossessione” (Amir Naderi) E per tener fede a queste sue parole il regista ha portato a Venezia  (fuori concorso) il suo primo film girato in Italia sulle montagne dell’Alto Adige, con attori italiani, produzione in gran parte italiana  e un cast tecnico italiano, escluso regia, sceneggiatura, montaggio ...

Leggi »

Indivisibili

Il film era fra quelli papabili per rappresentare l'Italia come miglior film straniero agli Oscar e per un solo voto di differenza ha perso la gara a favore di Fuocoammare ed è stato forse un bene perché pur essendo un buon film non ha il respiro internazionale necessario per arrivare almeno alla cinquina finale, cosa che invece potrebbe avere il film di Rosi, sponsorizzato anche da Meryl Streep.

Leggi »

Kung Fu Panda 3

12

Da cercare nelle arene estive parla di famiglie allargate, di componenti, strani, diverte dll'inzio alla fine e una volta tornati a casa c'è materiale per riflettere. In questo momento così buio una risata liberatoria e una riflessione sulla volontà di fare e fare bene, può farci passare due ore più tranquille .

Leggi »

Perfetti sconosciuti

Dopo i recenti successi : Miglior film e miglior sceneggiatura ai premi David di Donatello e il premio sempre per la miglior sceneggiatura al Tribeca film Festival di New York, torna nelle nostre sale, per chi se lo fosse perso e per chi volesse rivederlo l'ultimo film di Paolo Genovese.

Leggi »

The Hateful Eight

Quasi capolavoro e quasi lato B ; dopo bastardi senza gloria sulla II guerra mondiale, questo sulla guerra di secessione , a tratti splatter, a tratti verboso con uno splendido Ken Russel e un meraviglioso Samuel Jackson.. per non parlare di Jennifer Jason Leight giustamente candidata all'Oscar come miglior attrice non protagonista e Golden Globe già ottenuto

Leggi »

El Clan

Il regista Pablo Trapero racconta la sua Argentina in quel periodo estremamente delicato che segnò il passaggio dalla fine della dittatura militare ad una democrazia ancora troppo fragile. L’America  latina era presente sia come quantità, sia come qualità all’ultimo festival di Venezia , prova ne siano il Leone d’oro”Desde Alla”dieretto da Vigas (venezuela), sia  il Leone d’argento  “El Club diretto ...

Leggi »

A Bigger Splash

A Bigger Splash è un film di amori e passioni, una storia in cui erotismo e desiderio la fanno da padroni, si sciupa quando rischia di diventare un thriller, si perde definitivamente nel finale che rasenta il grottesco. Tutto inizia da un no per un remake, ripetuto solo due volte e da un quadro “A Bigger Splash”, appunto, del giovane ...

Leggi »

The last Witch Hunter (L’ultimo cacciatore di streghe)

Once upon a time… Le streghe abitavano la terra prima ancora della comparsa dell’uomo e amavano e rispettavano i quattro elementi che determinano la natura stessa: aria, acqua, ferro e fuoco. Quando l’uomo ha cominciato a piegare la natura al suo volere è iniziata la guerra. Partendo da questo concetto gli sceneggiatori hanno imbastito sulla pelle di Vin Diesel (Kaulder) ...

Leggi »

Tutto può accadere a Broadway

Una commedia garbata e intelligente diretta da un regista che è soprattutto un cinefilo. Da vedere .     Ci si innamora, si tradisce, in questa commedia degli inganni e degli equivoci, con un occhio a quei registi del passato che hanno fatto grande Hollywood e con la classe e l’ironia che Bogdanovich ha conservato intatta anche dopo anni di silenzio a ...

Leggi »